Life after The Voice UK: i vincitori del passato ci raccontano cosa è successo dopo

Divertimento


Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta ad aprile 2017

Ci sono un paio di cosiddette maledizioni nel regno dei reality. C'è 'la maledizione Strictly', dove le celebrità sono note per ballare con i loro partner di ballo professionisti in Strictly Come Dancing.





E poi c'è la 'maledizione del vincitore' di The Voice UK che riflette il fatto che dopo cinque serie e cinque campioni successivi, lo spettacolo deve ancora produrre una star della musica di enorme successo commerciale.

Non molto tempo dopo aver vinto ciascuno The Voice UK, i vincitori Leanne Mitchell, Andrea Begley, Jermain Jackman, Stevie McCrorie e Kevin Simm si sono trovati tutti associati a parole come fallimento e flop. Eppure dietro i titoli ci sono storie complicate e sincere di cantanti di immenso talento che non si sono mai prefissi di essere superstar globali in primo luogo.

È stata una lunga strada su e giù da The Voice. È stato difficile, ma ora mi sento meglio, ammette il vincitore del 2015 Stevie McCrorie. Ho avuto il tempo di digerirlo e guardando indietro ora lo vedo come un risultato così straordinario. Sono così orgoglioso di me stesso. Sono cresciuto in una tenuta del consiglio senza soldi - a volte mi prendo solo quel secondo per pensare a come sono venuto dal nulla per vincere uno show televisivo nazionale. Questo è il modo in cui la penso ora.

Stevie è stato originariamente selezionato per la prima serie dello show, ma non ha avuto il coraggio di continuare a competere nello show. Quattro anni dopo, i suoi colleghi della caserma dei pompieri in cui lavorava inviarono la sua candidatura per The Voice.

Sono andato nello show per ottenere forse qualche centinaio di sterline in più ai concerti con un po' di visibilità televisiva, e poi è andato a gonfie vele, dice. Sono stato coinvolto in tutto e ho finito per andare avanti e vincerlo. È stata un'esperienza così surreale, anche a ripensarci adesso.



Surreale è una parola che Andrea Begley, che ha partecipato alla seconda serie dello spettacolo nel 2013, usa anche per descrivere la sua esperienza di vincere lo spettacolo. Stavo scrivendo le mie canzoni e suonando in piccoli concerti e il mio pensiero era che qualsiasi copertura mi avrebbe dato l'opportunità di farne di più, spiega.

Jermain Jackman vede la sua vittoria l'anno successivo come uno dei momenti salienti della sua vita. Non che abbia mai fatto domanda per lo spettacolo con l'intenzione di vincere. Mentre Stevie e Andrea, che avevano già vent'anni e sono apparsi su The Voice per più concerti ed esposizione, il diciottenne Jermain è entrato per ottenere una borsa di studio per un college di musica a Boston.

Pensavo che avrebbe aggiunto più peso al mio nome, mi dice. Sono tornato all'università e ho detto 'Sono agli spettacoli dal vivo' e mi hanno dato la borsa di studio completa. Quindi ho pensato 'oh mio dio, non c'è bisogno che io sia nello show. Posso andare a Boston e seguire i miei sogni'.

Jermain Jackman vince The Voice UK nel 2014

E poi ho finito per vincere e poi ho dovuto fare un tour e un album e non sono nemmeno riuscito ad andare all'università. E non sto dicendo che sono ingrato per aver vinto, ma le cose vengono gettate e rovinano i tuoi piani. Quindi ero nello show con intenzioni completamente diverse, una mentalità completamente diversa.

Non ci volle molto prima che i giornali lo inseguissero. Il giorno in cui è uscito il suo album di debutto, su The Mirror è stata pubblicata una storia che affermava di aver venduto solo 600 copie. Gran parte della stampa era davvero alle mie spalle per dire 'ha fallito', riflette Jermain che afferma di essersi sentito scioccato e di aver trovato molto difficile vivere l'esperienza di avere così tanta fama così rapidamente - e poi perderla quasi altrettanto rapidamente.

All'inizio è stato difficile perché avevi tutte queste aspettative, mi dice. Non ero il favorito degli allibratori, nessuno si aspettava che vincessi e molte persone pensavano che avrei spezzato 'la maledizione' dei vincitori di The Voice. E credevo davvero di poter rompere quello stampo. Ora va bene, ma è stato difficile guardare indietro.

Sebbene non vi sia una ragione precisa per cui i vincitori di The Voice UK non siano riusciti a ottenere un enorme successo, gran parte della colpa è stata attribuita alla BBC. In qualità di emittente di proprietà pubblica, esistono regole in vigore che impediscono loro di promuovere i propri prodotti: burocrazia che significa che i concorrenti di canto non sono in grado di collegare la propria musica dopo aver vinto.

Non si vede che stiano facendo qualcosa per un guadagno commerciale, dice Stevie. Quindi, quando sono tornato nello show un anno dopo per cantare, non mi avrebbero permesso di menzionare il mio album che era uscito. Non era The Voice essere persone cattive, era solo una politica e non potevano essere visti farlo.

Leanne Mitchell ha vinto la prima serie di The Voice UK nel 2012

Con questo in mente, crede che ITV sia sicuramente un posto migliore per il programma dopo il suo passaggio dalla BBC1 lo scorso anno. Non credo che avrebbe mai dovuto essere davvero sulla BBC perché possono continuare a creare questo vincitore e potenzialmente ad avere successo commerciale, ma lo spettacolo era l'opposto.

Jermain è d'accordo e pensa che ci sia semplicemente troppa politica alla BBC. Sento il bisogno di scrivere un libro su tutto questo! lui ride. Quando sei in uno show della BBC, sei visto come un prodotto della BBC. Ricordo che mi fu detto: 'Sei un prodotto della BBC' e io pensavo 'Wow, è un'etichetta pazza'. Ci sono un sacco di esperienze che ho avuto lavorando con la BBC che faccio fatica a capire.

Secondo Jermain, era originariamente nella line-up per i primi BBC Music Awards, ma è stato frettolosamente rimosso. La BBC non poteva essere vista per promuovere il proprio prodotto. Ero sul conto, ma sono stato rapidamente portato via. Ricordo di aver incontrato la mia etichetta: erano così dispiaciuti e non capivano le cazzate che stavano succedendo con la BBC.

Avevo ancora 19 anni. A quel tempo avevo tutte queste cose che mi passavano per la testa: 'sono abbastanza bravo? Non gli piace la mia voce? Non gli piace la mia musica? Ero la persona giusta che ha vinto?' Ma devi rimanere così forte e dalla pelle dura e sapere che te lo meriti.

Andrea nel frattempo ha trovato frustrante quando il suo album di debutto non è stato inserito nella playlist di Radio 2. Ho pensato che fosse un po' ingiusto, dato che si trattava di un programma della BBC e di una stazione radio della BBC, spiega. E penso che sia stato più importante di qualsiasi altra cosa in termini di come le cose sono andate avanti. Penso che se fosse stato inserito in una playlist, avrebbe fatto una bella differenza.

Andrea Begley su The Voice UK nel 2013

Ci sono anche marcate differenze tra The Voice UK e The X Factor. Mentre The Voice cerca qualcuno con un talento vocale impeccabile, The X Factor è una bestia diversa. I suoi atti hanno spesso personalità grandi quanto - o anche più grandi - delle loro voci.

The Voice riguarda la voce e The X Factor riguarda l'avere quel fattore x, ipotizza Jermain. Non avevo quel fattore x, ma avevo la voce.

Stevie ammette anche che non sarebbe mai diventato una pop star.

Volevo essere un ragazzo con la sua chitarra, andare in tournée in luoghi squallidi e farmi strada, dice. Penso che forse le persone si aspettassero che fossi questo ragazzo frizzante e che cantassi e ballassi negli spettacoli televisivi, e semplicemente non ero davvero io.

Un altro problema ricorrente che tutti citano è stata l'uniformità della gestione e dell'etichetta, che è stata decisa molto prima che il vincitore fosse incoronato.

Guardi sempre le tue parole perché non vuoi sembrare ingrato, perché sono così grato per l'esperienza che ho avuto in quello show, dice Stevie. Ma ci sono 48 persone che riescono a superare le battaglie. Per il modo in cui funziona l'industria musicale, è così difficile pensare che un management o un'etichetta andranno bene per tutti. Appena ho vinto ero con la gestione sbagliata e l'etichetta sbagliata. Sapevo solo che non avrebbe mai funzionato perché non era naturale. Penso che sia questo il motivo per cui The Voice non ha mai prodotto una 'superstar'.

Andrea è d'accordo con il suo sentimento. La mia musica probabilmente sarebbe stata più adatta a un'etichetta come la Decca, ma poiché quell'anno era stata scelta la Capitol come etichetta, ecco con chi sono finita, spiega. Voglio dire, abbiamo sfruttato al meglio le circostanze, e in realtà ha funzionato abbastanza bene. Abbiamo lavorato insieme il più possibile e alla fine è stato un successo.

Il vincitore dello scorso anno di The Voice UK, l'ex cantante dei Liberty X Kevin Simm

Ripensandoci, suppongo che avrei potuto voler fare le cose in modo diverso, continua. Volevo fare un album che fosse più la mia musica, e ovviamente l'etichetta non era entusiasta di questo.

Andrea è stata con la Capitol per circa un anno e mezzo quando dice che la pista si è calmata.

Non c'era davvero una grande quantità di comunicazione da parte loro, ma non sembrava che sarebbe uscito un secondo album. È stata una specie di cosa reciproca in realtà, perché penso di aver riconosciuto anche che a quel punto era solo la direzione in cui si stava dirigendo.

È stato un po' deludente, ma allo stesso tempo ho avuto modo di allontanarmi dalla situazione sapendo di avere un album nella top 10, che è molto più della maggior parte delle persone.

Per Andrea, non trovare un grande successo non è stato uno shock. Penso che poiché avevo aspettative abbastanza realistiche, e avevo visto come erano andate le cose nella prima serie, avevo abbastanza... non direi ambizioni limitate, ma penso di avere una visione abbastanza realistica.

l'alkmaar celtico glasgow

Trovare una fama così improvvisa e poi tornare a una vita normale ha avuto un impatto maggiore sia su Stevie che su Jermain.

Ti vengono a prendere ogni sabato sera, sei in diretta su BBC1 e sei tenuto su un piedistallo, dice Jermain. 'Oh mio Dio, sei fantastico'. E poi dopo lo spettacolo è solo... niente. E tutti dicono 'beh, e adesso?' E tu sei semplicemente caduto. Non c'è letteralmente nessun contatto, non ti chiamano – per mesi c'era sempre stato qualcuno che ti chiamava ogni singolo giorno. E poi dopo lo spettacolo sei tipo 'e adesso?'

Jermain Jackman

Se non fosse stato per la mia famiglia, i miei amici e la mia fede, sarei stato uno di quegli artisti che sono stati mangiati e sputati indietro. C'era un cantante nel mio anno a cui mi è stato detto che ha avuto un crollo mentale dopo lo spettacolo, e questo è quanto la macchina ti mastica. Se non hai quel fondamento, cadrai direttamente.

Stevie lo trovò uno shock per il sistema a causa di tutto il clamore. “Hai vinto The Voice, il tuo singolo è al numero uno – è stato lì per cinque giorni. Stavo andando a Radio 1 e stavo andando in tutti questi altri posti e poi all'improvviso mi è stato portato via nel giro di sei mesi.

E non c'è assistenza post-vendita: non era come se qualcuno dicesse 'svilupperemo qualcuno per sviluppare la tua presenza televisiva o sviluppare questo o sviluppare quello', dice. Lo vinci e basta: c'è la tua etichetta, c'è il tuo management. Arrivederci.

Stevie ride ricordando il divario che sentiva tra lui e alcuni concorrenti di X Factor che erano stati nello show lo stesso anno in cui ha vinto The Voice.

Stavo facendo sessioni di songwriting quando li ho visti. Sembrava avere qualcuno con loro che li guidava in giro. Lo stavo tagliando sull'autobus.

Ci sono stati schizzi sui tabloid l'anno scorso quando è stato rivelato che Stevie era tornato al suo precedente lavoro come vigile del fuoco alla stazione di Kirkcaldy a Fife un anno dopo aver vinto lo spettacolo. La parola flop è tornata di nuovo – e la copertura è stata qualcosa che Stevie ha trovato frustrante.

Penso che la gente l'abbia vista come una brutta cosa quando sono tornato indietro, spiega. Ma ho sempre visto The Voice come una buona piattaforma. Non mi sarei mai aspettato di essere super famoso e in realtà ho avuto più fama di quanto mi aspettassi.

Diventare un pompiere è stato un altro risultato straordinario per me perché non posso credere di essere riuscito a farlo – ero un musicista pigro che beveva birra tutto il tempo, continua. È un lavoro di cui essere orgogliosi e io pensavo: 'Non rinuncerò a questa carriera per cui ho lavorato così duramente'. Ho lavorato solo due anni.

Quando ho preso la decisione di tornare ai vigili del fuoco, è stato difficile da affrontare perché un minuto stai vendendo luoghi di grande capacità e tutte queste persone vengono a trovarti. E poi il minuto dopo sei una persona normale. Penso che sarebbe difficile da affrontare per chiunque. Ho attraversato periodi bassi ma, senza sembrare un cliché, ti rende un po' più forte.

Andrea dice che l'ultima volta che è stata in contatto con il suo allenatore Danny O'Donoghue è stata una breve conversazione via e-mail l'anno scorso. Anche se di recente non siamo stati in ottimi contatti, siamo sempre andati molto d'accordo, osserva.

Stevie e Jermain continuano a scambiare messaggi con i rispettivi allenatori Ricky Wilson e will.i.am. È un bene che si tenga in contatto. È un bravo ragazzo, dice Stevie di Ricky, aggiungendo che vede i concerti dei Kaiser Chiefs quando vengono in Scozia.

Tutti e tre hanno consigli per gli artisti che pensano di fare domanda per le future serie del programma. Direi solo di prenderlo per un divertimento totale, dice Andrea. Ogni settimana esci, come un enorme cartellone pubblicitario di ciò che puoi fare e non farti prendere troppo da tutte le fanfare, perché penso che ci sia la tendenza a lasciarsi trasportare un po'.

Non aspettarti di essere il prossimo Ed Sheeran perché anche se vinci hai un sacco di lavoro da fare. Hai bisogno di buone canzoni, hai bisogno di buoni scrittori e hai bisogno anche di un elemento di fortuna.

Jermain tiene a sottolineare ai talentuosi artisti di domani che le competizioni televisive forse non sono il modo migliore per diventare un artista in buona fede.

Direi che non devi farlo, spiega. Puoi costruire una base di fan organica, pubblicare musica su Soundcloud e semplicemente innestare e lavorare sul tuo mestiere finché non sei pronto. Oppure puoi farlo, ma sappi per cosa sei lì e non perderti.

Sappi che sei solo un cantante in uno spettacolo televisivo in prima serata e il loro obiettivo principale è quello di dare spettacolo. Dimentica come ti senti, dimentica se sei stanco. Questo è quello che sono lì per fare.

È una macchina. Se non sei pronto per quella macchina, ti mangeranno e ti sputeranno fuori. Perché non appena lo spettacolo sarà finito, sarai Joe Bloggs che vive in fondo alla strada.

Sarebbe facile per tutti o qualcuno sentirsi amareggiato o risentito per la mano che gli è stata data dopo che i coriandoli sono stati spazzati via. Eppure Stevie, Jermain e Andrea sono tutte persone incredibilmente calorose, genuine e di buon cuore che sono ancora appassionate di musica e che si esibiscono regolarmente dal vivo. È vero che i locali non sono arene e la musica che pubblicano non sta facendo irruzione nelle classifiche, ma non è questo che è importante per loro.

Si stanno godendo le loro carriere dentro e fuori la musica e soprattutto sono unanimi nella loro convinzione di essere usciti indenni dalla macchina a causa delle loro vite ricche e varie al di fuori della musica.

Penso che questo sia ciò a cui alcuni concorrenti della realtà devono iniziare a pensare, dice Jermain. Qual è il loro amore e la loro passione? È solo un peccato per quei cantanti e concorrenti che fanno solo musica.

Ho iniziato a studiare politica a Leeds l'anno scorso e mi sto davvero divertendo, aggiunge. Sto solo cercando di superare l'università una lezione alla volta. Ho visto vincere The Voice come gli elementi costitutivi delle fondamenta su cui è stata costruita la mia carriera.

Mi ha permesso di stare su un certo piedistallo, di esprimere le mie opinioni e anche di esprimere le opinioni di coloro che non sono ascoltati. E ho appena istituito la mia commissione a Islington chiamata Fairer Futures Commission. È quasi un'indagine indipendente per vedere le politiche attuate dal consiglio di Islington e come possono davvero consentire e garantire che i giovani e i bambini raggiungano il loro pieno potenziale.

La maggior parte dei telespettatori di The Voice ricorda che Jermain ha detto che sarebbe stato il primo Primo Ministro nero del paese – qualcosa per cui dice che è fantastico per cui è ricordato. Entro da Hackney e mi dicono 'Ti stiamo aspettando!' Lui sorride.

Analogamente a Jermain, anche Andrea – che ha dovuto posticipare il suo master per partecipare a The Voice – è tornata al mondo accademico e attualmente sta facendo un dottorato part-time presso la Exeter University mentre lavorava per il governo a Stormont a Belfast.

Sono molto fortunato ad avere il mio dito in molte altre torte e ad avere altri interessi, dice Andrea, che è anche ambasciatrice per RNIB Irlanda del Nord oltre a esibirsi in concerti locali durante le serate e nei fine settimana e pubblicare la sua musica in modo indipendente .

Ho la libertà di fare ciò che mi piace fare, e questa è la cosa principale, dice. Certo, in un mondo ideale avrebbe potuto funzionare diversamente, ma non è andata così. È solo una di quelle cose. Inoltre, ci sono molte cose che non avrei fatto senza di essa. Allora come la guardi? Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? Non ha avuto un impatto duraturo in senso negativo per me, ne ho solo tolto il bello. In definitiva The Voice è stata sicuramente un'esperienza positiva.

Accanto al suo lavoro nei vigili del fuoco, Stevie sta ancora spingendo in avanti e scrivendo canzoni. Ha convertito il suo garage in uno studio e sta pensando di fare un altro album.

110% The Voice mi ha aiutato, dice. Ma la gente non lo vede perché non sono in TV e non sono in radio, ma sto ancora lavorando. Ho fatto T in the Park due volte da quando ho vinto lo spettacolo, sto facendo altri festival, ho fatto il tutto esaurito in molti locali in Scozia.

Ho appena scritto molto e ho incontrato persone del settore per capire davvero meglio come affrontarlo, e sento che le etichette non sono il tutto e finiscono tutti questi giorni. Ci sono altre strade che puoi percorrere ed è quello che sto esplorando ora: far uscire un nuovo album, si spera in tournée nel Regno Unito e forse in Europa.

Sono rimasto fedele alla mia musica, conclude Stevie. E spero che un giorno non sarò giudicato solo come qualcuno che ha vinto The Voice.

Stevie McCrorie può essere trovato a twittare @steviemccrorie e la sua ultima musica può essere trovata Qui .

Jermain Jackman ( @JermainJackman ) è il presidente della Fair Futures Commission di Islington. Leggi di più sul lavoro che sta facendo Qui .

Andrea Begley ( @ABegleymusic ) il nuovo singolo 'Never A Pal Like Mother' è’ disponibile ora su iTunes .