Cos'è la sindrome di Stoccolma?

Vita
Cos'è la sindrome di Stoccolma?

La Sindrome di Stoccolma è un disturbo psicologico che si verifica quando una vittima di un crimine si identifica con il suo rapitore e la sua agenda. Il nome deriva da un tentativo di rapina in banca a Stoccolma, in Svezia. Nell'agosto 1973, quattro impiegati di banca furono ostaggi in un caveau per sei giorni. Gli ostaggi hanno difeso i loro rapitori e si sono rifiutati di testimoniare contro di loro in un processo in tribunale. Le vittime includono persone che sono state in ostaggio, persone che hanno vissuto abusi domestici e membri di setta.



Perché le vittime della sindrome di Stoccolma proteggono il loro rapitore?

Vittime della sindrome di Stoccolma

Le vittime di un rapitore violento sentono il bisogno di difendersi e provano compassione per il loro aggressore; gli aggressori possono fingere di amare le loro vittime. Il rapitore può sminuire così tanto una persona tenuta prigioniera da voler fare qualsiasi cosa per ricevere il suo amore. Le vittime possono anche temere di farsi male se non rispettano le richieste del loro aggressore.

frutto del drago pianta in vaso

D-Nessuno / Getty Images





Segni della sindrome di Stoccolma

Segni della sindrome di Stoccolma

Marjan_Apostolovic / Getty Images

Sebbene la sindrome di Stoccolma sia rara, diversi fattori la definiscono ed esistono in combinazione l'uno con l'altro. Mentre le reazioni possono sembrare incomprensibili ad alcune persone, ha perfettamente senso per coloro che sono affetti dalla sindrome di Stoccolma.

  • Amore per l'abusante
  • Paura delle persone che li salveranno
  • Credere nella causa del rapitore
  • Un senso di colpa per il fatto che l'autore è imprigionato mentre la vittima è libera
  • La vittima non accetterà aiuto

Perché i rapitori tengono in ostaggio le loro vittime?

Sindrome di Stoccolma

Essere tenuti prigionieri è comune nelle zone di guerra e dove i terroristi si organizzano. Molte persone sono trattenute per chiedere un riscatto e alcune sono tenute a sostenere una causa. Le motivazioni si dividono in due categorie: espressive e strumentali. I rapitori possono scegliere civili innocenti, diplomatici e persone che hanno accesso a grandi somme di denaro per soddisfare i propri desideri.

yacobchuk / Getty Images

Quali sono gli effetti dell'essere tenuti in ostaggio?

Effetti della sindrome di Stoccolma

ajr_images / Getty Images



Gli ostaggi subiscono traumi psicologici durante e dopo l'evento. Possono verificarsi anche danni fisici. Gli effetti psicologici possono essere suddivisi in tre categorie: cognitivi, emotivi e sociali. I sintomi includono:

  • Memoria alterata
  • flashback
  • ipereccitazione
  • Shock
  • Sensazione di intorpidimento
  • Rabbia
  • Colpa
  • Ritiro sociale da familiari e amici

Sindrome di Stoccolma e violenza domestica

Sindrome di Stoccolma e violenza domestica

Gli abusi domestici hanno un grande impatto su una famiglia. Gli abusatori possono minacciare la famiglia e gli amici con violenza incoraggiando la vittima a comportarsi in un certo modo in modo che la minaccia violenta non si verifichi. I partner violenti possono raccontare storie della vendetta che hanno preso sugli altri per spaventare il loro partner in conformità. Anche le piccole gentilezze offerte dall'aggressore alla vittima faranno sì che l'aggressore venga visto in una luce positiva dal partner abusato. L'aggressore può anche raccontare storie di come ha subito un torto in passato per ottenere simpatia dalla vittima.

Nattanon Kanchak / Getty Images

Bambini con sindrome di Stoccolma

Bambini con sindrome di Stoccolma

I bambini che sono stati rapiti e sono sopravvissuti per parlare delle loro esperienze hanno fatto notizia. Possiamo imparare molto da quello che hanno da dire sulle loro orribili esperienze che li hanno fatti cadere preda della sindrome di Stoccolma.

Elizabeth Smart ha affermato che molte vittime di stupro non vogliono fuggire durante la loro prigionia a causa dello stigma e formano persino una relazione simpatica con il loro rapitore. Natascha Kampusch si è sentita dispiaciuta per il suo rapitore che si è suicidato, dicendo 'un giorno gli ho persino detto: 'Ti perdono perché tutti commettono errori a volte'.

i suoi materiali oscuri stagione 3

Imgorthand / Getty Images

Capire un amico o un familiare con la sindrome di Stoccolma

capire la sindrome di Stoccolma

La persona amata potrebbe essersi trovata in una situazione pericolosa in cui credeva di dover scegliere tra la famiglia e gli amici o perdere la relazione con l'aggressore. La loro dipendenza dall'aggressore a causa della loro natura di controllo ha alterato la loro percezione e indebolito la loro determinazione a fuggire in sicurezza. La devozione della persona amata per il suo aggressore può farli arrabbiare con le persone ben intenzionate che si prendono cura del loro benessere.

Casi famosi della sindrome di Stoccolma

vittime della sindrome di Stoccolma

tomazl / Getty Images

La Sindrome di Stoccolma è un fenomeno molto discusso a causa della sorprendente devozione della vittima verso l'aggressore. Alcuni casi includono:

  • Elizabeth Smart- rapita dalla sua camera da letto
  • Patty Hearst rapita dall'Esercito di Liberazione Simbionese nel 1974
  • Le vittime della rapina alla banca Normalmstorg hanno protetto i rapitori dalla polizia
  • Natascha Kampusch, rapita mentre andava a scuola
  • Jaycee Dugard ha avuto dei figli con il suo rapitore

Trattare la sindrome di Stoccolma

curare la sindrome di Stoccolma

Il recupero dalla sindrome di Stoccolma richiede l'aiuto professionale di psicologi e psichiatri. Anche la famiglia e gli amici possono essere d'aiuto nel processo di recupero poiché la persona amata che ha la sindrome di Stoccolma torna a vivere una vita normale. È un processo che include la comprensione del motivo per cui hanno reagito in un modo che li ha fatti identificare con il loro rapitore.

Steve Debenport/Getty Images

Prevenzione della sindrome di Stoccolma

Prevenzione della sindrome di Stoccolma

I primi soccorritori che utilizzano metodi di intervento in caso di crisi possono prevenire le vittime di violenza dalla sindrome di Stoccolma. Le misure di sicurezza che impediscono il verificarsi di rapimenti riducono le possibilità di successo del tentativo di rapimento di una vittima. Conoscere la sindrome di Stoccolma può aiutare una persona a riconoscere i segni e impedire che accada.

Onfokus/Getty Images