Chi è il figlio di Sam David Berkowitz? E dov'è adesso?

Vero Crimine


È appena arrivato su Netflix The Sons of Sam, una nuovissima docuserie sui crimini del serial killer degli anni '70 David Berkowitz .

La vera serie poliziesca si tuffa negli omicidi che hanno terrorizzato New York tra il 1976 e il 1977, che si dice siano stati commessi da un assassino anonimo che si faceva chiamare 'Il figlio di Sam' nelle lettere alla stampa e alla polizia.





Mentre il 24enne David Berkowitz è stato infine condannato per i sei omicidi e i numerosi attacchi, alcuni – incluso il giornalista Maury Terry – credono che non abbia agito da solo.

Questa quattro parti di Netflix esplora la teoria secondo cui Berkowitz ha commesso i crimini come parte di un culto satanico e attraverso filmati d'archivio, si concentra sulle indagini di Terry.

Quanto a David Berkowitz, dov'è adesso? Ecco tutto ciò che devi sapere sul serial killer condannato.

Chi è David Berkowitz?

David Berkowitz è un serial killer noto anche come il figlio di Sam. Nato a New York nel 1953, l'ex soldato dell'esercito americano lavorava come smistatore di lettere per il servizio postale degli Stati Uniti quando iniziò una serie di omicidi a New York nell'estate del 1976.

Figlio adottivo di Pearl e Nathan Berkowitz, David è stato oggetto di numerosi drammi, documentari, film e canzoni, tra cui il film di Spike Lee Summer of Sam, la serie TV Mindhunter e il brano del 1989 dei Beastie Boys 'Looking Down the Barrel of'. una pistola'.



Cosa ha fatto David Berkowitz?

Tra il 29 luglioquesto, 1976 e 31 lugliosto, 1977, David Berkowitz commise otto diversi attacchi a colpi di arma da fuoco su persone a New York, usando un revolver calibro 44.

I suoi bersagli erano spesso persone sedute in macchina, comprese le sue prime vittime, le amiche adolescenti Donna Lauria e Jody Valenti. Erano parcheggiati nella zona di Pelham Bay nel Bronx intorno all'una di notte del 29 luglioquesto, 1976, quando un uomo si avvicinò a loro, estrasse una pistola da un sacchetto di carta e sparò a entrambi. Lauria fu uccisa all'istante, ma Valenti sopravvisse.

Durante questi attacchi casuali, Berkowitz uccise sei persone e ne ferì altre sette, scatenando una delle più grandi cacce all'uomo nella storia di New York City.

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.

David Berkowitz ha davvero agito da solo?

Dipende con chi parli. Mentre è l'unica persona ad essere stata accusata delle sparatorie del Figlio di Sam, ci sono alcuni investigatori che hanno lavorato al caso e giornalisti che hanno esaminato le prove poiché credono che potrebbero esserci stati altri uomini armati coinvolti in alcuni dei crimini .

La serie di documentari di Netflix The Sons of Sam esamina la teoria più popolare: Berkowitz è stato coinvolto in tutti i crimini, ma potrebbe non aver premuto il grilletto in ogni caso.

Il giornalista della NBC John Hockenberry ha riferito che Berkowitz afferma di aver fatto parte di un gruppo di satanisti e di aver detto allo scrittore Maury Terry nel 1997 che il gruppo stava lavorando con Satana per cercare di portare un sacco di caos. Quel caos avrebbe incluso gli omicidi, anche se gli unici due uomini che Berkowitz ha nominato come possibili co-sparatutto - i fratelli John e Michael Carr - sono entrambi deceduti, quindi non sono in grado di confutare o confermare le sue accuse.

Dov'è David Berkowitz adesso?

Berkowitz ha ora 67 anni ed è imprigionato nella Shawangunk Correctional Facility nella contea di Ulster, New York.

È stato condannato alla pena detentiva massima di 25 anni all'ergastolo per ciascuno dei sei omicidi del 'Figlio di Sam', da eseguire consecutivamente, il che significa che ha ricevuto una condanna a oltre 300 anni di reclusione. Tuttavia, poiché si è dichiarato colpevole di tutte le accuse contro di lui, è diventato idoneo per la libertà vigilata solo 25 anni dopo essere stato condannato nel 1978.

Berkowitz è stato considerato per la libertà vigilata ogni due anni dal 2002, ma ogni volta gli è stata negata la libertà vigilata e non ha chiesto il suo rilascio. La sua ultima udienza per la libertà vigilata era prevista per la primavera del 2020, ma è stata ritardata a causa della pandemia di COVID-19.

Quando è stato intervistato nel 2002 da Larry King della CNN, Berkowitz ha parlato del lavoro che stava svolgendo in prigione per i suoi compagni di cella. Lavoro nell'unità di salute mentale, ha detto. Si chiama programma di cure intermedie. E io sono lì come un consulente alla pari per gli uomini che hanno problemi emotivi. Ogni mattina, dal lunedì al venerdì, vado a lavorare con quei ragazzi. Ed è davvero una sfida, e mi piace molto farlo.

È in una veste non ufficiale, ha aggiunto. Sono una specie di cappellano misto, consigliere, consulente di orientamento e solo un amico per quei ragazzi.

I Figli di Sam sarà disponibile per lo streaming su Netflix dal 5 maggio. Consulta le nostre liste di lists le migliori serie su Netflix e il i migliori film su Netflix , o vedi cos'altro c'è nella nostra guida TV. Visita anche il nostro hub dedicato ai documentari per ulteriori notizie.