Che fine ha fatto Sid di Skins?

Dramma


L'ultima volta che abbiamo visto Sid Jenkins di Skins, era atterrato a New York City alla ricerca della sua amata Cassie, che in seguito ha rivelato che la coppia si era separata.

È stata una rivelazione straziante per i fan, che non vedevano l'ora di rivederlo sugli schermi televisivi quando lo spettacolo di successo dell'E4 si è concluso in una serie di episodi nostalgici nel 2013.





Cosa è successo a Sid Jenkins? Cosa diavolo ha fatto dopo?

Sono andato indietro nel tempo, l'attore Mike Bailey cinguetta al telefono a Radio Times in un soleggiato venerdì pomeriggio, a quasi dieci anni dal giorno in cui lo spettacolo è andato in onda per la prima volta.

L'occhialuto ragazzo di Bristol con il berretto è ora un uomo sposato di 28 anni (non preoccuparti, anch'io ho il cuore spezzato), che attualmente sta finendo una laurea in teatro e teatro all'università.

È un po 'divertente, dato che la trama finale del suo alter ego sullo schermo lo ha visto decidere di rinunciare all'istruzione di terzo livello.

Ho pensato 'che cazzo sto facendo della mia vita?' e ho finito per parlare con la moglie un paio di anni fa e ho deciso che quelli che non sanno recitare insegnano, Bailey ride allo stesso modo Toni West Country come il suo alter adolescente fa.



È come se avessi alzato il telefono e chiamato la fine degli anni 2000 per un tuffo nel passato televisivo.

Dieci anni fa non avrei mai pensato che ne avrei parlato ancora, ma [Sid] compare ancora ogni tanto. Voglio dire, è sempre stato lì. È un po' svanito nel corso degli anni, ma voglio dire, è sempre stata una buona cosa, dice.

Bailey, Joe Dempsie, Hannah Murray, Larissa Wilson, Dev Patel, Mitch Hewer, Nicholas Hoult e April Pearson sono stati i protagonisti del cast di Skins di prima generazione dal 2007 al 2008

E perché non dovrebbe esserlo?

Skins, la commedia drammatica per adolescenti creata da Bryan Elsley e suo figlio Jamie Brittain, è stata un enorme successo sia di critica che di pubblico di riferimento quando è stata lanciata nel 2007 con Bailey, Nicholas Hoult, Kaya Scodelario e il candidato all'Oscar Dev Patel tra i cast della sua prima generazione.

x men saga in ordine

Lo spettacolo è andato in onda per sei serie e ha prodotto alcuni degli attori, scrittori e registi televisivi più famosi della Gran Bretagna (prendete le star di Game of Thrones Hannah Murray e Joe Dempsie, lo sceneggiatore di Harry Potter Jack Thorne e il regista di People Just Do Nothing Jack Clough, per esempio) come ha cercato di rappresentare la Gran Bretagna adolescente in un modo che nessuna serie TV aveva fatto prima.

È stato fantastico avere quell'esposizione fin dalla giovane età ed essere in grado di fare cose che molti altri non potevano, riflette Bailey.

disney plus app tv

Essere coinvolto è stata una buona cosa, aggiunge, anche se non si aspettava che Skins gli portasse la fama, figuriamoci avere un impatto sulla sua vita personale.

La leggenda narra di fan che si recavano in pellegrinaggio alla filiale di Bristol di Topman dove lavorava Bailey, desiderosi di acciuffare lo sfortunato innamorato del numero di Sid. Quell'isteria è diminuita negli ultimi anni, ma nota che rimane sullo sfondo e compare di tanto in tanto.

Se fai cose che hanno, non necessariamente un grande impatto, ma se fai qualcosa che è molto diverso da quello che stava succedendo in quel momento, ti rimane impresso, dice.

È sicuro dire che Skins era davvero molto diverso, ed è probabilmente per questo che ha fatto un tale successo quando è arrivato alla fine degli anni 2000. Nato poco prima che Facebook, YouTube e Twitter diventassero fonti di intrattenimento per adolescenti che si sentivano delusi dalle emittenti tradizionali, lo spettacolo è andato in onda in un momento in cui c'era poco in termini di TV che riflettesse la vita dei giovani adulti del Regno Unito.

Di conseguenza, le sue stelle si sono trovate rapidamente alla ribalta. Sono diventati eroi di culto, hanno ispirato feste edonistiche Skins, e sono stati fermati per strada da persone di tutte le età, che erano interessate alle conversazioni su alcune trame dello spettacolo - che andavano dai disturbi alimentari alle questioni relazionali, sessualità, razza, religione e identità - iniziato.

Ricordo che persone forse di vecchia generazione mi fermavano per strada o mi parlavano e mi dicevano che trovavano molto interessante che ci fosse uno spettacolo che trattava determinati argomenti come i disturbi alimentari e cose del genere, quindi apertamente, cosa che non era mai successa prima, ricorda Bailey. Alcune madri mi hanno parlato e mi hanno detto 'è interessante per me vedere cosa succede con la vita da adolescente al giorno d'oggi perché ovviamente è cambiata dai miei tempi'.

La vita degli adolescenti è cambiata radicalmente anche durante i sei anni in onda dello show, tuttavia, con l'ascesa dei social media e dello streaming online. Bailey ammette di essere curioso di sapere come sarebbe andato Skins se fosse andato in onda per la prima volta nell'era della TV on-demand.

Se stavi guardando la TV, non è che eri bloccato, ma eri limitato in ciò che potresti effettivamente vedere quella notte, quindi non sarebbe lo stesso come se fosse ora. Sarei interessato a vedere quale sarebbe la risposta e quale sarebbe il tipo di risposta critica se fosse mostrato ora rispetto a allora.

Crede che Skins sia sopravvissuto alla transizione della generazione di MySpace su YouTube e Facebook abbracciando quelle nuove piattaforme di social media.

Quando sono state lanciate la terza e la quarta serie, avevano molti video di sfondo, piccoli video fatti da sé. Ho aiutato a dirigerne alcuni e poi sono stati trasmessi su Channel 4, spiega.

Guardando indietro, erano molto in prima linea, per mantenere viva quella conversazione in modo da poter scoprire di più sullo spettacolo. Era molto presto rispetto a quello che sta succedendo ora, dove qualcuno è appena stato eletto presidente degli Stati Uniti sulla base di essere davvero bravo a essere su Twitter.

A parte i social media, anche la natura riconoscibile dei personaggi principali dello show è stata la chiave del successo della serie. La vergine di Bailey, Sid Jenkins, era una persona con cui molti adolescenti britannici trovavano particolarmente facile identificarsi.

Basato sul figlio di Brian Elsley e co-creatore di Skins Jamie Brittain, l'inutile migliore amico di Tony Stonem di Nicholas Hoult ha affascinato il pubblico con il suo approccio privo di tatto all'amore, le lotte accademiche e la relazione burrascosa che aveva con suo padre.

regina carlotta di colore

Stavo solo facendo le mie cose, riflette Bailey quando gli è stato chiesto come ha dato vita a Sid. Come molti dei suoi co-protagonisti all'epoca, era relativamente nuovo nella scena della recitazione e non passava davvero tempo a pensare troppo a come interpretare il personaggio.

C'era molto di Mike Bailey in Sid Jenkins allora? Ho sempre detto 'no', risponde con tono allegro, ma mi è stato detto da molte persone in passato che è un 'sì'. Non c'è mai stata alcuna intenzione, ma ho membri della famiglia che possono garantire molto sul fatto che era come me in quel momento.

Il destino di Sid è rimasto poco chiaro alla fine di Skins Rise, l'episodio incentrato su Cassie scritto da Jamie Brittain per il finale in tre parti del 2013, ma Bailey dice di aver detto al creatore Elsley che il personaggio dovrebbe essere morto in una grondaia a New York da qualche parte.

Abbiamo visto Sid l'ultima volta a New York in Skins Vol 2 Episodio 10: Arrivederci

Più realisticamente, immagina che Sid sia tornato a Bristol dopo la rottura con Cassie e che probabilmente si stia solo facendo strada nella vita.

Mi piacerebbe pensare che abbia fatto qualcosa di significativo con la sua vita, ma è probabile che non sia stato molto importante, ridacchia.

Bailey sarebbe mai tentato di far rivivere Sid in qualsiasi potenziale serie futura o spin-off? La risposta è semplice: no.

Sono stato educato in un modo televisivo molto britannico, quindi le mie icone della TV sono le persone che erano felici se quel personaggio fosse stato fatto, non volevano farlo giustizia americana e farlo morire, spiega.

Nemmeno i mormorii di film, serie extra e potenziali speciali per il decimo anniversario riuscivano a convincerlo: ho sempre detto che l'unico modo in cui sarei mai tornato indietro e l'avrei fatto era se tutti fossero stati coinvolti, il che sarebbe stato impossibile perché uno di loro è morto, quindi non lo rifarei.

Mi sono divertito a farlo. Non credo di dover fare giustizia a me stesso, o a chiunque l'abbia visto, perché mi piace il modo in cui è stato lasciato.

Non c'è molto chiaramente cattivo sangue tra Bailey e lo spettacolo che lo ha reso una star adolescente britannica, però. In effetti, è ancora in contatto con gli amici – o la famiglia, come li chiama lui – che ha creato sul set.

Abbiamo il gruppo WhatsApp, rivela. Quando stavamo facendo la seconda serie, quando Facebook è uscito per la prima volta, ricordo che Joe [Dempsie] era come il primo che ce l'aveva e tutti erano molto timidi, ma voglio dire che la maggior parte di noi continua a tenersi in contatto.

Ricorda le serate a Bristol con Dempsie, Patel e Hoult e parla con affetto dei viaggi di Capodanno che la banda ha fatto insieme negli ultimi anni: abbiamo fatto amicizia, sicuramente per la vita, dice.

Voglio dire, non fraintendermi, alcuni si sono allontanati dal gruppo, ma non puoi vincerli tutti e tutti vanno nella loro direzione. Tutti stanno bene e, per quanto ne so, tutti sono felici, quindi questa è la cosa principale.

Mentre i suoi ex co-protagonisti stanno diventando X-Men e stanno vincendo nomination all'Oscar, Bailey ammette di aver messo la recitazione in secondo piano. Un periodo nel marketing e alcuni anni di università dopo, sembra abbastanza soddisfatto della sua sorte nella vita.

Per quanto grandi possano essere gli attori e per quanto grande possa essere l'intera industria, devi avere la pelle molto spessa e devi essere molto determinato e io sono una persona così rilassata. Mi piace solo alzarmi e qualcosa che mi piace e passare sei mesi senza sapere davvero cosa accadrà dopo, penso, sia un modo complicato di vivere, spiega, anche se ammette che alcuni dei suoi compagni di università pensano che la sua decisione sia un po' ridicolo.

data di uscita dei toty fifa 22

Potrebbe essere tentato di tornare all'ovile dal suo papà sullo schermo, diventato dodicesimo dottor Peter Capaldi?

Guardando indietro, lavorare con lui e Josie Lawrence come miei genitori è stato fantastico. Vorrei poter lavorare di nuovo con loro e ci sono così tante cose di cui voglio parlare con loro. È sempre così, dice.

Forse una chiamata a 'papà' che richiede un viaggio nello spazio e nel tempo in un ruolo di ospite di Doctor Who è d'obbligo allora?

Ehi, ci ho provato molti anni fa ai vecchi tempi di David Tennant, ma senza fortuna, ride Bailey. Continuo a tirare fuori di nuovo quella carta e andare a vedere Josie Lawrence nei giocatori del Comedy Store.

Mentre gli anni continuano a scorrere, è improbabile che Bailey guardi indietro ai suoi giorni con Skins con tutt'altro che affetto.

È stato, per me, non voglio dire che ha cambiato la vita perché sembra un cliché. È stato ricco di eventi, passato e presente, inizia.

Quando lo stavamo facendo, sono emerse cose che non mi aspettavo e da allora sono emerse cose - e continuano a succedere - che sicuramente non mi aspettavo. Penso che la cosa principale sia che ci siamo entrati senza sapere cosa aspettarci e ne siamo usciti come questa mini famiglia, che penso sia la cosa migliore alla fine della giornata.