Spiegazione del finale di Line of Duty: come la sesta stagione ha rivelato l'identità di H e tutti i dettagli importanti del finale

Dramma


A metà del Linea di condotta finale della sesta stagione, AC-12 ha finalmente scoperto l'identità di 'H', o il quarto uomo che stavano inseguendo da così tanto tempo. fatto? noi , gli spettatori, scoprire allo stesso tempo? No, sicuramente non l'abbiamo fatto.

Per altri atroci otto minuti, il team ha distribuito tabulati e ha fatto commenti criptici, si è scambiato sguardi d'intesa ed è stato distratto in altre conversazioni. Per tutto questo tempo abbiamo inseguito le ombre! Se è vero, è stato sotto il nostro naso fin dall'inizio! dichiarò Steve. (Di chi stava parlando? Sicuramente è il capo della polizia Osborne, abbiamo pensato.) E poi abbiamo avuto un montaggio di ufficiali armati che si avvicinavano all'AC-12 e facevano marciare un intervistato invisibile nell'edificio, mentre l'ispettore Steve Arnott (Martin Compston) toccava -taccato sul suo iPad e collegato il DIR. Ovviamente, la telecamera si è allontanata prima che lui digitasse il nome dell'intervistato.





E quando finalmente – finalmente – abbiamo potuto vedere chi era seduto dall'altra parte del tavolo nella stanza degli interrogatori dell'AC-12, era… Buckells. Fibbie insanguinate! (Se hai ascoltato attentamente alle 21:34, probabilmente hai sentito un ululato di incredulità mentre milioni di fan di Line of Duty in tutto il paese urlavano contro i loro televisori. Madre di Dio!)

Per tutto il tempo che siamo stati qui, pensando di dare la caccia a qualche mente criminale, ma no, il sovrintendente Ted Hastings (Adrian Dunbar) ha detto, furioso: La tua corruzione è stata scambiata per incompetenza.

Quindi, questo è quello. Line of Duty è finito e rispolverato per il 2021. Ma c'era abbastanza molto da assorbire in quell'episodio finale, quindi ecco il finale della sesta stagione, ricapitolato e spiegato.

DCI Ian Buckells rivelato come H, il quarto uomo

Dopotutto, DCI Ian Buckells (Nigel Boyle) era il grande cattivo! Ma forse un po' meno grande di quanto tutti si aspettassero. Sì, giusto, sono uno stupido errore. Sono solo quello che ha fatto di voi un sacco di tazze, ha detto.

Nel 2003, quando Buckells era solo un agente investigativo, stava lavorando su una squadra corrotta di poliziotti che hanno gestito male il caso Lawrence Christopher per ordine di Tommy Hunter , assicurando che il figlio del capo del gruppo criminale di ricerca, Darren Hunter, sfuggisse alla giustizia. All'epoca, era il capo di Buckells, Marcus Thurwell (James Nesbitt) a essere il poliziotto criminale, sebbene (sospettosamente) futuro capo della polizia Filippo Osborne (Owen Teale) è stato coinvolto anche nel caso.



Dopo gli eventi del 2003, Buckells ha fallito verso l'alto, come ha detto Hastings, scalando in qualche modo i ranghi, nonostante la sua mediocrità. Anche dopo che Tommy Hunter è stato ucciso nel 2014 e l'OCG si è dissolto in più gruppi GCO più piccoli, Buckells ha continuato a informare i criminali e i poliziotti piegati. Inviava loro dettagli e istruzioni tramite un servizio di messaggistica crittografata, con Thurwell che aiutava abilmente dalla sua casa di riposo in Spagna instradando i messaggi attraverso il suo indirizzo IP spagnolo e poi di nuovo nel Regno Unito. Il suo movente? Avidità. Mentre facevi strada tra i ranghi, non c'era niente a cui non avresti voltato le mani finché il prezzo fosse stato giusto, ha detto Ted. Questa è la parte superiore e inferiore, non è vero, amico?

Nigel Boyle interpreta il sovrintendente investigativo Ian Buckells in Line of Duty (BBC)

Nella mente di Buckells, stava solo dando informazioni ai criminali e lasciando che... loro essere quelli che prendono le decisioni e fanno gli omicidi. Questi sono i gruppi CO! Questo è il loro lavoro! Trasmetto solo le cose. Non l'ho pianificato o niente, vero? Tutto quello che ha fatto è stato raccogliere i soldi e usarli per pagare case lussuose, e non vede nulla di sbagliato in questo.

E dove si inserisce Jo Davidson? Bene, Jo semplicemente non sapeva che era Buckells a dettare legge! Era seduta in un ufficio proprio accanto a lui, e pensava che Buckells fosse solo uno sciocco incompetente che avrebbe potuto incastrare per le sue stesse azioni di rame piegato. Cosa che riuscì, all'inizio con successo, con profondo sconcerto di Buckells.

Per tutto il tempo in cui Jo parlava con H sul suo laptop speciale durante la sesta stagione, pensava di parlare con Patrick Fairbank (George Costigan) - anche se era in realtà parlando con Buckells. Questo perché Tommy Hunter ha raccontato all'adolescente Jo un'orribile e utile bugia: ha affermato che l'uomo che ha violentato e messo incinta la madre di Jo, Samantha Davidson, non era altri che Fairbank. Samantha Davidson era morta di recente, quindi non era in giro per contraddire Tommy. Jo ha creduto a questa menzogna fino al momento in cui AC-12 le ha dato l'orribile notizia che Tommy non era solo suo zio, ma il suo vero padre biologico.

La bugia di tuo padre di Fairbank deve essere stata parte della strategia di Tommy per controllare e costringere sua nipote / figlia Jo mentre la spingeva nelle forze di polizia alla fine degli anni '90. All'epoca, Fairbank era un poliziotto corrotto di alto livello (e abusatore seriale di bambini), ed era probabilmente quello che trasmetteva ordini a poliziotti più giovani in quella rete clandestina di poliziotti piegati. Ma anche dopo che Fairbank si è ritirata, e anche dopo il suo arresto e la sua condanna, Jo ha continuato a credere che il padre stupratore stesse dettando legge, prima da casa e poi dalla prigione.

Quindi, quando alla fine ha detto ad AC-12 di Fairbank, ha pensato che stava dando loro H – e anche AC-12 lo pensava. Ma una ricerca nella cella di Fairbank non ha rivelato assolutamente alcuna attrezzatura di comunicazione, e nel suo interrogatorio Fairbank era completamente sconcertato (anche se molto di ciò era sicuramente dovuto all'Alzheimer / perdita di memoria). Non sono il più nebbioso! ha detto Fairbank.

Poi la DC Chloe Bishop (Shalom Brune-Franklin) è venuta in soccorso! I fan di Line of Duty hanno sospettato della nuova recluta intelligente di AC-12 da quando è apparsa in questa stagione, ma alla fine è stato del tutto ingiustificato.

Chloe ha fatto le ricerche e ha consegnato la merce. Cercando tra tutti i vecchi fascicoli per il caso Lawrence Christopher e quelli ritrovati dall'Operazione Lighthouse, ha trovato note scritte a mano da Buckells – in cui ha scritto decisamente come decisamente, proprio come la persona che comunica con Jo e gli OCG. Preso! sicuramente non era un'aringa rossa - era l'indizio vitale per tutto il tempo.

L'AC-12 raccolse quindi ulteriori prove contro Buckells e lo fece interrogare. Di fronte a lui dall'altra parte del tavolo c'erano Steve, Ted e Kate (presumibilmente in prestito dall'Operazione Lighthouse), mentre... Patricia Carmichael rinunciato - a favore di nascondersi sulla porta del suo ufficio, osservando l'interrogatorio in modo socialmente distanziato.

Le prove erano schiaccianti. In un interrogatorio condito da nessun commento da Buckells, il trio AC-12 ha rivelato il laptop coperto di impronte digitali che era stato trovato nascosto nella sua cella nella prigione di Blackthorn; gli indirizzi IP che corrispondevano a quello di Thurwell in Spagna; e l'analisi dell'ortografia decisamente errata.

Avevano messaggi che suggerivano che avesse ideato il tentativo di rapimento e omicidio sia di Jo che di Kate Fleming (Vicky McClure). Avevano prove del suo portafoglio di proprietà di 3 milioni di sterline, ben oltre ciò che dovrebbe realisticamente essere in grado di permettersi. E in una delle case, avevano trovato un DNA e un disco rigido coperto di impronte digitali con prove della sua approvazione del raid dell'Eastfield Depot del 2019.

Di fronte alle prove, Buckells ha visto che non poteva continuare a dire nessun commento. Ma aveva un altro piano in mente. Quindi vedi il fatto è che DCS Carmichael dovrebbe prendere il sopravvento, vero? Ma lei non è qui. Quindi mi chiedo se non voglia essere associata al rilevamento della corruzione istituzionalizzata. Perché la corruzione ufficialmente istituzionalizzata non esiste, vero? Ufficialmente, 'H' o il Quarto Uomo o come vuoi chiamarlo, non esiste nemmeno lui. Quindi questo mi fa capire che tutti sarebbero molto più felici se tutto questo scomparisse. Quindi prenderò l'immunità e la protezione dei testimoni, grazie mille.

Così Buckells iniziò a versare i fagioli. Secondo lui non c'era un gruppo fisso di quattro H-es che gestivano il negozio, quindi la teoria sulla dichiarazione di morte di Dot sembra essere stata un po' scadente.

Invece, Tommy Hunter era l'uomo migliore in tutta questa faccenda; dopo la sua morte, l'OCG si è diviso in più gruppi COG più piccoli. A quei tempi, Buckells era solo un ragazzo che trasmetteva ordini. Le figure di spicco erano Fairbank e Thurwell; poi c'erano Derek Hilton (Paul Higgins) e Dot Cottan (Craig Parkinson); poi il mantello cadde su Buckells. non ha fatto menzione di Gill Biggeloe, che AC-12 in precedenza aveva giù come una 'H'.

Ma poi il piano di Buckells di chiedere la protezione dei testimoni o l'immunità ha colpito una roccia che non aveva previsto - e la sfrontatezza ha iniziato a diminuire. Il trucco nella manica dell'AC-12 era una domanda sul fatto che lui e/o il capo della polizia Osborne avessero cospirato nell'omicidio di Gail Vella. Perché, in questo caso particolare, Buckells e/o Osborne non stavano solo seguendo i piani dell'OCG, ma in realtà ordinato l'uccisione. Buckells aveva scoperto tramite Lee Banks che Gail stava scavando nell'inchiesta su Lawrence Christopher e aveva bisogno che si fermasse prima che arrivasse alla verità.

Naturalmente, sei consapevole che non collaborare con questa indagine ti renderebbe ineleggibile per la protezione dei testimoni, ha avvertito Steve, mentre Kate ha risposto: E sei anche consapevole che la confessione di cospirazione per omicidio ti renderebbe ineleggibile per l'immunità dall'accusa.

Intrappolato! Nessuno fa tazze di AC-12, ha detto Ted, rimandando Buckells in prigione, dove rimane. Ma – come abbiamo appreso alla fine – la polizia centrale ha presentato una richiesta di immunità di interesse pubblico nei procedimenti legali contro Buckells. In caso di successo, nessuna prova relativa alla corruzione istituzionalizzata sarà ascoltata in tribunale; Il piano di Buckells potrebbe funzionare dopotutto.

Fatto? OK, ora che abbiamo risolto, parliamo di cos'altro è successo nell'episodio:

La cassaforte dell'OCG sotto il pavimento

Quando il barbuto Lewis e quell'altro tizio dell'OCG si sono presentati all'officina delle armi su segnalazione di Ryan, quello che avrebbero dovuto fare davvero era strappare il pavimento di cemento e rimuovere la cassaforte dell'OCG. Ma la polizia è arrivata prima e ha sparato a entrambi uccidendoli. Poi, quando Kate ha avuto la brillante idea di usare il radar per guardare sottoterra, ha trovato l'oro: una scatola piena di chicche OCG.

Abbiamo già visto che ai capi dell'OCG piace accumulare prove incriminanti, quindi poliziotti e teppisti sono costretti a continuare a conformarsi. Da questa scatola, il DS Chris Lomax (Perry Fitzpatrick) ha recuperato il materiale del ricatto dell'OCG su Ryan Pilkington (un coltello che ha usato per uccidere PC Maneet Bindra) e Carl Banks (la pistola che ha usato per uccidere Gail Vella e i guanti che indossava). Detto questo, non tutto questo poteva essere preso alla lettera: il coltello ricoperto dal sangue di Jackie Laverty era, come Steve già sapeva bene, messo nelle mani di Tony Gates contro la sua volontà, proprio per creare questa prova.

Gli agenti della prigione hanno rapito Jo per ucciderla

BBC iPlayer

Ah, Leland e Merchant, il doppio atto più malvagio di Line of Duty. Gli agenti penitenziari della prigione di Brentiss sono nelle tasche dell'OCG, e in questo episodio gli è stato dato l'ordine di uccidere il prigioniero Jo Davidson (JD decisamente ad alto rischio. Contatta le risorse in BP). Dato che Jo era nell'Unità per prigionieri vulnerabili, con telecamere di sicurezza ovunque e monitoraggio elevato, non potevano raggiungerla lì - così hanno invece eseguito un piano audace (presumibilmente con molto aiuto) per rimuoverla dalla prigione e metterla dentro un furgone da trasporto, così l'OCG potrebbe organizzare un rapimento.

Qualcuno ha falsificato un ordine di produzione, chiamando Jo Davidson per un'intervista alla stazione di polizia di Hillside Lane. Sembrava abbastanza legittimo sul sistema: hanno persino falsificato le firme di DS Chris Lomax e DI Kate Fleming. Leland, Merchant e un complice hanno poi caricato Jo sul retro di un furgone; il piano era che un gruppo di uomini con passamontagna tendesse un'imboscata al trasporto della polizia in viaggio verso la collina, fingendo di tenere gli agenti della prigione sotto tiro. Gli uomini del passamontagna potrebbero quindi rapire e uccidere Jo Davidson: problema risolto!

Ma hanno fatto i conti senza Amanda Yao (Rosa Escoda) di AC-12, che aveva intercettato il messaggio crittografato da H ai suoi compari criminali (grazie, in parte, al sequestro delle apparecchiature di comunicazione a casa di Thurwell in Spagna). La vita di Jo era in pericolo! L'AC-12 è entrato in azione, mettendo insieme tutti i pezzi in tempo per rintracciare il furgone e raggiungere Jo prima che lo facesse l'OCG.

Inoltre, l'AC-12 ha compiuto una mossa ancora più audace. In una scena fuori campo, Steve e Kate fermano il furgone e rimuovono la guardia carceraria Leland dal retro, sostituendola con una Kate armata e arrabbiata. Steve è intervenuto come autista e Merchant è stato costretto a rispettare questa nuova configurazione dal sedile del passeggero. Quindi, quando gli uomini del passamontagna sono saltati fuori dalle loro auto nere lucide per tendere un'imboscata al furgone come previsto, sono stati invece sorpresi da Steve e Kate, seguiti da un intero carico di agenti armati che stavano aspettando dietro le quinte.

Questo audace passaggio ha significato che l'AC-12 è stato in grado di ottenere più uomini con passamontagna in custodia, e ha anche dimostrato a Jo che stava davvero per essere uccisa da H – ed era ora di rinunciare alla sua identità.

fast and furious ordine di film

Steve finalmente è andato alla medicina del lavoro

Steve è riuscito a compiere quell'eroico agguato al furgone con nient'altro che una pistola taser (e una pistola che sfacciatamente ha rubato a uno degli uomini del passamontagna). Questo perché ha dovuto cedere il porto d'armi da bollino blu, su ordine della Sanità del Lavoro – che alla fine lo ha costretto ad andare ad un appuntamento, sotto minaccia di sospensione dal servizio.

Come ha detto a Steve il consulente medico (interpretato da Steve Oram), il suo campione di urina aveva rivelato dosi molto elevate di antidolorifici. Il consulente ha notato il grave assalto che Steve ha subito nella quarta stagione e ha sollevato un sopracciglio all'affermazione di Steve che stava prendendo solo antidolorifici per un paio di lievi lesioni sportive. Ha suggerito a Steve di prendersi una pausa dal lavoro e gli ha detto che avrebbe dovuto cedere volontariamente la sua licenza di armi da fuoco, o rischiare che venisse formalmente rimossa. Inoltre, ha sondato il trauma mentale che Steve deve sopportare per aver assistito alla morte violenta di così tanti colleghi.

Tutto molto onesto. E non aveva senso che Steve venisse punito; si trattava più di prendersi cura del suo benessere e di tenere tutti al sicuro. Steve ora sta ricevendo cure e terapie, e così anche Kate, che ne ha passate parecchie negli ultimi anni.

Hastings ha parlato chiaro di John Corbett

Proprio mentre Ted Hastings stava per infuriarsi per dire a DCS Patricia Carmichael (Anna Maxwell Martin) che Buckells era 'H', Steve e Kate decisero che era il momento giusto per confrontare il gaffer con ciò che sapevano. E ci sono voluti un po' di giri di parole prima che venisse chiaro, ma quando lo fece, l'aria era finalmente limpida tra il famoso trio di Line of Duty.

Prima gli dissero che Steve era stato in contatto con Steph. Ted ha cercato di ribaltare la situazione su Steve a quel punto, dicendo che aveva sentito da lei della dipendenza da antidolorifici di Steve e gli aveva dato la possibilità di sistemarsi. (Questa è lealtà.)

Poi gli hanno detto quello che sapevano veramente di Steph, che era che aveva un pacco di banconote da 50 sterline in soffitta - datole da Ted. Ah, disse Ted – sì, io fatto tieniti la metà di quella tangente, ma almeno è andata a una buona causa. Abbiamo finito?

Alla fine, dopo aver dato a Ted la possibilità di 'confessare l'intera faccenda da solo (una possibilità che Ted non ha colto), Steve e Kate hanno rivelato ciò che veramente sapeva: che Ted ha detto a Lee Banks che c'era un topo all'interno dell'OCG, che ha portato direttamente alla morte dell'agente di polizia sotto copertura John Corbett. Alla fine, Ted si trovò di fronte alla verità - e non poteva più negarla.

Giuro su Dio, non ho rivelato che John Corbett fosse un UCO, ha detto. Ho detto a Lee Banks che c'era un informatore nell'OCG, niente di più. Pensavo che Corbett, quando ne avesse sentito parlare, sarebbe andato a terra, si sarebbe consegnato alla stazione di polizia più vicina. Era il mio modo di portarlo dentro. Lo giuro su Dio.

Pungolato dal fatto che avesse capito che c'era il rischio che Corbett si facesse del male, ha detto: Beh, questa è la parte peggiore, sì. John Corbett era stato coinvolto nella morte di quattro agenti di polizia, il nostro Maneet era uno di loro. Aveva picchiato e torturato mia moglie, quindi ho pensato che se l'era cavata a palate. Ma quello che non sapevo era che era il figlio di una donna a cui tenevo molto, molti anni fa. Se c'è una cosa che potrei riprendermi, sarebbe quella. Che cosa terribile ho fatto. Che cosa terribile ho fatto. Dare quei soldi a quella giovane donna era il mio modo di espiare, quel poco che c'era. Steph non lo sa - e se lo sapesse, cosa ne penserebbe? Chi giudicherà quello che ho fatto? Sua? La legge? I miei colleghi? Dio?

Steve e Kate non riuscivano a decidere cosa fare con quelle informazioni, dopo averlo intervistato in via ufficiosa. Ma proprio alla fine, Ted ha fatto lui stesso la cosa decente e ha confessato. Beh, una specie di...

Quindi, dopo aver appena dichiarato a Carmichael che intendeva combattere il proprio ritiro obbligatorio, Ted lasciò l'AC-12. Ma poi tornò, con qualcosa di importante da dire a Carmichael. Con lieve perplessità di Carmichael, dichiarò di aver fornito a Lee Banks le informazioni che portarono alla morte di Corbett.

Era una confessione, ma ancora piuttosto inefficace. Perché Carmichael è non interessata a una cosa e una cosa sola (rami piegati!), e non avrà alcun interesse a seguirlo nel caso in cui possa giovare in qualche modo alla sua carriera. Non prendeva appunti e non c'era un registratore vocale in esecuzione (a nostra conoscenza). Forse ha ripulito un po' la coscienza di Ted e rimosso un po' del disagio di Steve e Kate, ma è stato un modo piuttosto annacquato per farlo. Inoltre, non ha ancora parlato del regalo di £ 50k off-the-book a Steph Corbett.

Jo Davidson nella protezione dei testimoni

Lavorando con AC-12 e identificando Fairbank, Jo Davidson si è assicurata un posto nella protezione dei testimoni (nonostante il fatto che Fairbank non fosse in realtà il Quarto Uomo). E in quei momenti finali, abbiamo avuto un assaggio della sua nuova vita scandalosamente idilliaca. Maglione accogliente! Grande casa rustica! Bella ragazza! Golden retriever! Ha sicuramente tratto molto dalla sua nuova identità, soprattutto rispetto a Gill Biggeloe. E nonostante i precedenti timori di Jo che sarebbe stata ancora vulnerabile all'assassinio del gruppo criminale organizzato nella protezione dei testimoni, finora è tutto positivo per la sua sicurezza personale.

Un finale più felice anche per Terry Boyle (Tommy Jessop), a cui è stato assegnato un posto in una bella casa famiglia insieme ad altre persone con la sindrome di Down. Ha ricevuto un'accoglienza amichevole da parte del personale e degli altri residenti, e ora dovrebbe finalmente essere libero dallo sfruttamento criminale, poiché un'inchiesta esamina i fallimenti sistemici per proteggere il suo benessere.

E Farida è uscita di prigione ed è tornata in servizio attivo a Hillside Lane. Buono per lei!

Il futuro dell'AC-12 è ancora in dubbio

Buckells potrebbe essere rinchiuso e Darren Hunter potrebbe essere indagato per l'omicidio di Lawrence Christopher, ma non è certo una conclusione trionfale della sesta stagione per AC-12.

Ted è in pensione, anche se ha intenzione di contestarlo; il processo di fusione e riduzione di AC-3, AC-9 e AC-12 è ancora in corso; stretti colleghi del Chief Constable sono stati nominati con incarichi di alto livello anticorruzione; Steve deve affrontare la sua dipendenza e i suoi problemi alla schiena; Kate vuole ricongiungersi all'AC-12, ma potrebbe far deragliare la sua carriera se lo fa; e la corruzione istituzionale rimane dilagante. In tutte e sei le stagioni, i nostri eroi anti-corruzione hanno raccolto mele marce dal barile, ma non riescono mai a rimuoverne abbastanza per fermare la putrefazione.

Carmichael è ora in ascesa. Quando Kate le ha parlato dell'inchiesta del MIT sul caso Lawrence Christopher, ha detto solo fortuna - e poi ha rifiutato la richiesta di Steve per un'indagine parallela sugli agenti di polizia in servizio che erano coinvolti in quel caso deliberatamente pasticciato sotto SIO Thurwell . I casi di corruzione storica non sono una priorità, ha detto. Ha anche detto a Ted che, nonostante il diluvio di prove, non è ancora pronta ad accettare questo come corruzione istituzionale piuttosto che Ian Buckells che agisce da solo.

E il capo della polizia Philip Osborne rimane a capo della polizia centrale, nonostante il suo attacco concertato alla lotta alla corruzione e i legittimi dubbi dell'AC-12 su di lui. In una dichiarazione televisiva degna di un supercattivo, Osborne ha detto: Ti do la mia personale assicurazione che qualsiasi errore nell'indagine originale sarà indagato a fondo. Le lezioni verranno apprese. Nel corso della mia carriera, ogni volta che mi sono imbattuto in azioni illecite, ho agito. Ma sia chiaro: questi sono i misfatti di poche mele marce. E invocare la corruzione istituzionalizzata della polizia è una bugia oltraggiosa e un insulto ai miei agenti. Il pubblico non vuole che gli agenti di polizia siano ritenuti responsabili per ogni piccola cosa che dovrebbero aver fatto. Vogliono che continuiamo con il lavoro, ed è quello che faremo.

E poiché tutte le immagini simbolicamente sono uscite dalla bacheca dell'AC-12 e sono state riposte in una scatola, Jed Mercurio ci ha dato un'ultima riga: attualmente i poteri dell'AC-12 di frenare gli illeciti negli uffici pubblici non sono mai stati così deboli. La fine!

Vuoi più analisi del finale? Dai un'occhiata a queste domande senza risposta di Line of Duty o dai un'occhiata a tutte le false piste di Line of Duty avvistate in tutta la serie.

La stagione 6 di Line of Duty è ora disponibile su BBC iPlayer e abbiamo tutte le ultime notizie su Line of Duty stagione 7 . Dai un'occhiata al resto della nostra copertura drammatica o dai un'occhiata alla nostra Guida TV per scoprire cos'altro è in onda.