Martin Hughes-Games lascia Springwatch

Documentari


Il presentatore televisivo della fauna selvatica Martin Hughes-Games ha rivelato che lascerà la popolare serie Springwatch della BBC2.

La notizia – annunciata da Hughes-Games questo pomeriggio su Twitter – ha suscitato un'ondata di sostegno e simpatia da parte dei suoi 50.000 follower.





Hughes-Game ha presentato il programma e i suoi fratelli Autumnwatch e Winterwatch , per 12 anni. Ha detto nel suo tweet di dimissioni: È bello andare quando lo spettacolo sembra forte. Grazie infinite per il tuo supporto.

l'ultimo regno 4 episodi

La BBC ha risposto: Martin è stato una parte vitale del successo degli Orologi, sia dentro che fuori dallo schermo, negli ultimi 12 anni, quindi siamo molto tristi di vederlo andare via. Gli auguriamo ogni successo nelle sue nuove imprese. Siamo entusiasti di riportare Springwatch su BBC2 a maggio.

orfano nero serietvsubita

Si conclude uno scomodo ultimo 18 mesi per il presentatore che è apparso nello show insieme a Chris Packham, Michaela Strachan e la nuova ragazza Gillian Burke.

Nel settembre 2016 ha annunciato, ancora una volta su Twitter, di essere stato eliminato dalla BBC affinché, a suo avviso, gli obiettivi di diversità potessero essere raggiunti, un'affermazione negata dalla società. Come si è scoperto - e potrebbe aver avuto qualcosa a che fare con l'enorme supporto che ha ricevuto dagli spettatori - il suo ruolo è stato cambiato piuttosto che ridotto. Meno tempo in studio, più sul campo. I suoi sostenitori sostenevano che fosse stato emarginato per ragioni di correttezza politica, un punto che lui stesso riconobbe in un'intervista a Radio Times all'epoca.

Qualunque cosa io possa pensare, è di fondamentale importanza che spettacoli di alto profilo come gli Orologi riflettano la diversità. Chris, Michaela e io siamo tutti bianchi e della classe media, quindi una squadra più diversificata deve presentare alcuni dei film che escono. È difficile per me perché è la mia vita, ma più ci pensavo più pensavo 'no, questa è la decisione giusta'. Deve essere così.



Le notizie di oggi suggeriscono che il suo ruolo nei programmi di quest'anno viene ulteriormente ridimensionato. Non ha elaborato le sue ragioni per andare, ma un collega ha detto: Spera che altri canali vedano oltre il problema percepito che è di mezza età, classe media, bianco e maschio e lo riconoscano per i suoi meriti.