Chris Barrie sul futuro di Red Dwarf dopo The Promised Land: Penso che ci sia qualcosa...

Sci-Fi


Speciale Nano Rosso La terra promessa è salito sugli schermi ad aprile dopo una pausa di oltre due anni per la sitcom di fantascienza, ottenendo voti enormi – ma cosa riserva il futuro per la serie dopo quell'episodio da record?

parlando con RadioTimes.com per promuovere l'uscita in DVD e Blu-ray di The Promised Land, l'attore di Rimmer Chris Barrie ha rivelato che mentre non c'è ancora una parola ufficiale sul futuro di Red Dwarf, potrebbe esserci qualcosa in cantiere.





Non credo che ci sia una parola ufficiale, ma credo che da quello che mi ha detto [lo sceneggiatore/regista della serie Doug Naylor]... beh, non so cosa dovrei dire davvero, penso che faresti meglio a parlare con [Doug] – ma sì, penso che ci sia qualcosa… disse Barrie.

Ha aggiunto:C'è sicuramente la volontà da parte nostra e si dice che la volontà di altre parti che sono importanti nell'intero processo di fare di più. Ma non c'è niente di concreto.

Ad aprile, Naylor ha ammesso che gli piacerebbe fare più speciali lungometraggi dopo The Promised Land, con Barrie che fa eco a questi commenti.Penso che probabilmente mi piacerebbe fare un altro speciale, ha detto. Quando fai uno speciale, è equivalente a tre mezz'ora, mentre quando fai una serie, sono sei mezz'ore equesto te lo toglie.

Il tempo di ripresa più breve al momento mi andrebbe bene, quindi sì, penso sia preferibile uno speciale, e fare di nuovo una bella storia più lunga in modo da poter esplorare di più.



Red Dwarf: La Terra Promessa

UKTV / Gareth Gatrell

Red Dwarf: The Promised Land è stata l'ultima uscita dello show su Dave, che ha riportato in vita la serie nel 2009 dopo che le prime otto serie erano state trasmesse sulla BBC.

Anche se il suo futuro sembra ancora una volta brillante, Barrie ha ammesso che c'è stato un periodo tra l'ultima serie della BBC nel 1999 e la prima uscita di Red Dwarf: Back to Earth di Dave quando temeva di aver interpretato Rimmer per l'ultima volta.

Ho sempre saputo dopo l'ottava serie che Doug era ansioso di riprenderlo, sia come lungometraggio – voglio dire, quella era la grande idea all'inizio di questo secolo, avere un lungometraggio, ha ricordato. Ma non sei mai stato lontano da qualche forma di comunicazione con ilNano Rosso Redufficio per dire: 'Ragazzi, ci siamo quasi su questo, ci siamo quasi su quello'.

Intendiamoci, suppongo che quando siamo arrivati ​​al 2007 o da qualche parte lì intorno, 2006 o 2007, ho pensato tra me e me, 'Non abbiamo fatto lo spettacolo per così tanto tempo, per otto anni o qualcosa del genere, non accadrà di nuovo '. Ma poi, ecco, nel 2009 è ricominciato! E ora penso che siamo nella fase in cui c'è la possibilità che vogliano fare sempre di più, quindi vedremo!

Netto Nano: La terra promessa DVD e Blu-ray sono disponibile ora