Game of Thrones stagione 6 episodio 1: abbiamo ricevuto risposte? Neve no non l'abbiamo fatto

Dramma


Morte, morte, e sì, ancora morte. Questo è l'amato scherzo in corso quando si tratta di Game of Thrones e, all'inizio della sesta serie, gli scrittori dello show erano sicuramente desiderosi di assicurarsi che rimanesse tale.

Mentre i venti dell'inverno turbinavano a The Wall, Ghost ululava, Davos si accigliò e ci ricordarono che Jon Snow è ancora morto. Totalmente e completamente morto. Morto più di uno Stark a un matrimonio rosso.





E nel caso in cui non avessimo ricevuto il messaggio, Alliser Thorne è apparso per pronunciare le parole, Jon Snow è morto.

Nemmeno Melisandre, che in precedenza aveva gettato l'occhio felice sull'Alto Comandante, poteva discutere con il fatto che ora fosse un cadavere.

È ufficiale ragazzi.

Voglio dire, perché altrimenti dovrebbero capire come far entrare Ghost in ogni singola scena possibile?

*tosse tosse*



Nel frattempo a Winterfell, anche qualcun altro era ancora morto: la parte di Ramsay Bolton, Myranda, che morì nel finale della quinta serie.

Aveva 11 anni quando l'ho vista per la prima volta, la figlia del Kennel Master, si lamentò Ramsay mentre guardava il suo corpo immobile. Odorava di cane.

Per un secondo, abbiamo pensato che il giovane Maestro Bolton si stesse finalmente sciogliendo, ma dopo aver promesso alla sua arma letale di un sadico amore perduto che il suo dolore sarebbe stato pagato, mille volte, ha deciso di dare in pasto il suo corpo ai cani.

dove vedere watford tottenham

E quando ha finito di trattare con il papà che lo ha sempre visto come una delusione (e che ha confermato che anche Stannis era morto, tra l'altro), Ramsay ha riconfermato ciò che avevamo sempre saputo: il ragazzo Bolton è praticamente morto dentro.

Nella foresta ghiacciata dei vivi, tuttavia, Sansa Stark e Theon Greyjoy stavano combattendo per sopravvivere in uno speciale di Release The Hounds a tema Game of Thrones. Proprio quando sembrava che li avremmo aggiunti alla lista della morte (per gentile concessione della squadra di ricognizione di Ramsay), abbiamo guidato Brienne e Pod per inviare i cattivi a incontrare il loro creatore.

Con la quota di morte per quel filone del racconto sufficientemente soddisfatta (per ora), Brienne e Sansa erano libere di smettere di giocare duro per ottenere, finalmente stringendo la felice alleanza che il cavaliere stava strisciando sulle sue mani e sulle sue ginocchia per forgiare.

La felicità non era però nelle carte per la vecchia amica di Sansa, Cersei. Oh no. Perché c'era un ALTRO cadavere da affrontare ad Approdo del Re. Anche Myrcella Lannister era ancora morta, e sua madre e suo padre hanno dato il via alla serie promettendo di vendicare il suo omicidio.

AVVISO IMPOSTAZIONE TRAMA!

Con tutte quelle cinque fatalità della serie ora scolpite nella pietra, tutti gli occhi si sono rivolti ai paradisiaci giardini acquatici di Dorne, dove avremmo sicuramente ricominciato da capo? C'era qualcosa di nuovo sulle carte, eccome. Sangue fresco.

Ellaria Sand ha trafitto il caro vecchio Price Doran con un pugnale, lasciandolo morire in una pozza di sangue alla Jon Snow prima che le sue adorate figlie Sand Snake mandassero suo figlio, Trystane. Una lancia in testa? Sì, lo farà.

Fiduciosi che finalmente ci saremmo riempiti di dolore e sangue, gli dei di Game of Thrones hanno finalmente ritenuto opportuno offrire un po' di sollievo comico. Varys e Tyrion (alias No-Winky e The Brain) hanno vagato per Mereen ricordando la loro regina. Il duo ci ha tenuti occupati abbastanza a lungo da permettere a qualcuno di dare fuoco a un'intera flotta di navi, assicurandosi che non salpassero per Westeros in tempi brevi.

Ti diremo chi altro non si dirigerà presto verso il Trono di Spade: la povera vecchia Mammy of Dragons, Daenerys. Non è sorprendente dato il fatto che Daario Naharis e Ser Jorah Mormont sono troppo impegnati a recitare in un film romantico a basso budget ambientato nei Sette Regni.

I ragazzi erano così impegnati a discutere su chi amava di più Daeny che quasi non riuscivano a individuare il suo braccialetto nell'erba. Fortunatamente Ser Jorah lo raccolse e gli diede un buon vecchio pugno vendicatore con il braccio non rotto.

Oh sì, sta ancora praticamente morendo – per non dimenticare, c'è una quota di mortalità che sta svanendo da riempire qui.

in streaming il Trono di Spade

E per quanto riguarda la regina di Mereen? Bene, probabilmente avrebbe voluto essere morta quando la sua protesta 'Sai chi sono?' con Khal Moro si è ritorta contro. Certo, ha apprezzato il fatto che avesse perso suo marito e meritato rispetto, ma prendendo ispirazione dal 400° anniversario di Shakespeare ha deciso di parafrasare Amleto: portati in un convento, Khaleesi vedovo.

Con il percorso di Daeny per il set della serie (come SE stesse arrivando fino a un convento di suore Dothraki prima che Drogon voli in suo soccorso e sfiletta alcuni dei cavalieri arrapati di yo-mamma che fanno scherzi) era tempo di raggiungere il piccolo preferito di tutti guerriero, Arya.

La Stark, ora senza nome e senza vista, stava lottando per sopravvivere per le strade quando si è trovata faccia a faccia con un vecchio nemico-amico. Che ci crediate o no, The Waif non è morta, e non ha nemmeno finito con l'iniziazione infernale di Arya alla Casa del Bianco e Nero.

Nel nord, Alliser Thorne (che di sicuro si troverà sulla lista delle uccisioni di Arya quando scoprirà cosa è successo a suo 'fratello') ha avuto Ghost particolarmente feroce e ha messo Davos Seaworth in un angolo. Di fronte a una morte certa per mano del più omicida dei Guardiani della Notte, Davos ha riposto le sue speranze con la Donna Rossa.

Cosa farà una rossa contro quaranta uomini armati? chiese uno dei ragazzi. Qualcosa di molto drammatico, supponiamo.

Soprattutto considerando il fatto che quando si è tolta la collana, sembrava più vicina alla morte di uno Stark a cui era stato inviato un messaggio per salvare la data.

Se c'è una cosa di cui siamo sicuri è questa: la sesta stagione è decisamente oscura e destinata a essere piena di terrori.

La sesta serie di Game of Thrones continua su Sky Atlantic il lunedì sera alle 21:00