Pray Away: data di uscita su Netflix, trailer e ultime novità per il documentario su Ryan Murphy

Documentari

Questo concorso è ora chiuso



Il film documentario di Netflix Pray Away esamina il controverso movimento di terapia di conversione che è sorto in tutto il mondo negli anni 20nssecolo.

fitbit ha compiuto 3 anni

La terapia di conversione è l'idea dannosa che l'orientamento sessuale di una persona possa essere cambiato attraverso la preghiera, interventi psicologici o fisici. Molti adolescenti e adulti LGBTQ sono stati reclutati o costretti a entrare a far parte di organizzazioni che promettevano di aiutarli a 'pregare via i gay'.





Prodotto da Ryan Murphy e diretto da Kristine Stolakis, Pray Away si concentra su Exodus International, che era una delle organizzazioni di terapia di conversione più influenti al mondo fino a quando non è stato rivelato che alcuni dei fondatori e leader non credevano più nelle terapie che erano promuovere.

Pregate via la data di uscita di Netflix

Il film documentario Pray Away sarà disponibile per lo streaming su Netflix da martedì 3rdagosto .

Di cosa parla Prega lontano?

Il film documentario parla di un'organizzazione chiamata Exodus International. Istituito negli anni '70 da cinque uomini che stavano lottando con l'essere gay nella loro chiesa evangelica, è iniziato come un gruppo di preghiera per aiutarli a vicenda a lasciare lo 'stile di vita omosessuale'.

Nei successivi 30 anni, Exodus International è cresciuta fino a diventare la più grande e controversa organizzazione di terapia di conversione al mondo, con oltre 250 ministeri negli Stati Uniti e in Canada e altri 150 in tutto il mondo. Tuttavia, i leader stessi hanno ancora lottato con le 'attrazioni dello stesso sesso' e da allora molti di coloro coinvolti in Exodus International si sono dichiarati LGBTQ, sconfessando il movimento che loro stessi hanno avviato.

Modifica le tue preferenze per la newsletter



Il film incontra alcuni dei sopravvissuti alla terapia di conversione di Exodus International, così come gli ex leader del gruppo, e racconta l'ascesa al potere del movimento 'prega per allontanare i gay' e il terribile danno che ha causato a molte persone che hanno chiesto aiuto o che sono stati costretti a unirsi ai membri della famiglia.

Cosa ha detto il produttore Ryan Murphy di Pray Away?

L'anno scorso, Murphy - meglio conosciuto come il produttore di serie TV di successo tra cui Feud, American Horror Story e Glee - ha parlato delle sue esperienze di conversione gay in un'intervista con l'Hollywood Reporter.

Sono andato al mio ballo di fine anno e il giorno dopo i miei genitori mi hanno portato da uno psichiatra per curarmi, dice. Per fortuna, lo psichiatra era più ben informato dei suoi genitori (ho avuto un ottimo strizzacervelli) e ha spiegato alla famiglia di Murphy che dovevano accettarlo e amarlo piuttosto che provare a cambiarlo.

Sono stato molto benedetto. Quando sono andato al mio ballo di fine anno, ci ero passato, ma ho comunque preso una ragazza perché non mi era permesso di entrare con il mio compagno.

andrea galeazzi s7

Anche la regista del documentario, Kristine Stolakis, ha commentato le sue esperienze personali che l'hanno portata a realizzare Pray Away in un'intervista a Women And Hollywood. Per me, Pray Away è stato un viaggio personale per capire mio zio, che ha sperimentato la terapia di conversione e le sue conseguenze traumatiche dopo aver fatto coming out come trans da bambino.

Ha trascorso la sua vita credendo che essere etero e cisgender fosse l'unico modo per essere psicologicamente sani e spiritualmente accettati. È stato solo quando ho scoperto i leader del movimento, persone che affermavano di essere cambiate da gay a eterosessuali che insegnavano agli altri a fare lo stesso, che ho capito la profondità della sua speranza e il conseguente trauma quando, ovviamente , non era in grado di cambiare se stesso.

C'è un trailer per Pray Away?

Puoi guardare il trailer qui:

Pray Away arriva su Netflix martedì 3 agosto. Cerchi qualcos'altro da guardare? Consulta la nostra guida TV.