Mark Gatiss e Steven Moffat rivelano dove potrebbe andare Sherlock nella serie 5

Dramma


SPOILER: NON LEGGETE SE NON AVETE VISTO SHERLOCK SERIE 4 EPISODIO 3 IL PROBLEMA FINALE

Quindi, la quarta serie di Sherlock è finita, ma cosa succederà?





Alla fine del finale della quarta stagione, The Final Problem, gli eroi di Benedict Cumberbatch e Martin Freeman sono tornati nelle loro stanze al 221B di Baker Street mentre risolvono i crimini.

È un montaggio commovente, con la voce fuori campo di Amanda Abbington nei panni della defunta moglie di John, Mary Morstan, e che mostra loro due che fanno ciò che sanno fare meglio.

La coppia viene anche mostrata mentre esce da un edificio contrassegnato da Rathbone Place, un omaggio al grande attore Basil Rathbone che interpretava Sherlock Holmes nelle versioni cinematografiche degli anni '30 e '40.

uscita pes 2022

E, secondo gli autori dello show Mark Gatiss e Steven Moffat, gli eventi alla fine di The Final Problem potrebbero essere solo l'inizio...

Se ci sarà una quinta serie – e sembra che tutte le parti siano ansiose di farlo accadere in futuro – allora sarà da questo punto di partenza, secondo gli scrittori, che hanno indicato che Holmes di Benedict Cumberbatch ha ora ha scoperto l'umanità che è al centro della genialità del detective.



rottura di netflix in streaming

Gatiss ha spiegato: La nostra intenzione originale della serie era di tornare all'inizio e vederli come uomini più giovani e... riportarla alle impostazioni di fabbrica. Ma penso che ciò che è realmente accaduto è che ora abbiamo fatto la storia di come gli Sherlock Homes e il dottor Watson che abbiamo sempre conosciuto, come sono diventati quegli uomini. In realtà è davvero un retroscena.

La ragione per cui abbiamo [finito con] Rathbone Place è che, in realtà, se dovessimo tornare - e ci piacerebbe tornare - potremmo assolutamente iniziare molto facilmente con un bussare alla porta e Sherlock che dice a John 'Vuoi esci e gioca?'. Sono diventati i due eroi che abbiamo sempre saputo che fossero.

Moffat ha aggiunto: suppongo che Sherlock ora capisca di essere più forte e intelligente di Mycroft in un certo senso. Ma non perché in realtà sia più intelligente - è meno intelligente - ma perché le sue emozioni, le sue connessioni con altri esseri umani, la saggezza che ha acquisito dalle sue connessioni che ha creato nel mondo, lo rendono più forte.

Lo vede, in parte perché l'estremo di [sua sorella] Eurus che non ha alcuna connessione con nulla, è solo puro cervello, che non capisce nulla di cosa significhi essere umani. [Questo] gli fa capire che tutto ciò per cui ha lavorato, tutto ciò per cui ha cercato di allontanarsi da se stesso e negare di se stesso, è ciò che lo rende il più forte.

Non è intelligente come Eurus, non è intelligente come Mycroft, ma vincerà sempre contro di loro perché è migliore e più forte. È lui che diventa lo Sherlock Holmes di Basil Rathbone e Jeremy Brett [il compagno di Holmes], quello a cui siamo abituati, il vecchio saggio... che è ancora terrificante e ancora freddo ma ha un cuore di cui non dubiti mai.

Sul fatto che ci sarà una quinta serie, Moffat ha aggiunto: Se questa fosse l'ultima volta - non la stiamo pianificando, ma potrebbe essere, è possibile - potremmo finirla lì. Non avremmo potuto terminarlo in nessuna delle serie precedenti perché finivano sempre con enormi cliffhanger.

Ha detto che una quinta serie vedrebbe Sherlock e John – nessuna sorpresa qui – risolvere crimini.

Moffat ha anche rivelato a RadioTimes.com che lui e Gatiss hanno giocato con l'idea di far lampeggiare la linea The Beginning sullo schermo alla fine di The Final Problem.

Ma mentre si accorda con il tema dell'episodio, ha detto che alla fine hanno deciso che sarebbe stato troppo scadente.

codici the sims 4 ps4

E, naturalmente, avrebbe significato qualche centinaio di domande in più da parte del pubblico sulla quinta serie...