Imparare a prendersi cura della propria pianta del cuore sanguinante

Giardino
Imparare a prendersi cura della propria pianta del cuore sanguinante

Quando non è in fiore, la pianta del cuore sanguinante è un cespuglio piuttosto modesto. Quando sbocciano, tuttavia, non si può negare la meraviglia di quei fiori penzolanti e gocciolanti a forma di cuore. Originaria dell'Asia orientale, la pianta del cuore sanguinante ha affascinato i giardinieri di tutto il mondo sin dalla sua introduzione in Inghilterra nel 1840. Da allora, diverse cultivar sono state riconosciute e insignite di prestigiosi riconoscimenti per la loro bellezza e unicità. Oggi, i cuori sanguinanti sbocciano in luoghi insoliti e lontani. Con una tecnica adeguata, anche tu puoi goderti la bellezza di queste delizie da favola.



Piantare il tuo cuore sanguinante

Piantare una pianta dal cuore sanguinante. schulzie / Getty Images

Nei climi più freddi, i cuori sanguinanti possono essere piantati direttamente nel terreno, mentre tendono a fare un po' meglio come piante d'appartamento nei climi più caldi. I cuori sanguinanti hanno un apparato radicale poco profondo, quindi scegli un posto nel terreno che possa ospitare la crescita delle radici orizzontale anziché verticale.

Scegliere il contenitore giusto

Ceramica adatta per piante dal cuore sanguinante. Vladimir1965 / Getty Images

La pianta del cuore sanguinante preferisce di gran lunga materiali più pesanti come la ceramica smaltata che trattengono più acqua rispetto, ad esempio, alla terracotta. Scegli un vaso grande il doppio della zolla e riempilo parzialmente con un terreno molto ricco. Scava una buca al centro e copri completamente la zolla con il terreno. Pozzo d'acqua.





I cuori sanguinanti richiedono terreni ricchi

Terreno ricco per la pianta del cuore sanguinante. Singkham/Getty Images

A differenza della maggior parte delle piante d'appartamento, che richiedono un terreno sciolto e ben drenante, alla pianta del cuore sanguinante piace tutta la ricchezza che può ottenere. Saranno sufficienti miscele commerciali realizzate per piante da interno, ma non aver paura di aggiungere un additivo organico come il compost o il costruttore del terreno per aumentare la ricchezza del tuo mix.

Proteggi i tuoi cuori

Pianta del cuore sanguinante al sole parziale. forte / Getty Images

La luce del sole può essere piuttosto dura sulle delicate fronde simili a felci del cuore sanguinante, quindi è meglio tenerle al chiuso, al riparo dalla luce solare diretta, nei climi più caldi. I climi più freschi richiedono ombra parziale quando vengono piantati all'aperto. Tieni la tua pianta del cuore sanguinante al coperto a circa un piede da una finestra per un'illuminazione ottimale.

Innaffia la tua pianta dal cuore sanguinante

Goccioline d'acqua sulla pianta del cuore sanguinante. 153studio fotografico / Getty Images

Conosciute colloquialmente come 'signora nella vasca da bagno', le piante del cuore sanguinante sono ragazze assetate. Queste donne richiedono annaffiature regolari per mantenere il terreno costantemente umido, altrimenti la fioritura potrebbe interrompersi. Ciò si traduce nell'irrigazione all'incirca ogni due o tre giorni, a seconda dell'ambiente. Per i cuori sanguinanti piantati all'aperto, un'applicazione di pacciame organico aiuterà a trattenere l'umidità tanto necessaria.

Come propagarsi

Pianta del cuore sanguinante propagata. Valeriy_G / Getty Images

La pianta del cuore sanguinante si propaga rapidamente e facilmente con un po' di aiuto. Per iniziare, prepara un piccolo vaso con terreno umido e ben drenante. Dovrai quindi tagliare un pezzo di gambo lungo circa 3-5 pollici. Rimuovi qualsiasi fogliame dalla metà inferiore e immergi la punta nell'ormone radicante per accelerare il processo di radicazione. Copri la talea piantata con un sacchetto di plastica per creare una serra in miniatura, facendo attenzione a non trattenere troppa umidità, poiché ciò può portare alla decomposizione. Tenere coperto fino a quando non compaiono segni di nuova crescita. Trapiantare quando la resistenza migliora.

I tre letali

Parassita della pianta del cuore sanguinante. Alice Fox/Getty Images

Ci sono tre parassiti principali che affliggono la pianta del cuore sanguinante: afidi, lumache e squame. Tutti e tre sono parassiti pungenti che distruggono i tessuti vegetali vitali per estrarre i fluidi all'interno. Gli afidi appaiono come formiche gialle aggrappate a grappoli sullo stelo e sui boccioli. La scala sembra essere un'infezione fungina, ma è un minuscolo insetto protetto dal suo caratteristico rivestimento squamoso. Le lumache escono di notte per banchettare con le tenere foglie della pianta del cuore sanguinante, lasciandosi dietro buchi frastagliati e scie argentate. Sapone insetticida e olio di neem sono soluzioni efficaci per gli insetti. Un'applicazione di farina fossile attorno alla base della pianta eliminerà lumache e lumache.



Attenti ai funghi

L'oidio può colpire le piante con cuore sanguinante. SBSArtDept / Getty Images

Nel suo habitat naturale fresco e umido, la pianta del cuore sanguinante sopporta molto. Sono suscettibili a una serie di infezioni fungine, come l'oidio, che di solito non è letale ed è facilmente curabile con fungicidi. La macchia fogliare richiede la rimozione delle foglie infette o può verificarsi la morte delle piante e la botrite è un'infezione fungina molto letale se non trattata. Infine, l'appassimento del verticillium non è curabile e sempre fatale.

Salta il fertilizzante

nessun fertilizzante per il cuore sanguinante

La pianta del cuore sanguinante non è un alimentatore pesante, ed è meglio saltare del tutto la concimazione. Nutri con un pacciame o compost organico, qualcosa di ricco ma non concentrato come una preparazione acquistata in negozio, poiché potrebbe bruciare le radici delicate e poco profonde. Se la tua pianta non sta fiorendo, una leggera applicazione di una preparazione commerciale è accettabile in un rapporto diluito.

Tossicità della pianta del cuore sanguinante

Pianta del cuore sanguinante da vicino. wingmar / Getty Images

Tutte le parti di queste bellezze sono considerate tossiche se ingerite. Sebbene maneggiare la pianta e i fiori non rappresenti alcun rischio, chi ha bambini o animali domestici dovrebbe prestare particolare attenzione quando tiene in giro una pianta dal cuore sanguinante. In caso di ingestione, contattare il prima possibile un centro antiveleni. Goditi la tua pianta in modo sicuro e felice.