Che cos'è l'imposta sulla sicurezza sociale?

Vita
Che cos'è l'imposta sulla sicurezza sociale?

Il governo detrae l'imposta sulla previdenza sociale dal reddito guadagnato sia dai lavoratori autonomi che dai lavoratori dipendenti. I lavoratori autonomi devono applicare questa tassa ai loro guadagni al momento della presentazione delle imposte sul reddito federali e statali, mentre i datori di lavoro trattengono automaticamente l'imposta sulla sicurezza sociale dalle buste paga dei loro dipendenti. Questa tassa viene utilizzata per pagare le prestazioni alle persone che sono andate in pensione e hanno diritto a ricevere le prestazioni di sicurezza sociale, nonché le prestazioni a persone disabili, vedove e figli con genitori deceduti. Attualmente, i redditi annuali superiori a $ 127.000 non sono soggetti all'imposta sulla previdenza sociale.



Storia della sicurezza sociale

Imposta sulla sicurezza sociale

Nel 1935, il presidente Franklin D. Roosevelt istituì quella che oggi è la Social Security Administration. Originariamente chiamato Social Security Act, questo programma faceva parte del programma New Deal di Roosevelt inteso ad aiutare a tirare gli Stati Uniti fuori dalla Grande Depressione e ad assistere ulteriormente i poveri, i disoccupati e gli anziani. FDR è stato il primo presidente a sostenere l'assistenza del governo per le persone con più di 65 anni. L'originale legge sulla sicurezza sociale includeva anche gli aiuti alle famiglie con bambini a carico e una varietà di servizi sanitari pubblici.

NoDerog/Getty Images





Che cos'è una tassa regressiva?

storia della previdenza sociale

Le tasse di sicurezza sociale sono tasse regressive, il che significa che i redditi più bassi hanno porzioni maggiori del reddito totale trattenuto rispetto ai redditi più alti. Ad esempio, la persona X, che guadagna $ 175.000 all'anno, paga circa $ 7.885 di tasse sulla sicurezza sociale, circa il 4,5 percento. La persona Y guadagna $ 85.000 all'anno, quindi la loro aliquota fiscale è di circa il 6%. Le persone con redditi sufficientemente bassi da essere esentati dalle imposte sul reddito federali avranno comunque le detrazioni della previdenza sociale.

c8501089 / Getty Images

prison break 6 quando esce

Ci sono esenzioni all'imposta sulla previdenza sociale?

Esenzioni fiscali per la previdenza sociale

Sì. Le esenzioni includono i membri di gruppi religiosi che si oppongono a ricevere i benefici dell'ASS dopo essere andati in pensione o aver subito una disabilità. Gli stranieri non residenti che non sono residenti legali o cittadini degli Stati Uniti o lavorano negli Stati Uniti per governi stranieri, non pagano l'imposta di sicurezza sociale. Infine, sono esentati dal pagamento dell'imposta previdenziale gli studenti occupati presso lo stesso collegio o università presso cui sono iscritti e devono rimanere occupati per proseguire l'iscrizione.

zorandimzr / Getty Images

Lavoratori autonomi e imposta sulla previdenza sociale

Imposte della previdenza sociale lavoratori autonomi

Poiché l'IRS considera i lavoratori autonomi sia dipendenti che datori di lavoro, i lavoratori autonomi dovrebbero pagare il 12,4% o l'intero tasso di sicurezza sociale (sia datore di lavoro che da dipendente). Questa aliquota fiscale si applica ai guadagni netti fino al limite salariale attuale. Inoltre, le tasse sul lavoro autonomo comprendono l'imposta Medicare e l'imposta sulla previdenza sociale. A meno che i lavoratori autonomi non prendano l'imposta sulla previdenza sociale dai loro guadagni, potrebbero non accumulare crediti sufficienti per avere diritto alle prestazioni pensionistiche quando arriva il momento per loro di fare domanda.



shepard / Getty Images

L'imposta sulla previdenza sociale prevede vantaggi progressivi

benefici dell'imposta sulla previdenza sociale

I benefici progressivi sono benefici che rappresentano una quota maggiore dei guadagni precedenti di un percettore di reddito, per i dipendenti che ricevono guadagni inferiori. Ad esempio, se un lavoratore con un salario inferiore va in pensione all'età di 65 anni, i benefici ricevuti sostituiranno circa la metà dei suoi guadagni precedenti. In alternativa, i benefici per i salariati elevati (oltre $ 100.000) sostituiscono solo circa un terzo dei loro guadagni precedenti. Una volta che una persona inizia a ricevere i benefici della sicurezza sociale, l'SSA aumenta i benefici ogni anno per adeguarsi ai tassi di inflazione. Tuttavia, le rendite e le pensioni private destinate a sostenere i pensionati non sono in genere adeguate all'inflazione.

Hailshadow / Getty Images

numeri angeli 444

Imposte sui salari e imposta sulla previdenza sociale

le imposte sui salari

Da quando il Social Security Act è diventato legge nel 1935, le tasse sui salari hanno composto oltre il 95% del reddito fornito ai programmi di sicurezza sociale. Le tasse Medicare e Social Security prelevate dalle tasse sui salari sono spesso chiamate tasse FICA o SECA. La Federal Insurance Contributions Act (FICA) e la Self-Employment Contributions Act (SECA) continuano tutt'oggi come ritenute significative incluse nelle imposte sui salari. SECA e FICA hanno restrizioni sulla soglia salariale o massimo imponibile. I guadagni al di sopra dell'attuale soglia stabilita dalla SSA non sono soggetti alle tasse FICA o SECA.

FredFroese / Getty Images

Quali sono i vantaggi per i sopravvissuti?

prestazioni ai superstiti

L'imposta sulla previdenza sociale versa le prestazioni ai superstiti alle famiglie dei lavoratori che sono morti e hanno lasciato figli di età inferiore ai 20 anni e ai coniugi. In alcuni casi, anche gli ex coniugi e i genitori possono ricevere benefici ai superstiti. I dipendenti ricevono tra il 75 e il 100 percento del sussidio di sicurezza sociale di un lavoratore deceduto. Tuttavia, l'SSA limita gli importi dei sussidi pagati mensilmente alle famiglie che hanno diritto ai sussidi ai superstiti. Quanto percepisce un familiare dipende da quanti anni il lavoratore deceduto è rimasto impiegato e dal totale dei suoi guadagni al momento del decesso.

donskarpo / Getty Images

Quando si può richiedere l'indennità di previdenza sociale?

fare domanda per la pensione

Finché una persona ha pagato un'imposta di sicurezza sociale sufficiente (chiamata crediti), può richiedere i benefici a partire dall'età di 61 anni e nove mesi. L'età del pensionamento completo (FRA) è attualmente di 66 anni. L'SSA pagherà il 100% dei benefici se qualcuno aspetta fino a 66 anni. Richiedere i benefici prima dell'età del pensionamento completo significa che otterrai solo benefici parziali fino a quando la persona non raggiunge la FRA.

Che cos'è un numero di previdenza sociale?

SENZA numero

Ogni cittadino statunitense nato negli Stati Uniti riceve una tessera di previdenza sociale con il numero e il nome stampati sulla tessera. Il numero aiuta l'SSA a tenere traccia dei tuoi guadagni per determinare gli importi dei benefici, per invalidità, pensione o superstiti. Il governo non rilascerà mai il tuo numero di previdenza sociale a un'altra persona, anche dopo la tua morte. La SSA fornisce dieci carte sostitutive gratuite a persona. Dopodiché, dovrai pagare per le carte di previdenza sociale sostitutive, quindi tieni le tue (è anche un problema di sicurezza personale).

John Sommer/Getty Images

Puoi cambiare il tuo numero di previdenza sociale una volta che inizi a pagare l'imposta sulla previdenza sociale?

modifica del numero SIN

Sì. L'SSA consente alle persone di cambiare numero se i richiedenti possono dimostrare di avere problemi culturali o religiosi con il numero assegnato o se il furto di identità è un problema in corso. Inoltre, la previdenza sociale può prendere in considerazione la modifica del numero se qualcuno viene rintracciato dal proprio numero SS e si trova in pericolo o subisce molestie. Esistono altre circostanze attenuanti che consentono ai cittadini statunitensi di cambiare il proprio numero di previdenza sociale in qualsiasi momento della loro vita.