Hai visto l'incredibile reunion di Breaking Bad nella stagione 4 di Black Mirror?

Sci-Fi


* Attenzione: questo articolo contiene spoiler per l'episodio USS Callister della stagione 4 di Black Mirror *

Sì, merda! Gli attori dietro Jesse Pinkman e Todd Alquist (AKA Meth Damon) di Breaking Bad si sono riuniti in Black Mirror di Netflix.

Aaron Paul – che ha interpretato il compagno di Walter White nella serie del signore della droga – ha fatto un cameo a sorpresa nell'episodio USS Callister, un'epopea spaziale fantascientifica guidata da Jesse Plemons (Todd).





  • Karl Pilkington ha predetto due storie della stagione 4 di Black Mirror dieci anni fa
  • Guida agli episodi della quarta stagione di Black Mirror: Charlie Brooker rivela la nuova trama e i dettagli dell'episodio
  • Tutto quello che c'è da sapere sulla stagione 4 di Black Mirror

Nella prima favola della nuova stagione, Plemons interpreta Daly, un genio del computer socialmente imbarazzante che tira fuori le sue frustrazioni dal lavoro in un gioco di realtà virtuale chiamato Infinity. Tuttavia, non è un normale gioco VR. Mette Plemons nel ruolo del Capitano Daly, un leader in stile Kirk della USS Callister, un'astronave del classico programma televisivo Space Fleet (fondamentalmente Star Trek, se non hai già indovinato dalle uniformi).

L 'equipaggio? Sono copie dei colleghi della vita reale di Daly, interpretati da artisti del calibro di Cristin Milioti, Jimmi Simpson e Michaela Coel. E poiché è il gioco di Daly, controlla ogni aspetto di The Callister, spesso con fini molto crudeli. Immagina come potresti trattare i tuoi Sims dopo una giornata eccezionalmente brutta.

Tuttavia, l'equipaggio della Callister alla fine si ribella e si libera del box digitale di Daly in una versione online di Infinity. Ed è qui che entra in gioco Aaron Paul.

Dopo essere fuggiti - e aver bloccato Daly all'interno della sua edizione offline di Infinity - i Callister salutano felicemente una nave vicina tramite il loro sistema di comunicazione. Tuttavia, il giocatore scontroso, doppiato da Paul, risponde nel modo più Jesse Pinkman di sempre: Sì, buon Natale. Ci faremo saltare l'un l'altro, faremo scambi? Ciao?! Hai qualcosa da scambiare?



Quando emerge che il Callister non ha nulla da offrire, Paul dice alla nave di uscire dal mio quadrante o vi faccio esplodere tutti a fanculo! prima di iniziare un conto alla rovescia di 10 secondi. Ma pochi istanti dopo The Callister si teletrasporta, lasciando il giocatore a gridare Sì, è meglio che scappi! Re dello spazio proprio qui!

Sfortunatamente, questo cameo brillantemente realizzato non mette Plemons e Paul sullo schermo insieme. Ma comunque, è una fine inaspettata per un episodio di Black Mirror superbamente giocoso.

E chissà, anche se Paul è accreditato solo come voce del giocatore, chi può dire che in realtà non fosse Jesse Pinkman a godersi un po' di tempo lontano dal laboratorio di metanfetamine?

La quarta stagione di Black Mirror è ora disponibile per la visione su Netflix