Bran Stark di Game of Thrones continua a essere bombardato online sulla teoria di QUEL Re della Notte

Fantasia


Game of Thrones ha avuto più della sua giusta dose di convincenti teorie dei fan su ciò che sarà il prossimo per il suo enorme cast di personaggi, dal comprovato (R + L lo fa? uguale J), ​​al probabile (Cleganebowl sta arrivando, fai pubblicità) al quasi sicuramente falso (Varys non è un tritone).

E cadere da qualche parte tra questi tre campi? La teoria sempre popolare che il leader degli Estranei, il Re della Notte, e il figlio sensitivo di Stark Bran, siano in qualche modo lo stesso personaggio, un'idea che è emersa per la prima volta quando i fan hanno notato la struttura facciale e il senso dell'abbigliamento simili dei due personaggi.





  • Rimani aggiornato con la newsletter di RadioTimes.com
  • Hai notato queste uova di Pasqua, personaggi di ritorno e anticipazioni di storie nel nuovo trailer di Game of Thrones?
  • Ascoltare ilRadioTimes.comPodcast ora: iscriviti su iTunes / iscriviti a Google Podcast

Da allora l'idea è andata a gonfie vele, con una delle teorie più popolari che coinvolge Bran usando le sue abilità di Corvo con tre occhi per creare accidentalmente il mistico capo White Walker o diventare lui (probabilmente attraverso una combinazione delle abilità di Bran per guardare nel passato e possedere , o warg, le persone lì).

Tuttavia, per l'attore Isaac Hempstead Wright, che ha interpretato Bran sin dal primo episodio, la continua attenzione alla teoria sta diventando intollerabile.

Ogni volta che pubblico qualcosa su Instagram ho solo una raffica di commenti che dicono 'Night King! Ciao Re della Notte! Sei il re della notte! Hello the Night King!' Wright si è lamentato quando abbiamo affrontato l'argomento, dicendo a RadioTimes.com che la teoria 'Bran is the Night King' era diventata la rovina della sua vita.

Voglio dire, suppongo che Bran sia un personaggio piuttosto interessante su cui teorizzare a causa del suo intero legame con i viaggi nel tempo e quant'altro. Perché puoi farla franca con qualsiasi cosa dal punto di vista teorico e farlo sembrare convincente se hai coinvolto il viaggio nel tempo.



Nonostante ciò, tuttavia, Wright ha affermato di aver trovato l'idea che i personaggi fossero la stessa cosa scadente, dicendoci che mancava di peso drammatico rispetto ad altre rivelazioni sui personaggi della serie (come i veri genitori di Jon Snow).

Voglio dire, è una teoria piuttosto interessante, quella del Re della Notte, rifletté. Penso solo che sia un po' ovvio. Un po' di formaggio.

Ovviamente, è improbabile che i sostenitori della teoria siano scoraggiati da queste parole, specialmente quando potrebbero essere state fornite nuove prove che suggeriscono la sua validità nella campagna promozionale della serie.

In particolare, molti hanno notato che in uno dei teaser filmati appositamente per la serie (non il nuovo trailer), tutti gli Stark si riuniscono nella cripta di famiglia dove trovano i propri monumenti in pietra, prima che i muri inizino a congelarsi intorno a loro.

Tuttavia, Bran non si vede da nessuna parte.

Da allora, alcuni si sono chiesti se questo sia un indizio sulla connessione tra Bran e il Re della Notte, forse lui era lì, ma avvicinarsi come il nemico? – ma Wright ha detto che non è nemmeno sicuro del motivo per cui non è stato coinvolto nel promo.

Sì, non so di che cazzo si tratta! Wright rise. In realtà non so perché non ci sto.

Lo stavamo guardando ed ero tipo, 'Perché non ci sono? Ci sono dentro tutti gli altri Stark.' Quindi non lo so, chiedi al mio agente. Dai un'occhiata lì dentro.

Tuttavia, indipendentemente dal fatto che Bran finisca come un White Walker o solo un inquietante fratellino, Wright dice di essere decisamente contento di come la trama dell'ottava stagione lasci il suo personaggio nel suo episodio finale – e guardando indietro nel corso degli anni, è stato un bel viaggio.

Penso che Bran abbia avuto uno degli archi di personaggi più straordinari di chiunque altro nell'intero show, direi, ha detto a RadioTimes.com.

Quando [gli showrunner della serie] Dave e Dan hanno fatto il loro piccolo discorso di addio alla fine della produzione, hanno detto che quel momento, quel cliffhanger in cui hanno spinto Bran, 10 anni, fuori dalla finestra [nel primissimo episodio], è come se bar per quello che era Game of Thrones.

Quello è stato il momento in cui abbiamo saputo di avere uno spettacolo di successo, ha continuato. Quindi assolutamente, una cosa davvero incredibile essere parte di quel tipo di momento, che fa anche scattare così tante tessere del domino che, penso, stanno ancora cadendo nell'ottava stagione...

E chi lo sa? Se la teoria è vera, forse quest'anno vedremo la Bran della notte gettare Jaime Lannister fuori da una finestra per vendetta. Varrebbe quasi tutto il dolore di Instagram.

La serie finale di Game of Thrones andrà in onda il 15 aprile alle 2:00 e alle 21:00 su Sky Atlantic e NOW TV