Chi era Peter Manuel? La vera storia del famigerato serial killer di In Plain Sight

Dramma


Se non avessi messo 'Questa è una storia vera' all'inizio di questo, non ci crederesti, dice Martin Compston, che interpreta il sinistro serial killer Peter Manuel nel dramma criminale di ITV In Plain Sight.

La serie in tre parti si basa sugli sforzi del determinato detective Muncie (interpretato da Douglas Henshall nel In Plain Sight cast ) per provare la colpevolezza di Manuel per una serie di aggressioni sessuali e omicidi vicino a Glasgow. Ma è un dramma, non un documentario, quindi qual è la vera storia della follia criminale di Manuel e come è stato assicurato alla giustizia?





Continua a leggere per la vera storia di Peter Manuel.

Com'era Peter Manuel da bambino?

Nato a New York nel 1927 da genitori scozzesi, il giovane è stato portato in Scozia, prima di trasferirsi a Coventry con la sua famiglia all'età di 11 anni. Era brillante e ha vinto un posto in una scuola di grammatica, ma non passò molto tempo prima che Manuel iniziato a recitare.

Previsioni Leeds Burnley

Condannato per violazione di domicilio, è stato mandato in una scuola approvata, cioè un collegio per ragazzi problematici. È fuggito, quindi è stato trasferito in un'altra scuola, ma ha continuato a scappare.

All'età di 14 anni, durante una delle sue fughe, mostrò i primi segni della Bestia di Birkenshaw che sarebbe diventato. Si legge in un verbale: è stato catturato dalla polizia, dopo aver fatto irruzione in una casa a poche porte dalla scuola e rubato una borsetta. La padrona di casa lo vide uscire dalla sua camera con un'ascia in mano. Di conseguenza ha avuto un esaurimento nervoso.

Meno di un anno dopo, Manuel è stato accusato di tre casi di effrazione e furto, e uno di lesioni personali dolose quando ha colpito una donna che dormiva nel suo letto, provocando commozione cerebrale ed emorragia. E poi, all'età di 15 anni, è stato accusato di aver aggredito indecentemente la moglie di un membro del personale della scuola, picchiandola sulla testa con un bastone e tentato di violentarla, spogliandola, trascinandola nel bosco e ferendola così tanto. disperatamente aveva bisogno di otto punti. Manuel si è dichiarato colpevole di rapina con violenza.



Alla fine fu mandato a Borstal in Inghilterra nel 1943 all'età di 16 anni, dove rimase fino al 1945. I rapporti del Borstal lo definiscono un cliente scivoloso. A 18 anni si è trasferito a Birkenshaw in Scozia per vivere con i suoi genitori.

dove vedere la finale di fa cup

Perché Peter Manuel è stato mandato in prigione la prima volta?

Dopo un breve periodo a Blackpool lavorando su una bancarella da fiera, Manuel è tornato in Scozia. Nel marzo 1946 fu condannato a un anno di reclusione per violazione di domicilio e otto anni per stupro commesso mentre era su cauzione.

Secondo il suo rapporto psichiatrico, afferma che si trattava di un'accusa inventata da parte della polizia che, a suo dire, ha prodotto le prove che lo hanno condannato. Afferma che da allora ce l'ha fatta con la polizia che lo aveva incastrato.

Il detective che lo ha mandato giù era Muncie, e Manuel non l'ha mai dimenticato.

Ha minacciato il detective Muncie?

I rapporti del tribunale rivelano che ha cercato di inviare una lettera a McKenzie dalla polizia del Lanarkshire – Muncie? – promettente: sta per ottenerlo. La prossima volta che lo vedi ricordagli che ha moglie e figli. Lui capirà.

È anche vero che ha inviato biglietti di auguri di Natale e di compleanno per tenere Muncie sulle spine.

Quando è uscito di prigione?

Nell'ottobre 1952, Manuel fu liberato dal carcere. Secondo un resoconto della sua vita nel documenti del tribunale , ha poi lavorato per le Ferrovie britanniche per due anni e mezzo, ma è stato licenziato quando sono venuti alla luce i suoi precedenti penali.

Tornato a vivere con i genitori, lavorò con il padre allo Scottish Gas Board fino all'ottobre 1956, quando fu condannato per violazione di domicilio e – dopo quattro anni di libertà – fu rimesso in carcere, dove rimase fino al novembre 1957.

Cosa è successo veramente a Mary McLauchlan?

Il primo episodio si concentra sul destino della povera Mary McLauchlan, che viene portata via da un ballo, trascinata in un campo da Manuel e aggredita sessualmente. Ma dopo aver condotto la propria difesa, il criminale manipolatore inventa una storia e il caso non viene dimostrato, dopo di che Muncie promette a McLauchlan che consegnerà Manuel alla giustizia.

Questo si basa su un incidente nel 1955, quando Manuel ha effettivamente condotto con successo la propria difesa con l'accusa di stupro presso l'Airdrie Sheriff Court. McLaughlan, 29 anni, ha testimoniato contro di lui e ha detto alla corte di aver minacciato di ucciderla per decapitazione. Secondo le sue prove, Manuel sembrava trarre piacere dalla sua paura, tenendola con sé per circa un'ora e spiegando in dettaglio come aveva pianificato di ucciderla, il tutto mentre la brancolava e la baciava.

Quando ha ucciso per la prima volta?

Forse incoraggiato dalla sua assoluzione (o turbato dal rischio legato al lasciare in vita le sue vittime), il primo omicidio di cui sappiamo di Manuel è stato Anne Kneilands, 17 anni, che ha violentato e picchiato a morte su un campo da golf di East Kilbride.

In Plain Sight mostra l'adolescente condannata che si diverte in una sala da ballo prima della sua morte, ma in realtà Kneilands non è mai arrivata così lontano: il suo appuntamento ha avuto i postumi di una sbornia e non si è presentato a casa della sua amica, quindi è tornata a casa. È stata poi perseguitata e brutalmente picchiata da Manuel.

Il corpo fu trovato nel gennaio 1956, ma ci vollero altri due anni perché Manuel fosse assicurato alla giustizia. Sebbene Manuel fosse un noto molestatore sessuale che aveva lavorato localmente alla posa di tubi di alimentazione per l'impianto del gas, e sebbene si fosse presentato per lavorare su 4 gennaio con segni di graffi sul viso e sebbene alcuni dei suoi vestiti fossero scomparsi, la polizia del Lanarkshire non aveva prove sufficienti per accusarlo.

un pezzo 1019

Suo padre ha fornito un alibi, e questo è quanto.

L'assassino colpisce ancora

Nove mesi dopo, Manuel commise di nuovo un omicidio, questa volta alzando la posta e prendendo tre vite. Il 17 settembre 1956 è entrato nel bungalow di Marion Watt, 45 anni, sua figlia Vivienne di 16 anni e sua sorella Margaret Brown a High Burnside e ha sparato a tutti loro.

Il marito di Marion Watt, William, era in una battuta di pesca in quel momento. Fu arrestato e accusato dell'omicidio della sua stessa famiglia, avendo presumibilmente fatto un viaggio di andata e ritorno durante la notte per coprire le sue tracce. La polizia (tranne, forse, Muncie) era convinta che William fosse il colpevole, e fu scelto da due testimoni che sostenevano di averlo visto in viaggio.

Ha trascorso più di due mesi nella prigione di Barlinnie, ma è stato rilasciato per mancanza di prove. In effetti, il caso di William è stato persino aiutato dalle lettere al suo avvocato di Manuel, che sosteneva che un compagno di prigionia aveva confessato il crimine e forniva dettagli che solo l'assassino poteva conoscere.

Nel frattempo, Manuel si è ritrovato rinchiuso nella stessa prigione dopo la sua condanna per violazione di domicilio. Ma dopo il suo rilascio nel novembre 1957, era libero di uccidere di nuovo.

pianta ombrello

Un tassista, un adolescente e la famiglia Smart

A dicembre, Manuel probabilmente ha ucciso un tassista di Newcastle di nome Sydney Dunn, che è stato trovato morto nella brughiera del Northumberland con fori di proiettile e gola tagliata. Mentre in seguito è stato dichiarato colpevole postumo del crimine e un bottone della sua giacca è stato trovato nel taxi, ci sono alcuni dubbi sul caso e se il vero assassino fosse stato trovato. Ad ogni modo, questo omicidio è stato completamente escluso da In Plain Sight.

Sul prossimo, invece, non ci sono dubbi. Isabelle Cooke, 17 anni, è scomparsa mentre si recava per incontrare il suo ragazzo il 28 dicembre. C'è stata una lunga ricerca, ma la polizia non è riuscita a trovare il suo corpo.

Poi, nelle prime ore di Capodanno, Manuel ha colpito per l'ultima volta. Come negli omicidi Watt, ha sparato a tre membri della famiglia Smart mentre dormivano: Peter Smart, sua moglie Doris e il loro giovane figlio Michael. I corpi non sono stati scoperti fino al 6 gennaio.

Sorprendentemente, il loro assassino si è poi bloccato in casa, mangiando il cibo degli Smart e dando da mangiare al loro gatto mentre giacevano morti. Ha persino usato la loro macchina e ha dato un passaggio a un poliziotto ignaro che stava andando a unirsi alla squadra di ricerca di Cooke. Manuel sembrava diventare più audace.

In che modo la polizia ha scoperto i crimini di Peter Manuel?

Manuel è scivolato. Un barista in un pub di Glasgow è diventato diffidente quando un cliente sospettoso ha usato nuove banconote per pagare un drink, cosa molto insolita all'epoca. La polizia ha rintracciato i numeri di serie e – ecco – erano stati ritirati dalla banca da Peter Smart prima della sua morte.

Dopo essere stato arrestato, Manuel condusse la polizia nel luogo in cui aveva seppellito il corpo di Cooke. Portando i detective in un campo, secondo quanto riferito ha detto alla polizia: le stai addosso.

Manuel inizialmente ha sostenuto la sua innocenza. Ma alla fine la polizia ha trovato una leva, assumendo suo padre con un'accusa minore. Ciò ha provocato una confessione da parte dell'assassino seriale, che ha ammesso otto degli omicidi (non ha mai accettato la responsabilità del tassista).

L'assassino, che si credeva un po' un esperto di diritto, si è rappresentato in tribunale e si è dichiarato non colpevole. Nonostante uno spettacolo impressionante, la giuria ha impiegato tre ore per condannarlo.

Sebbene sia possibile che Manuel abbia ucciso fino a 15 persone, è stato condannato per sette omicidi: l'omicidio di Kneilands è stato dichiarato inammissibile.

Peter Manuel soffriva di malattie mentali ed era uno psicopatico?

Pietro Manuel (GETTY)

Questo era un punto di vitale importanza per il processo, specialmente dopo la condanna di Manuel, quando improvvisamente sembrava incline a sostenere che era pazzo e si esibiva in uno spettacolo di contrazioni e guardandosi intorno con aria assente.

come vedere harry potter su netflix

In ritardo, ha detto ai medici che era stato colpito alla testa da un frammento di una bomba volante ed era stato gravemente fulminato in un incidente sul lavoro. Questo, disse, aveva portato ad alcuni vuoti di memoria. Ma i medici non hanno trovato prove di epilessia o danni o condizioni neurologiche.

Generalmente si crede che Manuel fosse uno psicopatico. Nel 1951, un dottor G.E. Swinney ha concluso: Il suo è uno psicopatico aggressivo. È dubbio che, anche all'inizio della sua sentenza, si sarebbe potuto fare un lavoro costruttivo con lui. Rapporti successivi hanno anche concluso che era uno psicopatico e molti dei crimini che ha commesso avevano aspetti anormali.

Ma la psicopatia non era una difesa penale, e ripetuti esami medici e psichiatrici lo trovarono sano di mente e idoneo per il processo.

Come è morto Peter Manuel?

Manuel è stato condannato a maggio dall'Alta Corte di Glasgow. Il suo appello fallì a giugno e fu impiccato nella prigione di Barlinnie l'11 luglio 1958, diventando il terzultimo criminale ad essere giustiziato in Scozia. Le sue ultime parole sarebbero state: accendi la radio e me ne andrò in silenzio. Morì alle 8:05.

Durante i suoi 30 anni di vita, questo sadico assassino aveva traumatizzato la sua comunità locale, uccidendo quasi un terzo di tutte le persone uccise in Scozia negli anni dal 1956 al 1958.

Leggi di più:

  • Dove è stato girato In Plain Sight? Svelate tutte le location delle riprese di Glasgow
  • Martin Compston di In Plain Sight sul diventare il serial killer Peter Manuel

In Plain Sight è su ITV il 7 giugno alle 21:00. Cerchi qualcos'altro da guardare? Dai un'occhiata alla nostra Guida TV o per ulteriori notizie vai al nostro hub Drammatico.