Il finale di Squid Game ha spiegato: perché Gi-hun si tinge i capelli di rosso in One Lucky Day

Dramma

Questo concorso è ora chiuso

Di: Kimberley Bond

di Netflix Gioco del calamaro ha affascinato il pubblico di tutto il mondo dopo che è stato rilasciato sullo streamer, con gli spettatori che sono rimasti affascinati dai numerosi colpi di scena, shock e false piste nel dramma di sopravvivenza dai colori sgargianti ma intensamente cruento.

Sta guadagnando rapidamente popolarità grazie al passaparola e con la sua trama cupa ma commovente, non sorprende che Squid Game sia sulla buona strada per essere lo spettacolo più visto di Netflix di sempre.

doc martin stagione 9 raiplay

L'episodio finale della serie in nove parti raccoglie molte domande che gli spettatori hanno, ma lascia ancora molto spazio per l'interpretazione, il mistero e abbastanza set-up per una seconda stagione.

Quindi, se sei stato lasciato a grattarti la testa su cosa è successo esattamente nel finale di Squid Game, allora non temere: ecco tutto ciò che devi sapere sull'episodio finale: One Lucky Day.

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.

Spiegazione del finale del gioco Squid

Dopo l'omicidio del giocatore 67, gli amici d'infanzia diventati acerrimi avversari, Seong Gi-Hun e Cho Sang-Woo, ora devono affrontare la sfida finale dei giochi: il titolo Squid Game.

Essendo il gioco fisicamente più aggressivo fino a quel momento, diventa presto chiaro che questo gioco d'infanzia è semplicemente una lotta all'ultimo sangue, con Gi-Hun e Sang-Woo dotati di coltelli per aiutare a massacrare il loro avversario.

Dopo una breve zuffa, Gi-Hun riesce a inchiodare Sang-Woo a terra, ma offre una via d'uscita che gli risparmia la vita: rinunciano del tutto al gioco e si allontanano semplicemente dal montepremi. Invece, Sang-Woo chiede scusa a Gi-Hun e si pugnala al collo, lasciando Gi-Hun il vincitore di miliardi di won.

Dopo una breve chiacchierata con Front Man, un Gi-Hun bendato chiede di sapere perché questi giochi crudeli possono continuare. Front Man risponde: Tu scommetti sui cavalli, noi scommettiamo sugli umani e riporta Gi-hun nel mondo esterno con il suo premio in denaro memorizzato su una carta di credito che è stata ficcata in gola.

Ma emerge rapidamente che la sofferenza di Gi-Hun nei giochi è stata del tutto inutile. Gli spettatori ricorderanno che il giocatore d'azzardo spensierato ha preso la decisione di rientrare nella competizione per raccogliere i soldi necessari per l'operazione di sua madre. Tuttavia, quando arriva a casa, trova sua madre accasciata sul pavimento, morta mentre Gi-Hun era via.

Leggi di più sul gioco dei calamari:

in che puntata lucifer e chloe si mettono insieme

Passa un anno e Gi-Hun vive modestamente, non avendo toccato un centesimo delle sue vincite e consumato dal dolore per la morte di sua madre. Dopo aver comprato una rosa da un povero venditore ambulante, Gi-Hun vede che gli è stata data un'altra carta - questa volta, dal suo 'gganbu' Oh Il-nam - qualcuno che Gi-Hun pensava fosse stato ucciso nei giochi.

Armato di un appuntamento e di un punto d'incontro sulla carta, Gi-Hun si reca in cima a un grattacielo per trovare Oh Il-Nam vivo, ma incredibilmente debole: è in un letto d'ospedale e legato al supporto vitale.

Diventa chiaro che non solo Oh Il-Nam è sopravvissuto al torneo, ma è anche uno dei curatori dei giochi stessi. Parlando dal suo letto di morte, il vecchio spiega che è diventato incredibilmente ricco in gioventù, ma quella ricchezza stravagante ha reso tutto così noioso e superato.

Per ravvivare le loro vite altrimenti banali, Oh Il-Nam e altri amici oscenamente ricchi hanno ideato i giochi negli anni '80 e hanno sprecato i loro milioni scommettendo sui giocatori.

Ha deciso di partecipare al concorso quest'anno perché sta davvero morendo di tumore al cervello e voleva giocare ai giochi che aveva ideato solo una volta prima di morire.

Nei suoi ultimi istanti, Il-nam ha convocato Gi-Hun per un'ultima partita. Indicando un uomo ubriaco che è svenuto nella neve, Il-nam chiede a Gi-Hun di scommettere se crede che qualcuno salverà l'uomo dal congelamento a morte nella neve prima di mezzanotte. Mentre Il-nam è dubbioso, Gi-Hun dice che scommetterà tutto ciò che ha che qualcuno aiuterà l'uomo, poiché crede che, nonostante tutto ciò che ha visto nei giochi, le persone sono intrinsecamente premurose.

Gi-Hun vince la scommessa, con la polizia che si ferma per assistere il gentiluomo, ma Il-nam muore prima di vedere l'atto di gentilezza, morendo così con la sua convinzione che l'umanità sia costituita prima di tutto da creature egoiste e brutali.

L'incontro vede Gi-Hun abbracciare una nuova prospettiva di vita (e una nuova pettinatura rosso brillante). Per prima cosa tira fuori dall'orfanotrofio il fratellino del Giocatore 67 e lo porta dalla madre di Sang-Woo, che accetta di prendersi cura di lui. Prima di scomparire, Gi-Hun lascia alla madre di San-Woo una valigia che contiene metà di tutte le sue vincite, adempiendo alla sua promessa a San-Woo che si prenderà cura della madre del suo amico nel mondo esterno.

Ora che decide di viaggiare negli Stati Uniti e vedere sua figlia, Gi-Hun si ritrova bloccato sulle sue tracce sulla strada per l'aeroporto dopo aver individuato il Game Recruiter, impegnato in un altro gioco di ddakji con un uomo nella metropolitana. Mentre corre disperatamente per affrontare l'uomo d'affari, Gi-Hun perde l'occasione di parlare con lui. Infuriato, Gi-Hun prende il biglietto da visita dell'uomo che stava giocando a ddakji e continua a dirigersi verso l'aeroporto.

il nostro uomo in Giappone

Ma prima di salire sull'aereo per l'America, Gi-Hun decide di chiamare il numero e minaccia di trovare coloro che gestiscono i giochi sadici. Mentre il misterioso chiamante dice a Gi-Hun di lasciarlo andare e di salire sull'aereo, Gi-Hun cambia idea e si allontana dal ponte del jet mentre i titoli di coda iniziano a scorrere.

Questo cliffhanger sembra lasciare le cose aperte a una seconda stagione, con lo scrittore e regista Hwang Dong-hyuk che racconta guida tv che lui divulgare di più nel retroscena di Oh Il-Nam se lo show dovesse essere rinnovato per una seconda stagione.

Tuttavia, sembrava annullare la teoria che il lavoro di tintura di Gi-Hun fosse il simbolo della sua scelta di diventare una guardia, prefigurando eventi nella seconda stagione.

Parlando esclusivamente a guida tv , ha spiegato: [I capelli rossi di Gi-Hun] rappresentano che non sarà mai in grado di tornare al suo vecchio sé. È anche un segno della sua rabbia.

Squid Game è disponibile per Steam su Netflix. Dai un'occhiata ai nostri elenchi dei migliori programmi TV su Netflix e dei migliori film su Netflix o in alternativa vai alla nostra Guida TV per qualcosa da guardare stasera.