Riepilogo della stagione 1-2 di Dark: cosa è successo nelle prime due stagioni della serie sci-fi di Netflix?

Sci-Fi


Quando ci si sintonizza su una nuova serie di uno dei programmi preferiti che è stata off-air per un po', è sempre importante rinfrescarsi la memoria riguardo agli eventi delle stagioni precedenti - e non è mai stato più vero che per Dark, l'eccezionale fantascienza tedesca serie – che torna per la terza e ultima manche sabato 27 giugno.

La serie ha una trama notoriamente confusa e una mitologia intricata - con apparentemente centinaia di trame, personaggi e linee temporali interconnessi, e la seconda serie si è conclusa con un cliffhanger piuttosto importante, quindi è particolarmente importante essere al passo in tempo per il lotto finale di Episodi.





Con questo in mente abbiamo fornito un rapido riepilogo dei principali eventi delle precedenti 2 stagioni, che abbiamo cercato di mantenere il più semplice e facile da seguire possibile.

eurostreaming giochi di troni in streaming

E potresti anche trarre vantaggio dal dare un'occhiata al nostro albero genealogico Dark, che spiega tutte le complesse connessioni tra i diversi personaggi...

Cosa è successo nella prima stagione di Dark?

Torniamo all'inizio: tempi più semplici prima della creazione di più linee temporali. Iniziamo la serie nel 2019 nella città di Winden, con la tragica morte per suicidio di Michael Kahnwald, il padre di Jonas. Michael ha lasciato un biglietto d'addio, ma viene rimosso da sua madre, Ines, prima che qualcuno sia in grado di leggerlo, fornendo immediatamente un senso di intrigo.

Due mesi dopo, Jonas è tornato a scuola dopo il trattamento in una struttura psichiatrica e scopre che il suo migliore amico Bartosz e il suo ex interesse amoroso Martha ora stanno uscendo insieme. Nel frattempo un altro allievo della scuola, Erik Obendorf, è scomparso – mentre Ulrich Nielsen, che è il padre di Martha, Mikkel e Magnus, e tradisce sua moglie Katharina con la madre di Jonas, Hannah, è assegnato al caso.

Una notte Jonas, Bartosz, i tre figli Nielsen e Franziska Doppler - l'interesse amoroso di Magnus - tentano di trovare una scorta di droga appartenuta allo scomparso Erik, ma mentre lo fanno Mikkel scompare in una grotta vicino alla centrale nucleare di Winden . Il giorno dopo viene scoperto il corpo di un ragazzo della stessa età di Mikkel.



Nel frattempo, Ulrich continua le sue indagini, ora credendo che le sparizioni di Erik e Mikkel siano collegate, e inoltre che ci sia qualche collegamento con suo fratello Mads, scomparso mentre era un adolescente nel 1986. La sua indagine lo porta a un porta chiusa a chiave nella centrale nucleare, ma gli viene negato l'accesso da Aleksander Tiedemann, che è il direttore della centrale e il padre di Bartosz. La compagna di polizia di Ulrich, Charlotte Doppler, scopre che il corpo ritrovato era vestito con abiti risalenti agli anni '80, mentre molte cose strane iniziano a succedere in città e un misterioso sconosciuto arriva all'hotel di proprietà della madre di Bartosz, Regina.

Ora è qui che le cose iniziano a diventare davvero strane: Mikkel si sveglia e torna a casa, ma qualcosa non va: in qualche modo sembra essere tornato indietro nel tempo fino al 1986, esattamente quattro settimane dopo la scomparsa di Mads Nielsen. Viene accolto da Egon Tiedemann, il nonno di Regina e un ufficiale di polizia di Winden, e infine portato in ospedale da Ines Kahnwald, un'infermiera che è la madre di Michael Kahnwald.

Ad ogni modo, anche nel 1986 incontriamo Claudia Tiedemann, che è il figlio di Egon e la madre di Regina, ed è subentrata alla centrale. È in contrasto con l'ex regista Bernd Doppler, il cui figlio, Helge, le regala un libro intitolato Eine Reise durch die Zeit (A Journey Through Time) di H. G. Tannhaus – che assumerà un significato chiave in seguito. Vediamo anche versioni adolescenti di Ulrich e Katharina – che sono una coppia potente al liceo ed entrambi bulli, Charlotte che è scioccata dalla morte di più uccelli (un fenomeno che si è ripetuto nel 2019), Hannah che nasconde un segreto, cotta non corrisposta per Ulrich e Regina, vittima di bullismo.

Nel frattempo, nel 2019 Ulrich sta esplorando di nuovo le grotte quando sente Mikkel, che è ancora bloccato nel 1986, chiedere aiuto: diventa sempre più perplesso. Sempre nel 2019, le indagini di Charlotte la portano a credere che gli strani avvenimenti in città siano collegati alla centrale nucleare, mentre scopriamo che il suo matrimonio con Peter Doppler è in difficoltà: lui ha una relazione con una donna transgender e si scopre che ha ha mentito su dove si trovasse la notte della scomparsa di Mikkel. Franciszka e Magnus si avvicinano e fanno sesso – mentre la figlia minore di Charlotte, Elisabeth, che è sorda, scompare brevemente, solo per riapparire con un orologio che lei sostiene appartenesse una volta a sua madre e le sia stato dato da un uomo di nome Noah. Noah sembra essere significativo: Helge Doppler, il padre colpito da demenza di Peter, viene presto trovato a vagare per la foresta gridando che deve fermare Noah e un amico di Elisabeth, Yasin, viene avvicinato da una figura incappucciata che afferma di essere stata inviata da Noah.

Ancora con noi? Bene, perché Noah ora appare nel 1986 – come un prete in visita a Mikkel, che ora è ricoverato in ospedale a causa della frattura della gamba mentre cercava di tornare a casa attraverso le grotte. Torniamo poi al 2019 dove scopriamo che ora manca un altro bambino, l'amica di Elisabeth che era stata avvicinata dalla figura incappucciata. Una serie di eventi significativi ora accadono nel 2019: Ulrich reagisce con rabbia quando Hannah tenta di riaccendere la loro relazione, l'uomo misterioso che si era registrato nell'hotel di Regina (ve lo ricordate?) organizza la consegna di un pacco a Jonas e, stranamente Bartosz incontra Il fornitore di droga di Erik – che, a quanto pare, è lo stesso prete, Noah, che abbiamo appena visto visitare Mikkel nel 1986, ma che non è invecchiato di un giorno. Sempre più curioso...

Le cose si fanno davvero interessanti quando Jonas riceve il pacco dallo sconosciuto e trova uno strano assortimento di oggetti: una luce, un contatore Geiger e la lettera di suicidio di suo padre. Jonas legge la lettera ea questo punto viene fatta una delle rivelazioni chiave: Michael Kahnwald, suo padre, è la stessa persona di Mikkel Nielsen. Sì, è vero: nel 1986 Mikkel viene adottato da Ines, cambia il suo nome in Michael Kahnwald e sposa Hannah e padre Jonas. Armato delle nuove informazioni, Jonas si dirige alle caverne e il suono trova la sua strada fino al 1986, dopo essersi arrampicato attraverso una porta contrassegnata con Sic mundus creatus est (così il mondo è stato creato).

Nel frattempo, è diventato chiaro che il corpo che è stato trovato subito dopo la scomparsa di Mikkel è in realtà il corpo di Mads, il suo corpo ancora in qualche modo conservato. L'indagine continua e alla polizia viene finalmente concesso l'accesso alla centrale elettrica, mentre Helge Doppler emerge come un sospettato chiave. Una notte, Ulrich, che ora è stato sospeso dal suo lavoro, segue Helge e trova un libro nella sua stanza - nientemeno che Eine Reise durch die Zeit di HG Tannhaus. Scopriamo poi che anche Helge era un sospettato nel 1986 – ed è stato interrogato da Egon, e che ha lavorato con Noah – ed era dietro le sparizioni di Erik e Yasin.

Ora, come se due linee temporali non bastassero, è ora di introdurne una terza! Nel 1953, i corpi di Yasin ed Erik vengono trovati da due agenti di polizia: un giovane Egon Tiedeman e Daniel Kahnwald, il capo della polizia. Poi Ulrich – che stava cercando di arrivare al 1986 ma ha superato il limite – arriva e incontra alcuni locali e porta il libro al suo autore H.G Tannhaus, anche se non è a conoscenza del libro, dal momento che non è ancora stato scritto…

Ora Ulrich incontra presto Helge, 9 anni, e si rende conto che se può ucciderlo ora, i tragici eventi degli anni dopo non accadranno mai - così gli spacca la testa con una pietra e lo lascia morire, anche se lui finisce per riprendere conoscenza. Ovviamente, tentare di uccidere un bambino di 9 anni non è considerato una cosa accettabile da fare, e affermare che lo stava facendo per prevenire tragedie future non è davvero considerata una valida difesa, quindi Ulrich finisce in prigione.

Bene, ora torniamo al 1986, dove è stato arrestato anche Ulrich – anche se presto liberato, dopo che si scopre essere stato falsamente accusato di stupro dalla gelosa Hannah. Nel frattempo, Claudia scopre che il suo cane del 1953 è apparso all'improvviso e inizia a guardare in quel libro significativo che le è stato regalato da Helge. Anche lei sta ancora soffrendo problemi alla centrale elettrica, con Bernd che ha confermato che alcuni barili nascosti contengono i sottoprodotti di un piccolo scioglimento, e così assume un uomo di nome Aleksander Köhler, che è arrivato di recente in città e traspare sta usando una falsa identità , per coprirlo. Quello stesso Aleksander Köhler è, ovviamente, quello che conosciamo come Aleksander Tiedemann nel 2019. Sempre nel 1986, vediamo una discussione tra Helge e Noah, e diventano chiare le ragioni del rapimento dei ragazzi da parte di Noah: stava cercando di creare una macchina del tempo, ma fallì e morirono.

apri la francia dal vivo

Nel 2019, Regina scopre le ricerche svolte dallo Straniero e Bartosz, dopo essere stato avvicinato dalla sua presunta nonna morta Claudia, finisce per unire le forze con Noah. Parlando di Noah, è un uomo impegnato – ora lo vediamo nel 1953, identico alla versione di lui che abbiamo visto sia nel 1986 che nel 2019, offrendo supporto alla madre di Helge – dato che suo figlio è ancora disperso.

Ora, una parola su HG Tannhaus, l'orologiaio e autore responsabile di questo libro apparentemente importante. Nel 1953 trova ed è affascinato dallo smartphone di Ulrich. Poi, nel 1986, ormai anziano, riceve la visita di The Stranger e la coppia discute la teoria del viaggio nel tempo attraverso i wormhole. The Stranger ora conferma ciò che è stato evidente per un po': Winden ospita uno di questi wormhole, che consente alle persone di viaggiare di 33 anni nel passato o nel futuro. Quindi tira fuori un dispositivo che sostiene sia in grado di distruggere il wormhole e chiede a Tannhaus di ripararlo. Quando The Stranger lascia Tannhaus confronta il dispositivo con un'altra versione di esso, i cui progetti, scopriamo presto, gli sono stati dati dalla versione 2019 di Claudia (la versione che era apparsa a Bartosz) nel 1953.

Il finale della prima stagione è, come prevedibile, ricco di azione. Scopriamo che è stato Peter Doppler a trovare per la prima volta il corpo di Mads nel 2019, ma Claudia gli ha detto di spostarlo. Quindi andiamo al 1986, dove Jonas viene rapito da Noah e Helge, mentre sta tentando di riportare Mikkel nel 2019. Anche il sé di Helge del 2019 è tornato indietro nel 1986 per cercare di uccidere la versione più giovane di se stesso, ma finisce per uccidere accidentalmente la sua versione precedente invece. Nel frattempo, nel 2019 Charlotte sta indagando sull'attacco a Helge nel 1953 e si imbatte nella foto segnaletica di Ulrich.

Jonas si sveglia presto per ritrovarsi nel bunker di Noah, dove viene raggiunto da The Stranger, che - aspettalo - si scopre che è una versione precedente di Jonas stesso. Il vecchio Jonas ora tenta di distruggere il wormhole usando il suo dispositivo ora fisso, ma si scopre che nel tentativo di distruggerlo è in realtà creare il wormhole in primo luogo. Quando viene creato il wormhole, Helge, 9 anni, riprende conoscenza e si connette a Jonas nel bunker nel 1986 - il che fa sì che entrambi saltino in avanti nel tempo - Helge al 1986 e Jonas a un'altra nuova linea temporale - 2052, dove Winden ha diventare un deserto desolato. E respirare...

Cosa è successo nella seconda stagione di Dark?

Potresti pensare che la seconda stagione inizi in una linea temporale che è già stata stabilita: comprare ti sbagli. Invece, l'apertura della seconda stagione ci trova nel 1921, dove troviamo due uomini, tra cui un giovane Noè, che tentano di costruire un passaggio nella grotta che sarebbe poi stato utilizzato come portale. Noah uccide presto l'altro uomo e diventa chiaro che sta lavorando sotto le istruzioni del suo sé più vecchio e di un nuovo personaggio chiamato Adam, un uomo sfigurato dal viso che è il capo di un'organizzazione nota come Sic Mundus. Adam istruisce il vecchio Noè a recuperare le pagine mancanti del diario di Claudia, che a quanto pare saranno necessarie per prepararsi all'apocalisse, che si verificherà il 27 giugno 2020.

Questo ci riporta alla linea temporale originale, dove ora è il 21 giugno 2020, in altre parole, sei giorni prima della presunta apocalisse. Dato che Helge, Jonas e Ulrich sono stati tutti aggiunti all'elenco delle persone scomparse, Winden ha chiamato un nuovo investigatore, Clausen, per aiutare Charlotte a ricostruire il tutto. Nel frattempo Bartosz e Martha si lasciano, Katharina cerca disperatamente nelle caverne, Jonas adulto si presenta di nuovo e rivela la sua vera identità a sua madre, Hannah e Aleksander organizzano un camion di scorie radioattive da portare nella centrale elettrica.

Ora, nel 2053, nella landa desolata post-apocalittica, ci riuniamo con l'originale Jonas, che ha intenzione di tornare indietro nel tempo e fermare l'apocalisse, ma gli viene impedito da uno dei pochi sopravvissuti, una versione adulta di Elisabeth Doppler , che ora guida il gruppo. Ignorando le sue istruzioni di non entrare nella centrale elettrica, Jonas scopre una misteriosa grande sfera galleggiante all'interno del reattore di particelle. In seguito apprende, con l'aiuto delle registrazioni fatte da Claudia, che questa è la Particella di Dio, che consente il viaggio nel tempo. Ma dato che ha infranto la regola cardinale di Elisabeth, Jonas viene condannato, prima all'impiccagione, prima che lei decida di incarcerarlo. Viene quindi liberato da Silja, l'interprete di Elisabeth, e la coppia si dirige verso la particella di Dio, con Jonas che si dirige all'interno. Più tardi Silja si confronta con l'adulta Elisabeth sotto tiro, anche se Elisabeth ammette di essere a conoscenza dell'esistenza della Particella di Dio.

Ora, torniamo alla cronologia degli anni '80, dove siamo ora nel 1987. Riconosciamo Mikkel (che ora è Michael e sta lottando per adattarsi alla sua nuova vita), Egon (che è andato in pensione, soffre di cancro ed è iniziando a interrogarsi sui casi nel 1953) e Claudia (che viene visitata da se stessa più anziana e riceve dettagli sui viaggi nel tempo). Egon visita Ulrich nella struttura psichiatrica, dove è stato detenuto sin dagli eventi del 1953, e ora sembra vecchio e smunto, e la coppia discute il caso - con Ulrich che rimprovera Egon. In un successivo incontro tra i due, Egon mostra a Ulrich una foto di Mikkel, che porta Ulrich ad attaccarlo, dovendo essere trattenuto.

Nel 2020, mancano cinque giorni all'apocalisse e Regina, che soffre di cancro al seno, informa Charlotte e Clausen della ricerca di Jonas adulta che aveva scoperto nella stagione 1. Charlotte è scioccata dalle prove, in particolare dalla pagina del libro di Tannhaus, dato che lei, si scopre, è stata allevata da Tannhaus. Nel frattempo, gli adulti Jonas e Hannah tornano indietro nel 1987 e rintracciano Ines e Mikkel, prima di tornare nel 2020 e incontrare Peter e Charlotte nel bunker e spiegare la teoria del viaggio nel tempo a una scettica Katharina.

la serie di atti netflix

Nel frattempo, nel 1954, Helge torna finalmente dopo essere scomparso per sette mesi – ora appare sfigurato e parla solo con Noah, con il quale ha trascorso il tempo intermedio nel 1987, dove i due stanno costruendo una macchina del tempo. Incontriamo Agnes, ex membro di Sic Mundus e sorella di Noah, che parla con la versione anziana di Claudia e poi incontra suo fratello che gli fornisce la posizione di quelle importanti pagine mancanti. Noah quindi uccide Claudia e recupera le pagine, ma sembra scontento di ciò che ha trovato.

Modifica le tue preferenze per la newsletter

Jonas, avendo viaggiato utilizzando la Particella di Dio, si ritrova ora nel 1921, dove incontra brevemente Noah e Agnes prima di tentare di tornare al 2020 attraverso il portale, cosa impossibile poiché, ovviamente, non è ancora stata costruita. Presto Jonas incontra Adam, che in un'altra svolta, si rivela essere un'altra versione precedente di Jonas. Jonas si rifiuta di credere che potrebbe diventare Adam, che ha chiaramente atteggiamenti molto diversi nei suoi confronti, mentre Adam informa Jonas di una scappatoia che gli permetterà di viaggiare ovunque e cambiare il passato. Non sorprende che Jonas abbia deciso di tornare al 2019, dove ha intenzione di impedire a suo padre di suicidarsi, qualcosa che secondo lui impedirà che tutto ciò accada in primo luogo.

Nel 2020, la versione del 1987 di Claudia arriva fa alcune ricerche in biblioteca dove scopre la morte di suo padre, avvenuta nel 1987. Sh poi torna alla cronologia degli anni '80, dove convince Egon a trasferirsi da lei nel tentativo per fermare la sua morte. Nel frattempo, Aleksander - il cui cognome originale Köhler è stato ora rivelato a Clausen, è sotto stretto controllo, e Martha, Magnus, Franziska ed Elisabeth trovano Bartosz che trasporta la macchina del tempo nelle caverne, gliela toglie e lo abbandona. Katharina parla quindi delle rivelazioni sui viaggi nel tempo con i suoi figli, prima di rivolgersi ad Hannah per ulteriore aiuto. Nel frattempo Magnus, Martha, Franziska ed Elisabeth tornano alle grotte e Bartosz spiega la macchina del tempo, prima di portarli nel 1987. Nel 1987, Ulrich scappa dal reparto e recupera Mikkel, ma prima che i due possano scappare insieme Ulrich viene catturato dal polizia e il caso viene trattato come un rapimento.

Jonas torna nel 2019 come previsto, assiste al suo io del 2019 lasciare il lago e poi condivide un momento intimo con Martha. Quella notte del 2019 Jonas fa sesso con Martha durante una celebrazione dell'anniversario di Ulrich e Katharina - la stessa notte in cui inizia la relazione di Ulrich con Hannah. Nel frattempo, 2020 Jonas va avanti con il suo piano e cerca di convincere suo padre a non suicidarsi – a quel punto scopriamo un'altra svolta. Si scopre che Michael non aveva preso in considerazione il suicidio. Poco dopo arriva l'anziana Claudia e spiega che Michael deve morire nel 2019 da adulto e Mikkel deve viaggiare nel passato da bambino in modo che Jonas possa essere concepito, poiché il suo ruolo nel ciclo è estremamente significativo.

cast riviera

Il penultimo episodio della seconda stagione ha visto svolgersi tre diverse trame, una nella timeline degli anni '50, una nella timeline degli anni '80 e una nella timeline degli anni '20. Nel 1954, Hannah arriva sulla scena, identificandosi come Katharina Nielsen e progettando di visitare Ulrich, apparentemente per liberarlo. Ma in una delle mosse più fredde di sempre, finisce per lasciarlo lì, affermando che non lo fa che avrebbe lasciato Katherina per lei. Nel 1987, nel tentativo di impedire la morte di suo padre, Claudia lo uccide accidentalmente, prima di ricevere la visita di Jonas nel 2020, il quale afferma che è ancora possibile un cambiamento nella linea temporale. E nel 2020, Martha incontra Jonas adulto e scopre con sua grande sorpresa che tecnicamente è suo nipote, mentre Clausen interroga ulteriormente Aleksander.

Nel finale di stagione troviamo il giovane Jonas e Claudia del 1987 che vagano per le caverne con la macchina, con Jonas che spiega che la sua versione precedente gli ha insegnato come salvare il mondo e che Adam vuole distruggerlo. Nel frattempo nel 2020 Charlotte scopre che Aleksander ha seppellito i rifiuti radioattivi nella centrale elettrica, aggiungendo che crede che Clausen che entra nell'area durante le indagini causerà l'apocalisse.

Nel 1921 Noè, dopo aver raccontato ad Adamo delle pagine perdute scoperte, cerca di ucciderlo – ma si ferma quando Adam mostra una foto di Elisabeth, che si scopre diventerà la moglie di Noè e quindi la madre di Charlotte. (il che significa, ovviamente, che Elisabeth è allo stesso tempo la madre e la figlia di Charlotte...) Nel frattempo, nel 1921 sono emerse anche versioni precedenti di Magnus e Franziska, e insieme ad Agnes sparano a Noah.

Torniamo quindi al giovane Jonas e a Claudia del 1987 che accendono la macchina del tempo nelle caverne nel tentativo di collegare il passato e il futuro, prima di vedere il giovane Noah visitare Jonas adulto nella sua casa del 2020 - dandogli una lettera di Martha. Il giovane Jonas e Martha poi si riuniscono, ma è un incontro di breve durata - con Adam che arriva presto, sparando e uccidendo Martha. Allo stesso tempo, nella centrale elettrica, Clausen apre i fusti dei rifiuti radioattivi, che contengono materia oscura.

Nel 2053, Elisabeth accende la macchina, mentre Magnus e Franziska adulti fanno lo stesso nel 1921, attivando così la materia oscura nel 2020. Quando Katharina entra nella grotta e apre il cancello Sic Mundus, la materia oscura crea un portale che collega il 2053 Elisabeth con 2020 Charlotte e l'apocalisse ne consegue.

E poi il grande cliffhanger: con Jonas che guarda oltre il cadavere di Martha, qualcuno appare alla porta ed è... un'altra versione di Martha. Jonas sembra, come faresti tu, estremamente perplesso, prima che la nuova Martha lo informi che non viene da un'altra epoca, ma da un altro mondo. E con questo, i titoli di coda rotolano...

Le stagioni oscure 1-2 sono ora in streaming su Netflix, con la terza stagione in arrivo sabato 27 giugno –controlla le nostre liste di listsi migliori programmi TV su Netflixe ili migliori film su Netflix, o vedicos'altro succede con il nostro?guida tv