Come Call the Midwife ha filmato le scene del parto con talidomide

Dramma


Call the Midwife è noto per affrontare problemi seri e tristi, ma la quinta stagione si concentra su uno in particolare: il talidomide.

Il talidomide era un farmaco commercializzato per la prima volta alla fine degli anni '50 come sonnifero, ma si è scoperto che aiutava la nausea e la nausea mattutina, quindi il farmaco fu presto prescritto alle donne in gravidanza.





Durante il 1960, i medici iniziarono a preoccuparsi degli effetti collaterali del farmaco, dopo che gli utenti a lungo termine avevano riportato danni ai nervi. Ma presto l'entità degli effetti collaterali fu chiara.

  • Chiama l'ostetrica: i sopravvissuti alla talidomide aspettano ancora giustizia
  • La piccola talidomide Susan e la sua famiglia tornano in Call the Midwife per la sesta serie

È stato scoperto che la talidomide danneggia lo sviluppo dei bambini non ancora nati e causa gravi difetti alla nascita, specialmente se assunta nelle prime quattro-otto settimane di gravidanza. Il farmaco ha portato alla formazione di braccia o gambe dei bambini molto corte o incompleta. Altri effetti collaterali includevano anche occhi, orecchie e cuori deformati.

Tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60 sono nati oltre 10.000 bambini con disabilità correlate alla talidomide in tutto il mondo. Si dice che circa il 40% dei bambini affetti muoia alla nascita o subito dopo.

matti netflix

Call the Midwife è noto per affrontare problemi seri e tristi, ma la quinta stagione si concentra su uno in particolare: il talidomide.



Il senso di responsabilità nel coprire qualcosa di così grande e importante come Talidomide è stato sentito da tutti a tutti i livelli della produzione, ci dice l'attore Stephen McGann.

Per gli attori, è stato molto facile per noi vedere quanto questo significasse, quanta cura doveva essere presa e tutti dovevano farsi avanti per questo, ha aggiunto McGann, che interpreta il dottor Turner. Lo sentiamo ancora perché con il tema di Talidomide c'è ancora molto della storia da svelare.

Il talidomide è stato un farmaco commercializzato per la prima volta alla fine degli anni '50 come sonnifero, ma è stato prescritto per alleviare la nausea e la nausea mattutina nelle donne in gravidanza. In seguito si è scoperto che il farmaco danneggia lo sviluppo dei bambini non ancora nati e causa gravi difetti alla nascita, con oltre 10.000 bambini nati con disabilità legate alla talidomide in tutto il mondo nei primi anni '60.

Le scene che coinvolgono bambini con gravi difetti alla nascita sono state molto emozionanti da girare, ci dice Emerald Fennell, che interpreta l'infermiera Patsy. Ma quando si trattava di affrontare le nascite effettive di questi bambini affetti da talidomide, c'erano anche questioni pratiche da affrontare. È logisticamente piuttosto complicato, spiega.

Chiama l'ostetrica normalmente usa neonati veri sotto i 10 giorni (con le mamme incinte che vengono prenotate prima ancora che entrino in travaglio) per filmare le loro scene di nascita - lesioni o ferite vengono aggiunte usando la magia della CGI - ma queste nascite hanno richiesto un molte protesi mobili.

È piuttosto complicato perché stiamo facendo qualcosa che non abbiamo mai fatto prima, ci dice Fennell.

Le protesi sono fantastiche perché sono progettate per pesare come i bambini veri. Ci vogliono un po' per abituarsi perché sembrano così reali; hai quel momento in cui li vedi per la prima volta e pensi che sia un vero bambino. Finisci per tenerli come un bambino vero, ammette.

La creatrice Heidi Thomas condivide il sentimento di Fennell, rivelando che hanno persino chiamato i bambini protesici. Si chiamava piccola Susan... Me l'hanno consegnata e io ho semplicemente guardato questa piccola cosa nell'incavo del mio braccio - e mi ha soffocato, davvero, ha detto a Radio Times all'inizio di quest'anno.

Ci sono vari gradi con le protesi in talidomide. Alcuni hanno arti più piccoli di altri, aggiunge Fennell. Sono fantastici perché il nostro reparto trucco li fa funzionare per farli respirare. È molto commovente e un po' terribile da vedere perché sembrano davvero dei bambini veri. Tutto il dipartimento artistico è stato fantastico.

Quando si trattava di Talidomide, era importante per lo show trovare un equilibrio tra momenti sconvolgenti e momenti edificanti, afferma Fennell: Le persone hanno continuato a vivere vite straordinarie come attivisti e hanno una ricca vita familiare, quindi siamo molto attenti a dimostrare che è una cosa brutta, ma ne può venire fuori del bene. È un equilibrio agrodolce.

Qualunque cosa Call the Midwife abbia ottenuto finora in questa serie, sembra che abbiano capito bene, con l'episodio di domenica scorsa che ha attirato oltre 7,5 milioni di spettatori. Quando si tratta delle reazioni dei fan, McGann rivela che anche il cast e la troupe sono stati sopraffatti.

il peccatore 3 netflix

Siamo molto fortunati, siamo molto privilegiati, molto fortunati di poter fare questo a un pubblico così vasto, dice.