Pat Hitchcock, attore e figlia del regista Alfred Hitchcock, muore all'età di 93 anni

Film

Questo concorso è ora chiuso



Patricia Hitchcock, che ha recitato in diversi film diretti dal suo leggendario padre, Alfred, è morta all'età di 93 anni.

Sua figlia, Katie O'Connell-Fiala, ha detto Il giornalista di Hollywood che Hitchcock era morto lunedì a Thousand Oaks, in California.





Nata a Londra, Pat (come preferiva essere chiamata) era l'unica figlia di Alfred e della montatrice cinematografica Alma Reville, che si trasferì con loro a Los Angeles da ragazzina per inseguire il sogno della recitazione.

È tornata a casa all'età di 18 anni per frequentare la prestigiosa RADA e in seguito ha collaborato con suo padre a diversi progetti, tra cui il thriller psicologico Strangers on a Train, l'iconico film horror Psycho e il film noir Stage Fright.

Pat Hitchcock

Getty

Pat ha anche recitato in più stagioni della serie antologica Alfred Hitchcock Presents, con ruoli da ospite in 10 episodi dello spettacolo per la prima volta in onda tra il 1955 e il 1960.

Ha fatto un passo indietro dalla sua carriera nell'industria dello spettacolo per crescere i suoi tre figli - Mary, Teresa e Katie - con l'uomo d'affari e marito Joseph O'Connell Jr.



Il lavoro successivo di Pat include il documentario del 2000 The Man on Lincoln's Nose, incentrato sul frequente collaboratore di suo padre, Robert F Boyle, di cui è stata produttrice esecutiva.

Ha anche scritto un libro su sua madre tre anni dopo intitolato Alma Hitchcock: The Woman Behind The Man.

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.

Discutere la loro relazione in un'intervista con Il guardiano , ha spiegato: Mia madre ha avuto molto più a che fare con i film di quanto non le sia mai stato dato credito – dipendeva da lei per tutto, assolutamente tutto.

  • Per le ultime notizie e i consigli degli esperti su come ottenere le migliori offerte quest'anno, dai un'occhiata al nostro Black Friday 2021 e Cyber ​​Monday 2021 guide.

Sebbene Pat fosse sempre pronta a sottolineare l'influenza spesso trascurata di sua madre, ha ripetutamente affermato di avere anche una forte relazione con suo padre.

Ero molto vicino a mio padre, ha detto al Washington Post pochi anni dopo la sua morte. Mi portava fuori ogni sabato, a fare la spesa ea pranzo. La domenica mi portava regolarmente in chiesa, finché non riuscivo a guidare. Poi lo portavo in chiesa regolarmente. È grazie alla sua diligenza che la mia religione è così forte oggi.

Pat Hitchcock lascia i suoi tre figli, sei nipoti e otto pronipoti.