Recensione di The Grand Tour: A Massive Hunt – Clarkson, Hammond e May intraprendono il loro viaggio più glorioso di sempre

Divertimento


5,0 su 5 stelle

È una vita difficile per Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond, viaggiare per il mondo, visitare terre che molti di noi potrebbero solo sognare e allo stesso tempo farsi una bella risata. Ma come si suol dire, qualcuno deve farlo.

film meraviglia su disney plus

Nel 2020, un anno in cui sono stati nettamente privi di viaggi, avventure e stupidità, l'ultimo speciale di The Grand Tour sembra una visione essenziale.





Questa volta, il nostro trio familiare si dirige verso l'isola francese della Riunione prima di essere incaricato dal produttore, Andy Wilman di andare a fare una caccia al tesoro in Madagascar (che, secondo lo show Amazon Prime Video, presenta le peggiori strade conosciute dall'uomo) per trova gli oggetti nascosti del pirata La Buse.

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.

Come è standard con le offerte speciali, i presentatori coraggiosi scelgono il loro veicolo preferito per portarli lì. Clarkson opta per una Bentley Continental V8 piuttosto lussuosa per il viaggio di una vita, mentre Hammond sceglie una Ford Focus RS. May, di solito noto come Captain Slow, sceglie qualcosa di un po' a sinistra per lui: una Caterham V10R, cioè una macchina da corsa.

Naturalmente, non appena scoprono la loro destinazione, l'auto è in gran parte ridondante. Hanno il tempo di modificare i loro veicoli per i terreni notoriamente accidentati del Madagascar, per i quali Hammond e Clarkson decidono di non correre rischi e coprire le loro auto con quanto più acciaio possibile. May, d'altra parte, scopre che non c'è molto da fare con il suo motore a scatola da scarpe che non aveva nemmeno una copertura per il tetto.

Così, il trio si è messo alla ricerca del tesoro nascosto di La Buse, di cui Hammond e May sono sicuri che esista. Che abbiano dimostrato che Clarkson si sbaglia o meno, abbiamo giurato di mantenere il segreto, ma l'epico finale da blockbuster, completo di esplosioni in paradiso, è sicuramente da non perdere.



Lungo la strada, ci sono i soliti dirottamenti che hanno trasformato l'ex trio Top Gear in amati nomi familiari, e uno dei motivi per cui The Grand Tour ha così tanto successo. Non importa che tecnicamente stiano facendo uno spettacolo automobilistico, l'intrattenimento del solo trio è sufficiente per tenerci avvinghiati per un'ora e mezza.

l'amore è riunione cieca francesca

Uno degli aspetti più sorprendenti dell'episodio è davvero lo scenario. Dopo quasi un anno di blocchi e restrizioni di viaggio, quanto è bello vedere il Madagascar prendere vita. La cinematografia gloriosamente colorata del pezzo ci trasporta dal buio e squallido Blighty a una spiaggia paradisiaca, completa di palme da cocco, una brezza calda e acque cristalline. Wanderlust ha chiamato, sta arrivando per il tè.

Non c'è un grande cambio di formato rivoluzionario nello speciale del Madagascar. Ti sbaglieresti se pensassi che Clarkson, Hammond e May si sarebbero allontanati troppo dalla solita line-up di battute, avventura e POWERRRRR che li ha tenuti al lavoro negli ultimi dieci anni (almeno). Ma per concludere questa recensione con un altro vecchio detto, se non è rotto, non aggiustarlo, e il Grand Tour non mostra ancora segni di rottura.

Grand Tour presenta: A Massive Hunt è ora disponibile su Amazon Prime Video. Iscriviti ad Amazon Prime per £ 7,99 al mese con una prova gratuita di 30 giorni. Se stai cercando altro da guardare, dai un'occhiata alla nostra Guida TV.