Tutto quello che è successo nella serie 1 di Liar – e dove abbiamo lasciato i personaggi

Dramma


Sono passati più di due anni da quando Liar ha debuttato su ITV, quindi se hai bisogno di un aggiornamento prima di intraprendere la seconda serie, ti abbiamo coperto...

La prima serie di Liar ci ha presentato Laura Nielson (Joanne Froggatt), un'insegnante di inglese della scuola secondaria che aveva appena superato una rottura amichevole con il fidanzato PC Tom Bailey (Warren Brown). Ora libera e single, ha accettato di uscire con un chirurgo affascinante e di bell'aspetto chiamato Andrew Earlham (Ioan Gruffudd) – che era anche il padre vedovo di un ragazzo della sua classe, Luke Earlham (Jamie Flatters) e la collaboratrice di sua sorella, l'infermiera Katy Sutcliffe (Zoë Tapper).





L'appuntamento è andato bene, iniziando con una deliziosa cena al ristorante alla fine del molo e finendo con Andrew di ritorno a casa di Laura per un bicchiere di vino. Ma è allora che le cose si sono confuse.

Quindi Laura ha rintracciato questa donna, Charlotte, e ha cercato di metterla in guardia. Ma invece di scappare, Charlotte ha detto ad Andrew che Laura aveva interferito nella sua vita amorosa - e Andrew era così furioso che è andato a casa di Laura nel bel mezzo della notte, l'ha chiamata e l'ha schernita in modo inquietante al telefono.

Lo riproduco ogni volta che ne ho la possibilità, ha detto, raccontando i dettagli del suo copriletto e i quadri appesi alla parete della sua camera da letto. E Laura ora aveva la sconvolgente consapevolezza di aver filmato lo stupro.

(Nel frattempo, Charlotte si è rivelata un poliziotto sotto copertura, ma Andrew l'ha beccata a prendere un campione dal suo bicchiere di vino per testarlo per la droga; l'operazione è stata un fallimento.)

Con la polizia che lotta per inchiodare Andrew, Laura ha escogitato un nuovo piano! Ha chiesto alla sua disgraziata (e molto dispiaciuta) sorella Katy di rubare il telefono di Andrew dal suo armadietto al lavoro, e Tom lo ha spogliato per i dati. Quello che hanno trovato è stato un messaggio di una donna di nome Mia Lentzovka, che ha chiesto: Quando puoi venire a ritirare le tue cose?



Laura è andata da Mia, si è fatta strada chiamandosi amica di Andrew e ha detto che stava raccogliendo le sue cose. È stata portata nel capanno del giardino, dove ha scoperto una borsa piena di schede di memoria e, quando ha guardato il contenuto di quelle schede, ha trovato le registrazioni video di 17 stupri. Compreso il suo.

Con quelle prove, la polizia era pronta ad arrestare Andrew – e il sergente Rory Maxwell era sicuro che sarebbe morto per molto, molto tempo. Ma quando arrivarono a casa di Andrew Earlham, lui non c'era più.

Dopo tre settimane, la polizia stava ancora cercando Andrew Earlham e le registrazioni delle sue aggressioni sessuali erano trapelate alla stampa. Ma mentre la polizia doveva ancora trovarlo, la telecamera ha inquadrato un corpo che giaceva nelle paludi - e c'era Andrew Earlham, morto, con la gola tagliata.

Ma chi l'ha ucciso? Questa è la domanda per la seconda serie...

Liar inizia su ITV alle 21:00 di stasera (lunedì 2 marzo)