Doctor Who e i Siluriani

Doctor Who Guide Who


matrimonio a prima vista australia 6

Stagione 7 – Storia 52

Questo è il nostro pianeta. Siamo stati qui prima dell'uomo. Abbiamo governato questo mondo milioni di anni fa - Vecchio Siluriano





Trama

Il brigadiere ordina al dottore e a Liz di indagare sulle perdite di potenza e sulla malattia del personale del centro di ricerca nucleare sotterraneo di Wenley Moor. Esplorando le grotte adiacenti dove uno speleologo è stato ucciso e un altro ferito, il Dottore scopre un enorme dinosauro e una razza intelligente di rettili bipedi o Siluriani. Uno scienziato chiamato Quinn ha aiutato le creature in cambio di conoscenza, ma in seguito viene ucciso da uno di loro. Sembra che l'energia del reattore nucleare abbia rianimato i Siluriani dopo milioni di anni e ora vogliono rivendicare la Terra dagli umani. Mentre il Dottore lotta per raggiungere la pace tra le due razze, si scatena un letale virus Siluriano. Riuscirà a scoprire un antidoto...?

Prime trasmissioni
Episodio 1 – Sabato 31 gennaio 1970
Episodio 2 – Sabato 7 febbraio 1970
Episodio 3 – Sabato 14 febbraio 1970
Episodio 4 – Sabato 21 febbraio 1970
Episodio 5 – Sabato 28 febbraio 1970
Episodio 6 – Sabato 7 marzo 1970
Episodio 7 – Sabato 14 marzo 1970

Produzione
Luogo delle riprese: novembre 1969 nel Surrey in High Street, Godalming; stazione di trasmissione di Hog's Back, Guildford; Hankley comune, Rushmore; Fattoria Sheephatch, Tilford; Milford Chest Hospital, Surrey; e a Londra alla Marylebone Station e all'Edward Woods Estate, Shepherd's Bush
Registrazione in studio: dicembre 1969 in TC3 (ep 1) e TC1 (ep 2, 3), gennaio 1970 in TC1 (ep 4, 5) e TC8 (ep 6, 7)

Lancio
Doctor Who – Jon Pertwee
Brigadiere Lethbridge Stewart – Nicholas Courtney Court
Liz Shaw – Caroline John
Dr Charles Lawrence – Peter Miles
Dr John Quinn – Fulton Mackay
Maggiore Baker – Norman Jones
Miss Dawson - Thomasine Heiner
Edward Masters – Geoffrey Palmer
Spencer – John Newman
Davis – Bill Matthews
Roberts – Roy Branigan
Dr Meredith – Ian Cunningham
Caporale Nutting – Alan Mason
Doris Squire – Nancie Jackson
Squire – Gordon Richardson
Capitan Hawkins – Paul Darrow
Sergente Hart – Richard Steele
Travis – Ian Talbot
Robin privati ​​– Harry Swift
Medico ospedaliero – Brendan Barry
Wright privato – David Pollitt
Vecchio Siluriano – Dave Carter
Giovane Siluriano – Nigel Johns
Scienziato Siluriano – Pat Gorman
Siluriani – Paul Barton, Simon Cain, John Churchill
Voci Siluriane – Peter Halliday



Equipaggio
Scrittore – Malcolm Hulke
Musica incidentale – Carey Blyton
Designer – Barry Newbery
Editor di script – Terrance Dicks
Produttore – Barry Letts
Direttore – Timothy Combe

Recensione RT di Mark Braxton
La troupe di produzione ha molto di cui essere all'altezza dopo lo splendore cinematografico e le maggiori paure della storia inaugurale di Jon Pertwee. Una struttura ingombrante in sette parti e la collisione tra lavoro in studio e location - ora più visibile che mai a colori viventi - non sono di buon auspicio. Ma c'è una profondità e una ricchezza nella storia di Malcolm Hulke, e nella sua traduzione di Timothy Combe, che fanno di The Silurians uno straordinario.

Con il Dottore ora incatenato alla Terra, ci saranno molti alieni che invaderanno, sfacciatamente o di nascosto, nelle storie successive. Ma rendere indigeni i mostri in primo piano è un colpo da maestro di Hulke, che gli consente di creare un racconto ammonitore sulla xenofobia e la distruttività sottese all'umanità.

Il tempo di esecuzione più lungo significa che i pezzi del puzzle della trama possono essere rivelati a intervalli stimolanti (un dinosauro nelle caverne, un suggerimento di sabotaggio, immagini sul muro, un globo raffigurante Pangea ...). Ma che dire degli stessi trogloditi eponimi? Vocalmente, sono assolutamente meravigliosi. Sembra che stiano facendo i gargarismi con il porridge. Visivamente, sono anche un design piacevole - le illustrazioni di Chris Achilleos nel romanzo di Target li hanno resi temibili e dinamici, con le loro armi sulla fronte e gli artigli espressivi - ma la loro realizzazione gommosa sullo schermo è deludente.

universo del film dc

L'eccesso di zelo degli attori siluriani durante il discorso o l'attività del terzo occhio li fa sembrare sciocchi, e un copricapo che cade nell'episodio sette fa quasi perdere il gioco. Ma è il loro uso intelligente da parte di Hulke che conta: come specie rispecchiano il nostro sospetto, odio e insicurezza generale. Attaccano solo per sopravvivere, come sottolinea il Dottore.

giocatori che crescono fifa 22

La famiglia Unit non si stabilirà fino alla stagione successiva, ma ci sono segni della scintillante relazione Dottore/Brigadiere che inizia a radicarsi qui, nonostante la sfiducia iniziale.

[Jon Pertwee e Nicholas Courtney. Fotografato da Don Smith al BBC TV Center TC1, 15 dicembre 1969. Copyright Radio Times Archive]

E sembra che Gok Wan abbia provato con Liz Shaw. Dopo l'aspetto gelido da bibliotecaria in Spearhead from Space, è stata zhoozhed con i capelli cadenti e il miniabito arancione.

Ho sempre avuto un debole per Liz di Caroline John. Poiché era intelligente, una percezione tramandata imponeva che fosse anche fredda. Veloce e coscienziosa, forse, ma era troppo premurosa per essere fredda. E mentre non c'è lo stesso affetto amichevole che vedremo più avanti tra il Signore del Tempo e Jo, o Sarah Jane, c'è un rispetto innato. Mi piace il momento qui in cui infastidisce casualmente il brigadiere per farlo uscire dalla stanza in modo che possa parlare con il suo amico. Chiedendo a Liz di sedersi, dà con cura la notizia della morte di Quinn, confidandole in un modo che non è ancora pronto a fare con il capo dell'Unità.

Nelle interviste, il compianto, grande Verity Lambert ha criticato il Terzo Dottore per essere una figura dell'establishment. Questo non è certamente il caso delle sue storie formative. Guarda come manca di rispetto all'autorità, voltando le spalle al teso Lawrence nel momento in cui inizia a informare l'Unità sul ciclotrone. Sorridi mentre ridicolizza la gerarchia del governo (non ho tempo per chattare con i sottosegretari, permanenti o meno). E applaudi mentre diventa un Acas da solo in nome della pace. Per qualcuno apparentemente alle dipendenze di Unit, non si schiera per un momento con il loro approccio alle relazioni interrazziali.

A parte la storia matura e ultra-seria (è un finale piacevolmente pessimista), c'è qualità a palate. Il filmato della posizione è uniformemente alto, per prima cosa. L'emergere simbolico dalle caverne di un Siluriano all'alba e le sue inquadrature prismatiche dal punto di vista, la caccia terrestre e aerea di Unit sulle brughiere ricoperte di erica e la diffusione del virus Siluriano attraverso il viaggio di Masters attraverso Londra... tutti sono estremamente coreografati.

Ed è un serial per prime, tra queste: la prima e unica volta che Doctor Who è incluso nel titolo; la prima apparizione dell'auto gialla d'epoca Bessie; e il primo utilizzo nel programma del temuto Color Separation Overlay, una tecnica di compositing il cui uso precoce è quasi sempre ovvio a causa dei contorni scintillanti di persone o oggetti. Come mi ha spiegato una volta il produttore (per la prima volta) Barry Letts: Siamo stati i pionieri nell'uso di CSO in Doctor Who e in effetti ci hanno incoraggiato a esserlo, perché a quei tempi c'erano un sacco di soldi da persone che ottengono nuove licenze di colore e così via.

Se l'uso di CSO è trasparente, lo è anche il set di grotte sovrailluminato e dall'aspetto economico e il sosia di Posh Paws mascherato da dinosauro alto 30 piedi. Ed essere distintivo non rende il tema silurian elettro-zamponato di Carey Blyton meno doloroso per le orecchie ogni volta che viene ascoltato. Che è troppo spesso.

Ma le carenze di produzione non possono rovinare una storia grintosa e provocatoria, fornita da bravi attori caratteristi (Fulton Mackay, Geoffrey Palmer e Peter Miles) e contenuti esigenti. La magia è riassunta al meglio dall'intro dell'episodio quattro: quando il fuggitivo Siluriano si abbatte sul Dottore, quest'ultimo offre con calma la sua mano in segno di amicizia. È il tipo di gesto spiazzante che rende il Dottore così ammirevole. E lo spettacolo così rivoluzionario.


Archivio Radio Times

Nel 1970 pubblicammo un servizio che finalmente presentava Jon Pertwee e il suo nuovo motore Bessie

pietro wandavision

[Disponibile nel cofanetto DVD della BBC Doctor Who: Beneath the Surface; colonna sonora disponibile su BBC Audio CD]