The Crown: chi era Michael Fagan e come è entrato a Buckingham Palace?

Dramma


È uno degli incidenti più famigerati della famiglia reale: la storia di come un londinese disoccupato, Michael Fagan, ha fatto irruzione a Buckingham Palace ed è entrato nella camera da letto della regina mentre era a letto e ha avuto una conversazione con lei, coperta dalla quarta stagione di The Crown, episodio cinque.

L'uomo stesso nega di aver avuto una conversazione approfondita, ma The Crown l'ha trasformata in uno scambio significativo.





L'episodio ci porta nelle strade della Gran Bretagna di Margaret Thatcher, 1982, dove la disoccupazione ha superato i tre milioni, il tasso più alto dalla depressione degli anni '30.

Tra gli uomini e le donne in fila nella fila per il sussidio c'era Fagan, un pittore e decoratore che era destinato a causare una delle peggiori violazioni della sicurezza reale nella memoria moderna, quando irruppe in Buckingham Palace ed entrò nella camera da letto della regina, portando un pezzo di vetri rotti.

Tom Brooke (noto per aver interpretato l'amico mentalmente sfregiato di PS Budd in Bodyguard della BBC One) interpreta Fagan nel cast di The Crown, insieme alla regina Elisabetta II di Olivia Colman.

Ma qual è stata la vera storia dietro il loro incontro? Michael Fagan si è davvero seduto sul letto della regina?

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.



Chi era l'intruso di palazzo Michael Fagan?

Michael Fagan era un pittore e decoratore di Clerkenwell, Londra, nato l'8 agosto 1948.

Nel 1972 sposò sua moglie Christine, dalla quale ebbe quattro figli. Ha dichiarato che sua moglie lo aveva lasciato poco prima della prima delle sue due irruzioni a Buckingham Palace, a circa un mese di distanza l'una dall'altra.

Era disoccupato al momento delle effrazioni.

Quando Michael Fagan ha fatto irruzione a Buckingham Palace?

Michael Fagan nella foto nel febbraio 1985 (Getty)

Getty

Fagan ha affermato che la sua famosa irruzione nel palazzo il 9 luglio 1982 è stata in realtà la sua seconda irruzione, il che significa che è riuscito a intrufolarsi a Buckingham Palace non una, ma due volte nello spazio di quasi esattamente un mese.

In un rapporto della polizia di Scotland Yard del luglio 1982 (via Il New York Times ), rileva che Fagan è stato infine accusato di furto con scasso a causa di un precedente incidente avvenuto nel palazzo il 7 giugno 1982.

Da allora Fagan ha detto che durante la prima effrazione a giugno, è salito attraverso un tubo di scarico e una finestra non controllata, prima di ubriacarsi del vino californiano che ha rubato: ho trovato stanze che dicevano 'stanza di Diana', 'stanza di Charles'; avevano tutti dei nomi sopra... Entrai nella stanza di Charles, presi il vino dallo scaffale e lo bevvi. Era californiano a buon mercato.

Si sedette anche su troni reali: lo adoravo... Era come Riccioli d'oro ei tre orsi; Ho provato un trono ed ero tipo 'questo è troppo morbido'.

Nella stessa intervista (via L'indipendente ), ha detto della prima irruzione: È stato più difficile uscire che entrare. Alla fine ho trovato una porta e sono uscito nei giardini sul retro, ho scavalcato il muro e ho camminato lungo il centro commerciale, guardando indietro e pensando 'ooh '. Non avevo pensato di entrare lì fino all'ultimo secondo quando mi è venuto in mente di farlo, quindi sono rimasto scioccato.

Durante il primo incidente, Fagan è stato notato da una cameriera di nome Sarah Carter, che ha dato l'allarme, ma è comunque riuscito a sfuggire alla cattura. I sistemi di sicurezza non sono stati sufficientemente migliorati, lasciando il palazzo vulnerabile a una seconda effrazione.

Fagan non ha incontrato la regina fino alla seconda irruzione a Buckingham Palace.

In che modo Michael Fagan ha fatto irruzione a Buckingham Palace?

L'articolo in prima pagina del Times di martedì 13 luglio 1982 (intitolato 'Lacune nella sicurezza del palazzo sollevate da un intruso') ha rivelato che per la sua seconda irruzione, Fagan è salito nel palazzo attraverso una finestra non controllata negli uffici del viceammiraglio Sir Peter Ashmore, il capofamiglia.

L'irruzione è avvenuta nonostante le recenti revisioni della sicurezza e le misure di sicurezza allora esistenti, tra cui più di 20 ufficiali che sorvegliavano il palazzo 24 ore al giorno; vari dispositivi di sicurezza, tra cui telecamere e sensori; e alte mura sormontate da filo spinato che circondavano i 51 acri di terreno del palazzo.

L'allora ministro degli Interni, William Whitehall, disse ai parlamentari alla Camera dei Comuni (12 luglio 1982) che l'errore umano e problemi tecnici erano la causa dell'intrusione. Nel frattempo un rapporto del vicecommissario della polizia metropolitana John Dellow suggeriva che c'era stato un diffuso compiacimento riguardo alla sicurezza del palazzo, oltre a solo una vaga catena di comando per quanto riguarda la sicurezza del palazzo.

Lo stesso articolo del Times ha anche descritto alcune precedenti violazioni della sicurezza, tra cui un presunto incidente in cui un ufficiale era a letto con una cameriera quando avrebbe dovuto essere in servizio fuori dalla camera da letto della regina, e come secondo quanto riferito gli ufficiali sono stati trovati a remare negli stagni di pesci rossi.

Cosa è successo nella camera da letto della regina?

Entrando negli appartamenti reali, Michael Fagan trascorse dieci minuti nella camera da letto della Regina nelle prime ore di venerdì mattina, 9 luglio 1982 (tramite la prima pagina del Times, 3 luglio 1982), dopo essere entrato alle 7:15 e aver aperto le tende.

pirati dei caraibi disney plus

Inoltre, quando la regina ha cercato di chiedere aiuto quando è entrato nella sua stanza, ha scoperto che un 'pulsante antipanico' non funzionava.

Il rapporto di Scotland Yard dell'epoca ha rivelato che mentre il campanello d'allarme notturno (collegato al corridoio fuori dalla stanza della regina e alla dispensa) funzionava in teoria, per una serie di coincidenze nessuno lo sentiva o rispondeva.

Ad esempio, il sergente di polizia che si trova fuori nel corridoio di notte era uscito di servizio verso le 6 del mattino, quando i membri del personale domestico erano arrivati ​​in servizio.

Intanto il cameriere era fuori ad esercitare il corgis di palazzo, e la cameriera stava pulendo in un'altra stanza con la porta chiusa in modo che il rumore del suo lavoro non disturbasse Sua Maestà.

Lo stesso rapporto della polizia rivela che Fagan portava con sé un pezzo del posacenere rotto, con il quale ha affermato che intendeva tagliarsi i polsi in presenza di Sua Maestà. Affermò di non essere entrato nel palazzo con questa intenzione, ma che si era formata nella sua mente per la prima volta quando aveva visto il posacenere.

Il Times ha spiegato che è stato solo quando Fagan ha chiesto una sigaretta che la regina ha sottolineato che non ce n'erano nella stanza, prima di cogliere l'occasione per chiedere aiuto chiamando un cameriere.

'Elizabeth R: A Biography', una biografia della regina del 1983 di Lady Langford, descrive come la regina reagì con calma all'intruso e si chiese come chiedere aiuto senza spaventare Fagan. Il libro descriveva anche come il pollice di Fagan fosse tagliato e gocciolasse sangue sulle lenzuola della regina (come recensito su The Times il 29 settembre 1983).

Era anche scalzo e indossava una maglietta, secondo il, BBC .

L'intruso di palazzo Michael Fagan si è seduto sul letto della regina?

Michael Fagan parla con la regina in The Crown (Netflix)

Nell'immaginazione popolare, l'intruso di palazzo Michael Fagan si sedette sul bordo del letto della regina prima di fare una lunga chiacchierata con lei. Tuttavia, i rapporti della polizia non hanno confermato questa versione.

I resoconti dei giornali contemporanei sembrano suggerire, tuttavia, che Fagan si sia avvicinato molto al letto della Regina (anche se non vi si è seduto sopra).

Ad esempio, l'articolo intitolato 'L'uomo che ha creato un incubo per la sicurezza' (The Times, 24 settembre 1982), fa riferimento a come Fagan si avvicinò alla monarca addormentata, menzionando il suo aspetto vicino al suo letto e come parlò con la regina per alcuni minuti .

Tuttavia, quei rapporti non confermano ancora se Fagan si sia effettivamente seduto sul letto.

Da allora Fagan stesso ha descritto l'interno della camera da letto della regina, fino alle dimensioni del suo letto e ai dettagli della sua camicia da notte al ginocchio; ma ancora una volta, non disse nulla che suggerisse che la coppia avesse condiviso una conversazione mentre lui era seduto sul letto di lei.

Era un letto matrimoniale ma una stanza singola, sicuramente - lei dormiva lì da sola, ha detto a The Independent. La sua camicia da notte era una di quelle stampe Liberty e le arrivava alle ginocchia.

Alla domanda se avesse condiviso una conversazione con lei prima che la sicurezza venisse convocata, ha detto: Nah! Mi è passata davanti ed è corsa fuori dalla stanza; i suoi piedini nudi che corrono sul pavimento.

Secondo quanto riferito, Fagan è scontento del ritratto di The Crown del loro scambio. Ha detto a Quotidiano Mai l: [Peter Morgan] ha il suo programma. Le persone che hanno scritto La corona , hanno un'agenda. Scommetto che anche il resto è una finzione. L'hanno fatto solo per avere un pop al Queen.

È una finzione completa, la parte su di me e il Palazzo. È tutta una finzione completa. Era una finzione, non ci avrei provato con i Queen.

Curiosamente, Fagan ha aggiunto: tutto è finzione. Non ho parlato con la regina. Non ho visto nessuno, tutto quel abbassarsi e tuffarsi. Mi sono seduto e ho aspettato che arrivasse qualcuno.

Michael Fagan è andato in prigione?

L'irruzione di Michael Fagan nel palazzo era, all'epoca, solo un 'errore civile' piuttosto che un reato penale. Invece è stato accusato ai sensi del Theft Act di aver rubato una bottiglia di vino dal palazzo durante la sua prima irruzione, nel giugno 1982.

Tuttavia, è stato assolto da tale accusa da una giuria nel settembre 1982. In tribunale, Fagan ha persino affermato di aver fatto un favore alla regina esponendo le misure di sicurezza lassiste (come riportato dal Times il 24 settembre 1982).

Secondo lo stesso giornale, la giuria ha impiegato solo 10 minuti per decidere che Fagan era 'non colpevole'.

È stato inviato per il trattamento (come paziente piuttosto che criminale) in un ospedale psichiatrico sicuro a Liverpool martedì 5 ottobre 1982, secondo quanto riportato dai giornali il giorno seguente. In una dichiarazione, si è scusato con la regina, che ha descritto come meravigliosamente comprensiva, prima di firmare come, umilmente, Michael.

Il giudice all'epoca descrisse l'insolita capacità di Fagan di irrompere e entrare davvero formidabile. Mentre Fagan è stato portato via, secondo quanto riferito ha urlato, Brucia i b*****i all'inferno.

È stato rilasciato tre mesi dopo, secondo il BBC .

Fagan è stato poi mandato in prigione per quattro anni alla fine degli anni '90, ma per un'accusa non correlata.

Il parlamentare di Fagan gli ha detto di andare a trovare la regina per la Thatcher?

In The Crown, il deputato locale di Michael Fagan, 'Richard Hastings', gli dice sarcasticamente di raccogliere le sue lamentele su Margaret Thatcher con la regina.

Tuttavia, sembra che Richard Hastings non sia esistito, il che significa che la sua conversazione sullo schermo con Fagan era fittizia e inventata dagli scrittori di The Crown allo scopo di una licenza creativa.

Hastings non è il primo personaggio creato appositamente per The Crown: nella prima stagione lo show includeva anche il segretario fittizio di Churchill.

Il vero parlamentare di Fagan era John Grant, che in realtà ha sollevato l'argomento dell'irruzione di Fagan nella Camera dei Comuni (denominato Grant Affair da Frank Johnson del Times) e apparentemente ha chiesto maggiori informazioni.

Secondo The Time, Grant ha esteso la dottrina dell'interesse del collegio elettorale a lunghezze grottesche affermando che il fatto che il signor Michael Fagan vivesse a Islington ha dato al signor Grant un interesse del collegio elettorale nell'incursione della camera da letto [a Buckingham Palace] (pubblicato il 27 luglio 1982).

Michael Fagan è ancora vivo?

Sì, Michael Fagan è ancora vivo.

In precedenza era stato interpretato da Eddie Marsan nel film Sky Arts Walking the Dogs, in cui Emma Thompson interpretava la regina Elisabetta II e Russell Tovey interpretava il valletto.

La quarta stagione di The Crown è ora in streaming su Netflix. Cerchi qualcos'altro da guardare? Consulta la nostra guida alle migliori serie su Netflix e ai migliori film su Netflix, oppure visita la nostra Guida TV.