Versailles: chi era l'amante ufficiale di re Luigi, Madame de Montespan?

Dramma


L'inizio della seconda stagione è davvero tutto incentrato su Montespan, ha detto a RadioTimes.com l'attore di Louis XIV George Blagden.

Abbiamo già incontrato l'amante del re nella prima stagione di Versailles, Madame de Montespan (Anna Brewster), ma nella seconda questa ambiziosa nobildonna sta rafforzando il suo controllo. Sono passati due anni e ora Montespan è la donna più potente di Francia.





Iniziamo a vedere come quell'influenza che ha guadagnato e quel favore che ha guadagnato con il re inizi davvero a influenzare lui e la sua mente, ha spiegato Blagden. Tutte le decisioni quotidiane che deve prendere vengono filtrate attraverso il filtro Montespan, e lo vediamo persino seguire i suoi consigli su alcune decisioni piuttosto monumentali e ignorare il suo cameriere più fidato, Bontemps.

Madame de Montespan è davvero esistita?

Sì. Il suo nome completo era Françoise Athénaïs de Rochechouart de Mortemart, marchesa di Montespan, ed era l'amante del re nel 1670.

Essendo la maîtresse-en-titre significava che era l'amante ufficiale del monarca e aveva diritto agli appartamenti a Versailles. La relazione non era un segreto, un accordo che sarebbe sembrato abbastanza normale per un re di Francia (il padre di Louis aveva almeno due amanti ufficiali ai suoi tempi).

Chi era il vero Montespan?

Montespan (1640-1707) incontrò per la prima volta il re nei primi anni del 1660, ma non fu un protagonista importante nella vita amorosa di Louis fino al 1666 o 1667. Negli anni successivi, aveva sposato il marchese de Montespan e aveva dato alla luce due figli , e svolse i suoi doveri di dama di compagnia della duchessa d'Orléans al Louvre. Era già conosciuta come una bellezza, un'eccellente ballerina e una divertente conversatrice.

Era anche ambiziosa. Sembra che Montespan abbia puntato a diventare l'amante del re, estromettendo lentamente ma costantemente Madmoiselle de la Valliere dal primo posto fino al 1674, quando la sua posizione fu ufficializzata.



Nel frattempo, Montespan aveva già dato alla luce diversi figli del re. Questi bambini illegittimi erano stati inizialmente mandati a vivere con l'amica di Montespan, la signora Scarron (che in seguito divenne l'amante ufficiale del re a pieno titolo). Ma quando la posizione di Montespan fu ufficializzata, Louis legittimò i suoi figli e alla fine riconobbe sei dei loro sette figli e figlie (uno era già morto durante l'infanzia).

Dopo aver consolidato la sua posizione a Versailles, Montespan divenne la donna più potente di Francia. La sua cerchia sociale divenne l'epicentro della corte, dei suoi piaceri e delle sue fortune, fonte di speranza e di terrore per ministri e generali, come scrisse il memoriale Saint-Simon. Aveva l'orecchio del re e aveva la posizione di plasmare la vita culturale della Francia patrocinando artisti come Molière.

Qual è stata la sua rovina?

Mantenere l'interesse del re è sempre stata una sfida (basta dare un'occhiata a uno dei suoi predecessori nel lavoro) e Montespan apparentemente ha alienato il re con il suo carattere imprevedibile. C'erano anche altre donne a Versailles che le stavano alle calcagna, e lei era ingrassata dalle sue nove gravidanze. Era in disgrazia, perdendo l'accesso alle camere private del re e perdendo i riflettori a corte.

A quel tempo, fu anche coinvolta nell'affare dei veleni, un periodo buio a Versailles dal 1677 al 1682 quando gli omicidi erano all'ordine del giorno e molti importanti aristocratici furono accusati di avvelenamenti e stregoneria.

Sfortunatamente per Montespan, fu accusata dall'ostetrica condannata La Voisin nel 1679 di acquistare afrodisiaci e di celebrare messe nere. Non c'erano prove, ma quello fu un periodo di paranoia e l'incidente danneggiò gravemente la sua reputazione.

Si ritirò definitivamente dalla corte nel 1691, si trasferì nel convento di Saint-Joseph a Parigi e morì nel 1707 all'età di 67 anni.