La vera storia dietro la scomparsa della Nona Legione Romana di Doctor Who

Sci-Fi


L'episodio di questa settimana di Doctor Who, The Eaters of Light di Rona Munro, approfondisce la storia genuina per la sua storia centrale, raccontando la storia della vera Nona Legione Romana che si dice sia misteriosamente scomparsa nel nord della Gran Bretagna qualche volta nel 2ndsecolo d.C.

Ma cosa è successo veramente al Nono, e quanto è accurato l'episodio di questa settimana nel descriverlo? Continuate a leggere per scoprirlo…






La vera Nona Legione Romana

Un romano dall'episodio di questa settimana di Doctor Who

La Nona Legione Romana o Legio IX Hispana (Nona Legione spagnola), fu una legione dell'esercito imperiale romano che combatté in varie province della tarda Repubblica Romana e del primo Impero Romano dal 1stosecolo a.C. fino almeno al 120 d.C.

Tuttavia, la Legione scomparve dai documenti romani dopo il 120 d.C., portando a considerevoli speculazioni da parte degli storici su dove fossero scomparsi i 5.000 combattenti.

jupiter legacy stagione 2

Quindi cosa è successo davvero?



trucchi san andreas pc

Pitt guerrieri in Doctor Who di questa settimana

Beh, nessuno lo sa per certo. Una prima teoria per la loro scomparsa era che la Legione fosse stata spazzata via dai nativi britannici qualche tempo dopo il 108, poiché l'ultima iscrizione databile lasciata dalla Nona trovata in Gran Bretagna risale a questo periodo.

Come suggerito dallo storico tedesco del XIX secolo Theodor Mommsen, sotto Adriano ci fu una terribile catastrofe qui, apparentemente un attacco alla fortezza di Eboracum [York] e l'annientamento della legione di stanza lì, la stessa Nona che aveva combattuto così sfortunatamente in la rivolta boudicana.

Questa visione è stata particolarmente resa popolare dal classico romanzo di Rosemary Sutcliff del 1954 L'Aquila del Nono (che ha visto il Nono marciare in Caledonia, l'odierna Scozia, per non tornare mai più), sebbene negli ultimi anni questa idea sia caduta in disgrazia con alcuni poiché un'iscrizione della Nona è stata trovata nei Paesi Bassi che potrebbe suggerire che fossero presenti in quel paese più tardi del presunto massacro.

Di conseguenza, alcuni hanno teorizzato che il Nono potesse essere perito o sciolto durante la Seconda Rivolta Ebraica contro i Romani in Giudea nel 132 (dove i Romani subirono pesanti perdite) o la Guerra Partica del 161-166 condotta dall'imperatore Marco Aurelio contro il re Vologases IV. , un conflitto che è stato notato per includere l'annientamento di una legione romana senza nome in Armenia.

Tuttavia, ci sono poche prove a sostegno di entrambe queste affermazioni, portando alcuni a risalire alla teoria originale della rivolta celtica e suggerendo che la successiva iscrizione olandese potrebbe essere stata fatta da un distaccamento della Legione piuttosto che dall'intero gruppo (dopo tutto, i distaccamenti dal nono stavano combattendo nel Reno contro le tribù germaniche in questo periodo).

Come ha detto l'archeologo Dr Miles Russell nel 2011, non c'è uno straccio di prova che il Nono sia mai stato portato fuori dalla Gran Bretagna, e molti storici credono ancora che il Nono abbia incontrato la sua fine da qualche parte in Gran Bretagna durante gli anni caotici di questo periodo.

E chi lo sa? Forse sono stati davvero spazzati via da una sorta di misteriosa attività aliena, come probabilmente suggerisce il Doctor Who di questa settimana. Ci sono tante prove a favore e contro di essa come qualsiasi altra teoria storica...


Nella cultura popolare

La misteriosa scomparsa della Nona Legione è stata descritta più volte nel corso degli anni, con il già citato romanzo di Sutcliff che ha dato il via alla tendenza nel 1954 quando raccontava la storia di un giovane ufficiale romano, Marco Flavio Aquila, che cercava di recuperare lo stendardo dell'Aquila della Legione oltre il Vallo di Adriano.

La Nona Legione appare anche nel romanzo Red Shift di Alan Garner del 1973, nel fantasy Legion from the Shadows del 1976 di Karl Edward Wagner, nel romanzo storico di Amanda Cockrell del 1979 Legions of the Mist, nella serie di libri fantasy storici Stones of Power di David Gemmell, Lady of Avalon di Marion Zimmer Bradley, La serie fantasy Codex Alera di Jim Butcher e il romanzo storico del 2010 Last of the Ninth tra le altre opere.

Eagle of the Ninth di Sutcliff è stato anche adattato due volte per la radio (nel 1956 e nel 1996), una per la TV (nel 1977) e per il cinema nel 2011 The Eagle (nella foto), con Channing Tatum e Jamie Bell. Il destino della Legione è anche esplorato sullo schermo nel film del 2007 L'ultima legione (basato sul romanzo storico del 2002 di Valerio Massimo Manfredi L'ultima legione) e in Centurion del 2010, con Michael Fassbender e l'ex star di Doctor Who Noel Clarke.

meglio black friday o cyber monday

In altre parole, quindi, The Eaters of Light è solo un'altra voce nella lunga e complicata discussione su una Legione di Romani scomparsa migliaia di anni fa. Possiamo solo sperare che il Dottore chiarisca finalmente le cose.

Doctor Who continua su BBC1 il sabato sera