Assassinio nell'entroterra: qual è la vera storia dietro il documentario di Channel 4?

Vero Crimine


Il nuovo documentario di Channel 4 Murder in the Outback riapre il caso del backpacker britannico Peter Falconio, scomparso nell'entroterra australiano nel 2001.

Bradley John Murdoch è stato condannato per il suo omicidio nel 2005, ma il corpo di Falconio non è mai stato ritrovato.





Era una storia che all'epoca dominava i titoli di tutto il mondo e il documentario in quattro parti di Channel 4 viene annunciato come una delle re-investigazioni più dettagliate mai realizzate.

Quindi cosa è successo davvero in quella fatidica notte?

Chi è Pietro Falconio?

Peter Falconio era un backpacker britannico di Hepworth nel West Yorkshire, la cui scomparsa nell'entroterra australiano ha fatto notizia nel 2001. All'epoca aveva 28 anni.

Ha incontrato la sua ragazza, Joanne Lees, nel 1996 e hanno vissuto insieme mentre lui studiava all'Università di Brighton. Nel 2000, hanno fatto le valigie per un incredibile viaggio intorno al mondo, visitando paesi come il Nepal, la Thailandia e la Cambogia, prima di dirigersi verso l'Australia per il loro viaggio nell'entroterra.

Che fine ha fatto Pietro Falconio?

La storia inizia con la fidanzata di Falconio, Joanne Lees. Il 14 luglio 2001, il 27enne ha fermato un camion in una zona tranquilla della Stuart Highway nell'Australia centrale. Era profondamente angosciata, spiegando che lei e Falconio erano stati aggrediti per strada. Credeva che Falconio fosse stato colpito, ma era riuscita a sfuggire ai loro aggressori.



La coppia era in viaggio da otto mesi e stava attraversando l'entroterra nel loro camper insieme. Lees ha raccontato gli eventi della serata all'intervistatore di ITV Martin Bashir nel 2002 e ha spiegato che stavano guidando nel buio pesto, su strade deserte, quando un'auto ha iniziato a seguirli. Volevano che l'auto sorpassasse, ma si è avvicinata a loro e l'autista ha fatto segno alla coppia di accostare a lato della strada.

Lees ricorda che Falconio si è recato sul retro dell'auto con l'altro pilota, dove stavano esaminando il tubo di scappamento. Falconio le ha chiesto di far girare il motore, come se stesse cercando di riparare l'auto, ma poi ci fu un botto, che in seguito Lees pensò fosse il suono di Falconio che veniva sparato. Lees dice che la prima cosa che ha saputo è stato lo sconosciuto alla portiera della macchina che le puntava contro una pistola.

L'uomo l'ha minacciata, le ha legato le mani dietro la schiena e ha cercato di rapirla, ma lei è riuscita a scappare e a nascondersi nell'erba finché, ore dopo, è riuscita a fermare un passante su un camion, che ha guidato lei al vicino Barrow Creek.

Peter Falconio è definitivamente morto?

No. Il corpo di Falconio non è mai stato trovato, sebbene Bradley John Murdoch sia stato condannato per il suo omicidio. I resoconti dei testimoni oculari portati alla luce nel documentario di C4 suggeriscono che Falconio è stato avvistato nel Nuovo Galles del Sud giorni dopo la sua scomparsa, che è a 2000 km di distanza dal punto in cui è scomparso. Le autorità australiane hanno respinto queste affermazioni, ma un amico anonimo di Falconio si è fatto avanti per suggerire che potrebbe aver simulato la propria morte.

Chi è Joanne Lee?

Prima che il suo ragazzo scomparisse, Lees era solo una ragazza normale che viaggiava con il suo compagno. Dopo quella fatidica notte si è ritrovata sotto i riflettori dei media, dividendo l'opinione pubblica.

Ha filmato un'intervista con il giornalista britannico Martin Bashir e ha anche scritto un libro sulla sua vita, No Turning Back, che è stato pubblicato nel 2006. Negli anni successivi, Lees ha studiato sociologia alla Sheffield University e ha lavorato sia come agente di viaggio che come agente di viaggio. assistente sociale.

Chi è Bradley John Murdoch?

Fairfax Media tramite Getty Images

Ci è voluto molto tempo prima che qualcuno venisse condannato per l'attacco – infatti, l'enorme caccia all'uomo della polizia è andata avanti per 16 mesi. Una soffiata alla fine ha portato all'arresto di Bradley John Murdoch, descritto come un piccolo trafficante di droga. Ha negato le accuse ma è stato condannato all'ergastolo per omicidio, anche se il corpo di Falconio non è mai stato trovato.

Murdoch ha fatto appello più volte contro la sua condanna, ma è stata accolta e attualmente sta scontando l'ergastolo: avrà diritto alla libertà vigilata nel 2032, quando avrà 74 anni.

Sono state scoperte nuove prove?

Sì, l'episodio di apertura di domenica sera ha rivelato nuove prove sorprendenti su un'auto rossa. L'autista del camion che ha salvato Lees dal lato della strada, Vince Millar, ha rivelato all'avvocato difensore di Murdoch, Andrew Fraser, di aver visto un'altra macchina su quel tratto di strada deserto, poco prima di trovare Lees.

Ha detto che la macchinina rossa stava girando intorno ai fari, ma è corsa via prima che potesse scoprire cosa stava succedendo. Ha anche detto di aver visto due uomini in macchina, con un altro uomo che sembrava gelatina. Ora pensa che questo avrebbe potuto essere il corpo di Peter Falconio.

Omicidio nell'entroterra: il mistero di Falconio e Lees continua stasera su Canale 4 alle 21:00. Per scoprire cos'altro c'è, consulta la nostra guida TV.