Le migliori commedie da guardare su Netflix in questo momento

Commedia


Hai bisogno di un sorriso? Netflix sarà sicuramente in grado di sollevare gli animi con la loro scelta francamente travolgente di commedie, feste da brividi, sitcom e speciali in piedi.

Sia che tu abbia voglia di guardare ancora una volta l'intero Peep Show o The Office US o che sia curioso di vedere capolavori moderni come Bo Burnham: Inside o la seconda stagione di Mae Martin's Sentirsi bene , ci sono più che sufficienti opzioni su Netflix.





Gli stessi Netflix hanno dimostrato di essere più che disposti a supportare la commedia non convenzionale quando ritorna lo sketch assurdo dello spettacolo I Think You Should Leave with Tim Robinson, mentre puoi prepararti a piangere con risate e lacrime mentre l'ultima stagione di atipico Ora sono qui.

Ci sono sempre anche i classici a cui ricorrere, con Monty Python e il Santo Graal, uno dei tanti film della leggendaria compagnia comica disponibile su Netflix.

Assicurati di controllare RadioTimes.com di seguito la guida alle migliori commedie di Netflix e per ulteriori informazioni dallo streamer dai un'occhiata alle nostre guide al le migliori serie su Netflix e i migliori film su Netflix .

Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2021

atipico

Con la quarta – e ultima – stagione dell'amata commedia drammatica, ora è il momento perfetto per recuperare il ritardo con il viaggio della famiglia Gardner finora. atipico segue Sam, un adolescente con lo spettro autistico, che decide di essere pronto per una relazione romantica, una decisione che lo porterà su un percorso che cambierà la vita che alla fine lo porterà al college, al trasferimento e alla piena indipendenza. Tuttavia, lo spettacolo segue anche altri personaggi come quelli più vicini a Sam, come mamma Elsa, papà Doug e sorella Casey che aiutano l'adolescente nel suo viaggio alla scoperta di sé mentre si occupano delle loro tumultuose vite personali.



Atipico è stato visto come una serie di riferimento per la rappresentazione, specialmente dalla seconda stagione in poi, quando lo spettacolo ha incorporato diversi attori e scrittori autistici nella produzione. Sempre alla ricerca dell'umorismo in ogni situazione, ma anche senza paura di passare a toni più seri ed emotivi, Atypical si è evoluto in uno spettacolo che è piacevole, divertente e profondamente umano. Keir Gilchrist (It Follows) incorpora aspetti dell'esperienza autistica che sono spesso trascurati in TV come Sam, mentre lo spettacolo presta uguale attenzione al suo rapporto con coloro che lo circondano - in particolare la sua famiglia interpretata da Jennifer Jason-Leigh (The Hateful Eight), Brigette Lundy-Paine (Bill & Ted affrontano la musica) e Michael Rapaport (Deep Blue Sea). – Lauren Morris

Penso che dovresti andartene con Tim Robinson

Netflix

Con l'assurdo sketch show di Tim Robinson che torna su Netflix per una seconda stagione, non potrebbe esserci momento migliore per immergersi nella prima uscita dello show, il che rende forse le tre ore di televisione più strane disponibili sullo streamer.

Dall'immaginazione iperattiva di Robinson, star di Saturday Night Live e Detroiters, questo festival di scenette in sei parti porta gli spettatori su un ottovolante di schizzi bizzarri, che vanno dalla pura stupidità al surrealismo grottesco. Con artisti del calibro di Sam Richardson, Vanessa Bayer, Steven Yeun, Will Forte, il compianto Fred Willard, Cecily Strong e Andy Samberg che compaiono in tutta la serie, gli episodi memorabili ti lasceranno chiedendoti cosa hai appena visto esattamente, ma in un modo così buono. – Lauren Morris

Sentirsi bene

Netflix

Dopo aver debuttato su Channel 4 nel 2020, la brillante sitcom di Mae Martin Sentirsi bene ha fatto il passaggio a Netflix per la sua seconda e ultima stagione, rilasciata nel giugno 2021. Nonostante il cambio di canale, lo spettacolo rimane affascinante come prima, trovando un perfetto equilibrio tra una commedia genuina e un'esplorazione ponderata e sfumata di temi seri come la dipendenza, l'identità di genere e la violenza sessuale.

Martin è stato nominato per un BAFTA per la loro esibizione nella prima manche e sono superbi anche questa volta, mentre la sempre affidabile Charlotte Ritchie è un perfetto contraltare - e c'è anche un turno di supporto vincente dalla star di Friends Lisa Kudrow come madre di Martin. Martin ha preso la decisione di terminare la serie dopo due stagioni e, sebbene ciò possa essere deludente per i fan, potrebbe essere una decisione saggia: questi 12 episodi sono una sitcom quasi perfetta. – Patrick Cremona

Bo Burnham: Dentro

Netflix

Dopo aver esordito alla regia con Eighth Grade e aver recitato nel thriller premio Oscar Giovane donna promettente , Bo Burnham è finalmente tornato con una nuovissima commedia speciale – scritta, girata, diretta e montata da lui stesso nel bel mezzo della pandemia. Anche se sono passati sei anni da quando l'ultimo speciale di Burnham Make Happy ci ha regalato una serie di brani citabili ed estremamente virali, non ha perso il suo vantaggio nonostante il suo recente successo e Inside lo dimostra.

Lo speciale a tema COVID non solo si stipa in una serie di orecchi orecchiabili, ma cattura tanti temi della vita pandemica, dalle gioie (e frustrazioni) di FaceTiming tua madre all'effetto dell'anno scorso sulla salute mentale di tutti. Un abilmente scritto 87 minuti con qualcosa da dire, Bo Burnham: Inside vi farà ridere a crepapelle e forse piangere durante questa corsa sulle montagne russe tagliente, commovente, brutale e riconoscibile attraverso la mente del comico. – Lauren Morris

Speciale

Netflix

Con la seconda stagione di Special ora su Netflix, non potrebbe essere un momento migliore per dare un'occhiata a questa sitcom con protagonista e creata dal comico Ryan O'Connell. Basato sul suo libro di memorie, I'm Special: And Other Lies We Tell Ourselves, la serie segue Ryan Hayes (O'Connell), un giovane gay con paralisi cerebrale che lavora come stagista in un sito web chiamato Eggwoke.

Mentre si dirige verso la vita adulta, allontanandosi da sua madre e gettandosi nella sua carriera, Ryan inizialmente dice ai suoi colleghi che la sua disabilità è stata causata da un incidente d'auto, ma lentamente inizia ad abbracciare la sua paralisi cerebrale durante questi episodi di 15 minuti. Un adattamento divertente, illuminante, commovente e non filtrato del libro di memorie di O'Connell, Special dipinge efficacemente Ryan come un personaggio intrigante e complesso nonostante le brevi lunghezze degli episodi. – Lauren Morris

Chiama il mio agente

Netflix

Call My Agent (o Dix pour cent in Francia) è la commedia francese di cui tutti parlano: una satira spiritosa e spietata incentrata su un'agenzia di talenti a Parigi. Con Camille Cottin (Killing Eve, Allied) nei panni di Andréa, un'agente spietata con la passione per il cinema, la serie segue i dipendenti ASK dopo la morte del loro capo mentre cercano di mantenere a galla l'agenzia.

Con star francesi che interpretano una versione esagerata di se stessi, tra cui Line Renaud, Isabelle Huppert, Julien Doré e Monica Bellucci, così come la star di Alien Sigourney Weaver, questa sitcom francese ti fa ridere, ma ti dà anche abbastanza dramma per mantenere il tuo interesse piccato – da figli illegittimi e storie d'amore in ufficio, a relazioni decennali e gravidanze a sorpresa. Con un remake nel Regno Unito in arrivo, ora è il momento di tuffarsi in Call My Agent, una commedia di cui vale la pena leggere i sottotitoli – Lauren Morris

Paternità

Netflix

Kevin Hart gioca contro il tipo in questo nuovo film di Netflix, riducendo le sue tendenze comiche esagerate per darci un raro assaggio delle sue costolette drammatiche. Basato sul libro di memorie bestseller 'Two Kisses for Maddy: A Memoir of Loss and Love', questa commedia drammatica basata sui fatti segue Hart come padre single Matt e le sue lotte per crescere sua figlia dopo la morte improvvisa di sua moglie. Mentre sua figlia cresce da bambina urlante a scolaretta in difficoltà, Matt deve trovare un equilibrio tra lavoro e appuntamenti con il proprio dolore ed essere il miglior padre possibile.

Sorprendentemente emotivo, Hart mostra un lato inedito di lui dando a questa storia vera l'interpretazione drammatica e il peso che merita, risultando in più di pochi momenti che attireranno le corde del cuore. Tuttavia, non che Hart trascuri completamente le sue radici comiche, aggiungendo un po' di umorismo letterale da toilette con diverse battute sul pannolino, ma aggiungendo anche un po' di leggerezza ad alcuni dei teneri momenti padre-figlia. Melody Hurd (Them), Alfre Woodward (12 anni schiavo), Lil Rey Howery (Get Out) e DeWanda Wise (She's Gotta Have It) compongono il cast di supporto. – Daniel Furn

Parchi e Divertimento

NBC

Sono passati sei anni da allora Parchi e Divertimento ha mandato in onda il suo ultimo episodio e mentre i fan stanno ancora sperando in una riunione a sorpresa in futuro, almeno l'intero cofanetto è ora su Netflix per permetterci di abbuffarci a nostro piacimento. Creata dai re dei mockumentary Greg Daniels e Michael Schur (The Office US, Brooklyn Nine-Nine), questa sitcom della NBC vede protagonista Amy Poehler di SNL nei panni di Leslie Knope, il vicedirettore dei parchi all'interno del dipartimento dei parchi di Pawnee (una città immaginaria in Indiana).

Responsabile del lancio delle carriere stellari di Chris Pratt (Guardiani della Galassia), Aubrey Plaza (Ingrid Goes West), Aziz Ansari (Master of None), Nick Offerman (The Lego Movie) e Adam Scott (Step Brothers) tra gli altri, Parks and Recreation è una sitcom seminale degli anni 2010, piena di personaggi pittoreschi, tutti esilaranti di per sé e ugualmente pieni di cuore. Comfort TV al suo meglio. – Lauren Morris

Morto per me

La consulenza sul lutto non suona esattamente come un barile di risate, ma questa eccentrica commedia oscura eccelle nel trovare l'umorismo nei posti più strani. Morto per me segue la sardonica vedova Jen (Christina Applegate) mentre incontra la sempre ottimista Judy (Linda Cardellini) alla consulenza sul lutto, alla fine stringendo un'improbabile amicizia con lei nonostante personalità opposte. Metti in coda diverse battute sarcastiche, insulti sboccati e bottiglie di vino mentre le due donne si legano per una perdita condivisa, che potrebbe essere distrutta da un oscuro segreto che Judy nasconde...

In mani minori questo avrebbe potuto finire come una festa di miseria abrasiva, ma sono le prestazioni assicurate e l'alchimia elettrica tra i protagonisti Christina Applegate e Linda Cardellini che lo rendono un must da guardare, con i due che passano facilmente dall'umorismo macabro al vero crepacuore. Non c'è da meravigliarsi che entrambi siano stati nominati agli Emmy per le loro esibizioni – speriamo che ottengano la vittoria la prossima stagione.

Per chi si è divertito WandaVision ma stai cercando un'esplorazione più oscura e realistica del dolore attraverso una lente comica, allora Dead To Me è lo spettacolo che fa per te. Sono disponibili due stagioni, con una terza e ultima puntata in arrivo. – Daniel Furn

Il buon posto

Proprio come la protagonista della serie Eleanor Shellstrop (Kristin Bell), anche noi abbiamo passato gran parte del 2020 a chiederci se fossimo finiti nel brutto posto – fortunatamente, tuttavia, una spensierata sitcom dell'aldilà Il buon posto è il rimedio perfetto per i tempi difficili. Lo spettacolo vede la commessa Eleanor salire al Good Place, un'utopia paradisiaca progettata per essere l'aldilà perfetto per le persone rette. C'è solo un problema: Eleanor moralmente corrotta è tutt'altro che giusta e deve nascondere il suo passato e imparare a diventare una persona migliore se gli altri residenti vogliono credere a questo caso di identità errata.

Sebbene la serie sia iniziata come una commedia paradisiaca di pesci fuor d'acqua, diversi colpi di scena lungo il percorso hanno portato lo spettacolo a esplorazioni creative di filosofia, etica e cosa significa veramente essere bravi. È lo spettacolo perfetto per coloro che cercano un messaggio più profondo sotto uno strato leggero e spensierato di sana commedia, una formula che è valsa allo spettacolo ben 14 nomination agli Emmy.

Kristin Bell di Frozen interpreta la protagonista Eleanor, con William Jackson-Harper (Midsommar) nei panni di Chidi Anagonye, ​​l'ex professore che tenta di insegnare l'etica a Eleanor. L'ex presentatrice radiofonica della BBC Jameela Jamil interpreta il ricco filantropo ed eventuale amico di Eleanor Tahani Al-Jamil, mentre Ted Danson si trasforma in una performance acclamata dalla critica come architetto dell'aldilà Michael. – Daniel Furn

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.

BoJack Horseman

La prima cosa da sapere BoJack Horseman è che il suo personaggio principale è un cavallo alcolizzato doppiato da Will Arnett. La seconda cosa da sapere su BoJack Horseman è che non è assolutamente quello che potresti aspettarti che sia.

BoJack è la star sbiadita della sitcom degli anni '90 Horsin' Around. Ora vive una vita tranquilla nella sua lussuosa casa di Hollywood Hills, ma sta pianificando un ritorno con un'autobiografia rivelatrice scritta dalla ghostwriter Diane. Tuttavia, è spericolato e difficile andare d'accordo mentre combatte la dipendenza da droga e alcol.

Anche se probabilmente ci è voluto un po' di tempo per trovare i suoi piedi (o dovrebbero essere gli zoccoli?), la serie è cresciuta e sbocciata e da metà della prima stagione in poi, è diventata una delle migliori serie TV là fuori, deridendo il vuoto della celebrità e velocemente fama offrendo un esame davvero toccante di problemi come la depressione e la salute mentale. Intelligente, multistrato, brutale ed esilarante, se ti stai perdendo BoJack Horseman, ti stai semplicemente perdendo. – Morgan Jeffery

Famiglia moderna

ABC

Saltando sulla mania del mockumentary degli anni 2000, come suggerisce il nome, questa commedia di lunga data ha spostato il formato in una nuova prospettiva: le diverse strutture familiari dell'America del 21° secolo. Una combinazione di segmenti di interviste di spettacoli come The Office con una versione aggiornata della classica sitcom per famiglie, Modern Family è uno degli spettacoli di maggior successo nella memoria recente, in corsa per ben 11 stagioni e vincendo ventidue premi Emmy.

Modern Family segue tre diverse configurazioni familiari interconnesse: il patriarca Jay Mitchell e i suoi nuovi figli con la seconda moglie più giovane Gloria, sua figlia Claire e la sua famiglia nucleare con il marito Phil e il figlio di Jay Mitchell, che ha adottato un bambino con il marito Cameron. Da lì lo spettacolo si addentra nei soliti scenari delle sitcom familiari, ma con una sua interpretazione unica e molto attuale.

Sofia Vergara è diventata la star dello spettacolo con il suo focoso ritratto di Gloria, ma è affiancata da una bella compagnia. Eric Stonestreet, Julie Bowen e Ty Burrell hanno vinto rispettivamente due Emmy per la loro interpretazione di Cameron, Claire e dell'autoproclamato papà Phil, mentre Ed O'Neill, Jesse Tyler Ferguson, Sarah Hyland e Ariel Winter completano il cast di talento. – Daniel Furn

Il metodo Kominsky

Pieno di cuore e umorismo, Il metodo Kominsky segna molto probabilmente un culmine di carriera per il suo creatore, il veterano della sitcom Chuck Lorre. La serie segue Sandy Kominsky (Michael Douglas), un attore e insegnante di recitazione invecchiato che è invecchiato insieme al suo amico Norman (Alan Arkin), ma deve andare avanti senza di lui mentre affronta denaro, morte, amore, omicidio e sogni in arrivo. vero: è stato presentato in anteprima a novembre 2018 su Netflix e ha immediatamente conquistato un seguito con i suoi stili divertenti e toccanti e il ritratto sensibile della vita, della perdita e dell'invecchiamento.

Potrebbe non sembrare una premessa rivoluzionaria, ma due performance da protagonista di prim'ordine di Douglas e Arkin aiutano a elevare la serie in qualcosa di davvero speciale. Douglas ha vinto il miglior attore in una serie televisiva musicale o commedia per la sua interpretazione, mentre lo spettacolo stesso ha vinto il Golden Globe per la migliore serie televisiva in un musical o commedia nel 2019. - Owen Tonks

Gilmore Girls

di Netflix Ginny e Georgia ha fatto paragoni con questa serie classica, ma non c'è davvero niente come Una mamma per amica. Lo spettacolo preferito quando si cercano famiglie con un solo genitore in TV, Una mamma per amica segue la trentenne Lorelai Gilmore e lo stretto legame che ha con sua figlia adolescente Rory. Vediamo quindi i due protagonisti affrontare l'amore e la vita nella sonnolenta cittadina di Stars Hollow, con un'attenzione particolare alla famiglia – incluso il rapporto teso di Lorelai con i suoi stessi genitori – usando un efficace mix di umorismo e dramma intergenerazionale.

Conosciuto per i suoi dialoghi frenetici e riferimenti alla cultura pop, Una mamma per amica ha ottenuto valutazioni modeste durante la sua corsa iniziale, con il suo successivo status di classico di culto che ha spinto Netflix a ordinare un revival nel 2016. Lo spettacolo si è poi concluso con uno speciale in quattro parti Una mamma per amica : A Year in the Life, disponibile su Netflix insieme alle sette stagioni originali.

La coppia madre-figlia titolare è interpretata da Lauren Graham come mamma single indipendente Lorelai, con la precoce Rory interpretata da Alexis Bledel, ora meglio conosciuta come la feroce membro della resistenza Emily in The Handmaid's Tale. Tuttavia è stata una giovane Melissa McCarthy a diventare la star di spicco dello spettacolo, che avrebbe continuato a recitare in altre commedie Netflix come Thunder Force. – Daniel Furn

Monty Python e il Santo Graal

Uno dei film più divertenti di tutti i tempi (i fan discuteranno se sia meglio di Life of Brian), Monty Python e il Santo Graal del 1975 è ambientato nel 932 d.C. e segue Re Artù (Graham Chapman) e il suo servitore Patsy (Terry Gilliam) come reclutano Sir Bedevere il Saggio (Terry Jones), Sir Lancillotto il Coraggioso (John Cleese), Sir Galahad il Puro (Michael Palin) e Sir Robin il Non proprio così coraggioso come Sir Lancillotto (Eric Idle) per unirsi ai Cavalieri della Tavola Rotonda.

Superbamente sciocco, Holy Grail – che è stato girato principalmente in esterni in Scozia – trapianta ciò che ha funzionato così bene nel lavoro televisivo dei Pythons e lo traduce perfettamente sul grande schermo. Non c'è molta narrativa al lavoro qui, ma fa parte del divertimento: ciò che otteniamo invece sono 92 minuti pieni di umorismo iconico e surreale dei Monty Python, dalle conchiglie di noci di cocco al posto di veri cavalli alla ballata di Camelot. – Owen Tonks

Grande bocca

Netflix

Spingendo l'animazione il più lontano possibile, questa commedia per adulti segue gli amici adolescenti Andrew e Nick mentre attraversano la pubertà nella periferia di New York. I 'mostri dell'ormone' - angeli spalla dalla mente sporca che fungono da personificazione della pubertà - agiscono come insegnanti di educazione sessuale umoristici per la maggior parte dei personaggi principali, spiegando i loro corpi mutevoli e le questioni sessuali inclusi tutti i dettagli cruenti.

Mentre Grande bocca include tutto l'umorismo grossolano che ti aspetteresti da uno spettacolo come questo, sotto l'oscenità ci sono alcune lezioni di vita sorprendenti. Proprio come l'altro successo di Netflix Sex Education, Big Mouth tocca questioni raramente esplorate in TV, tra cui la positività del corpo, il sessismo nell'educazione sessuale e altri argomenti più espliciti.

È supportato anche da un cast impressionante: il co-creatore Nick Kroll dà voce a metà dei personaggi, tra cui l'adolescente insicuro Nick e il mostro Hormone Maurice. John Mulaney di Into the Spider-Verse interpreta il migliore amico di Nick, Andrew, mentre la comica Jessi Klein dà la voce alla sarcastica studentessa Jessi. Anche Jason Mantzoukas, Maya Rudolph e Jordan Peele prestano le loro voci.

Big Mouth è stato chiaramente un grande successo per Netflix, con quattro stagioni ora disponibili con una quinta in arrivo, insieme a uno spin-off intitolato Risorse umane incentrato sul mondo dei mostri ormonali. – Daniel Furn

Corsa di polli

Corsa di polli

Ora che ha più di vent'anni, questo classico animato regge ancora ed è molto popolare dopo tutti questi anni. Una vaga parodia di The Great Escape, Chicken Run sposta l'azione dalla Germania nazista all'allevamento di polli della signora Tweedy, dove sta progettando di trasformare il suo allevamento di uova in una fabbrica automatizzata di torte di carne. L'unica speranza per i polli è un gallo con la voce di Mel Gibson che può apparentemente volare: l'uccello in fuga sarà in grado di volare nel nido?

Uno dei primissimi film d'animazione di Dreamworks - e il primo lungometraggio di Aardman - Chicken Run detiene ancora il record per l'animazione in stop motion con il maggior incasso di tutti i tempi. Con un sacco di azione slapstick per i bambini e riferimenti intelligenti per gli adulti, il plauso della critica è stato così unanime che c'è stato un tentativo fallito di far nominare il film per l'Oscar come miglior film, spingendo l'introduzione del premio per il miglior film d'animazione. I personaggi classici torneranno in ritardo Sequel di Chicken Run , che stranamente è stato realizzato in collaborazione con Netflix. – Daniel Furn

Il grande Lebowski

SEAC

Uno dei film più cool degli anni '90, l'insolito seguito di Fargo dei fratelli Coen presenta una delle storie poliziesche più rilassanti mai girate. Quando il fannullone Jeff 'The Dude' Lebowski si fa urinare il tappeto in un caso di scambio di identità, riunisce i suoi compagni di bowling per ottenere un risarcimento dal vero obiettivo, che sembra essere un ricco milionario. The Dude si ritrova quindi coinvolto in un complesso complotto di rapimenti che coinvolge la mancanza di soldi per il riscatto, un sacco di bowling e alcune sequenze oniriche davvero tristi.

Con personaggi eccentrici, sequenze oniriche esagerate e una trama intenzionalmente complicata, Il grande Lebowski inizialmente ha ricevuto recensioni contrastanti. Tuttavia, da allora è diventata la definizione di un cult, completo di proiezioni di mezzanotte, cosplayer, l'annuale Lebowski Fest che si svolge ogni anno e persino la religione Dudeism.

Il grande Lebowski aveva un cast d'insieme impressionante, ma il film appartiene a Jeff Bridges come protagonista iconico 'The Dude'. John Goodman interpreta l'amico intrigante del Dude Walter, con Julianne Moore nei panni della figlia del Dude, Maude. Nel cast ci sono anche Steve Buscemi, Philip Seymour Hoffman, Tara Reid e Sam Elliott, insieme a John Turturro che ha diretto lo spin-off The Jesus Rolls. – Daniel Furn

La grande casa del divertimento di zia Donna Donna

Netflix

Una recente aggiunta internazionale a Netflix, Big Ol 'House Of Fun di Aunty Donna presenta il gruppo comico australiano Aunty Donna che ci porta in un'avventura assurda attraverso le loro vite quotidiane in questo sketch show. Aunty Donna è, in modo confuso, un gruppo composto da uomini, vale a dire gli attori Mark Samual Bonanno, Broden Kelly e Zachary Ruane, il regista Sam Lingham, il regista Max Miller; e il compositore Tom Armstrong. Il gruppo si è formato originariamente nel 2011 con l'intenzione di esibirsi esclusivamente in spettacoli comici dal vivo, prima di espandersi in podcast, un canale YouTube e ora in TV.

Ricevendo recensioni entusiastiche dalla critica e persino paragoni con il leggendario Monty Python, Big Ol' House Of Fun di Aunty Donna presenta il gruppo come versioni romanzate di se stessi - così come molti altri personaggi - in una versione intensificata della loro vita quotidiana attraverso la satira, la parodia , giochi di parole e numeri musicali esplosivi. Cerca gli impressionanti cameo delle celebrità, tra cui Ed Helms di The Office (che è anche produttore), il cantante Weird Al Yankovic, Kristen Schaal di Bob's Burgers e lo stesso Homelander Antony Starr.

Se ti piacciono le commedie assurde, allora questo è per te: le trame includono la lavastoviglie del gruppo che diventa senziente, la ricerca di un bottino di pirati di miliardi di anni e una sfida per vincere il maggior numero di medaglie alle Olimpiadi del 2000. – Daniel Furn

i suoi materiali oscuri - stagione 3

Patria

BBC

La politica dei parchi giochi entra sotto i riflettori della commedia in questa sitcom molto britannica che sarà molto simile a madri, padri e chiunque abbia dovuto fare regolarmente la scuola. La classe media Julia Johnson è costretta ad adottare un approccio più pratico alla scuola dei suoi figli quando sua madre decide di smettere di fare la babysitter, e presto viene spinta nel mondo mamma-mangia-mamma delle Alpha Mamme della scuola e nella competitività che ne deriva.

Il lato non romantico della maternità è in piena mostra qui, con qualsiasi rappresentazione affascinante evitata a favore di scenari molto più realistici come il regno del terrore del PTA, l'accusa di una pandemia di nit e il vero caos che nasce dal tentativo di ospitare una festa per bambini . Un successo critico consistente – abbiamo dato alla terza stagione cinque stelle su cinque nella nostra recensione di Motherland – non è sorprendente se si considera il talento nella sala di scrittura: Sharon Horgan di Catastrophe e la comica Holly Walsh sono tra coloro che hanno scritto le prove e i traumi del medio- maternità di classe.

Anna Maxwell Martin di Line of Duty assume un ruolo molto diverso nei panni della disorganizzata Julia appena presentata alle Alpha Mams, mentre Diane Morgan di After Life interpreta la schietta Diane. il terrore Paul Ready è il papà casalingo che cerca – e fallisce – di integrarsi nelle Alpha Mamme, mentre Lucy Punch degli Hot Fuzz interpreta il leader superficialmente educato del gruppo. – Daniel Furn

La vita di Brian dei Monty Python

Liberamente ispirato a Doc Brown e Marty McFly di Ritorno al futuro, stravagante sitcom animata Rick & Morty scava a capofitto in concetti come realtà alternative, microversi e simulazioni per estrarre materiale comico fresco. Lo spettacolo segue il genio scontroso Rick Sanchez mentre intraprende ogni sorta di avventure intergalattiche con il suo timido nipote Morty, con grande dispiacere della sua devota figlia Beth, del suo insicuro marito Jerry e della loro figlia adolescente Summer. Sebbene la serie sia per lo più di natura episodica, ci sono alcune trame in corso, con una delle preferite dai fan che segue il Council of Ricks, un gruppo di Rick di diverse dimensioni.

Questa serie meravigliosamente fantasiosa è nota per dilettarsi con teorie scientifiche raramente viste in una commedia, alcune in qualche modo realistiche (le dimensioni parallele giocano un ruolo importante) e alcune completamente là fuori (siamo sicuri che tutti voi abbiate sentito parlare di Pickle Rick). Tuttavia, altrettanto intelligenti sono alcuni colpi di scena narrativi e battute dei personaggi: in mezzo a tutto il caos cosmico, la serie può battere un colpo emotivo dal nulla.

Il co-creatore Justin Roiland fa il lavoro pesante dando voce sia a Rick che a Morty, anche se è affiancato da Sarah Chalke (Scrubs) come Beth, Chris Parnell (30 Rock) come Jerry e Spencer Grammer (greco) come Summer. – Daniel Furn

Vivere con te stesso

Cosa c'è di meglio che avere la star amabile e senza età Paul Rudd come protagonista di una serie comica? Avere due Paul Rudd ovviamente! Rudd svolge doppi compiti in questo affascinante originale Netflix, che vede il malandato copywriter Miles Elliot subire un misterioso trattamento per diventare il suo io migliore, solo per finire per clonarsi. Con il suo clone il suo superiore in ogni modo, Miles deve imparare a, beh, vivere con se stesso, in particolare una versione più ottimista e motivata di se stesso.

Con una star simpatica come Paul Rudd, è un gioco da ragazzi averlo nella sua sitcom che interpreta due ruoli, e lo spettacolo riesce in gran parte al carisma che si irradia dai due Rudd. Sebbene la serie sia in gran parte leggera e giocata per ridere, solleva anche alcuni dilemmi etici – con la moglie di supporto di Miles, Kate, comprensibilmente, un po' in conflitto.

Gli spettatori britannici saranno piacevolmente sorpresi di vedere la comica Aisling Bea in un ruolo importante nei panni di Kate, la moglie architetto di Miles che subisce lo shock di una vita. In Living With Yourself si unisce Alia Shawkat (Arrested Development) nei panni della sorella di Miles, Maia, Desmin Borges (Utopia) come collega Dan e Karen Pittman (Luke Cage) come capo di Miles. – Daniel Furn

Comunità

Liberamente basato sulle esperienze universitarie del creatore Dan Harmon, Comunità segue il tentativo dell'ex avvocato Jeff Winger di attraversare il college della comunità, solo per formare inavvertitamente un gruppo di studio con altri sei studenti non corrispondenti. E che studenti erano – non solo lo spettacolo ha portato Donald Glover e Alison Brie all'attenzione del mondo, ma Joel McHale (Ted), Gillian Jacobs (Love), Danny Pudi (Mythic Quest), Yvette Nicole Brown (Big Shot) e Ken Jeong (Una notte da leoni).

Quella che è iniziata come la solita commedia universitaria, Community ha presto trovato la sua identità unica con le sue metatrame e parodie di altri programmi TV, film e interi generi, il tutto rimanendo fedele ai suoi personaggi/ambientazione universitaria. Lo spettacolo è famoso in particolare per i suoi episodi di paintball: basta vedere quanti riferimenti a film d'azione riesci a individuare nei 20 minuti di durata.

Infamemente afflitto da problemi dietro le quinte e valutazioni basse mentre era in onda, Community da allora è diventato un successo di culto che ha ricevuto un aumento di popolarità nel 2020 quando è stato aggiunto a Netflix in tutto il mondo, il cast si è riunito per una lettura da tavolo e McHale e Jeong ha avviato un podcast a tema comunitario. Lo spettacolo ci ha regalato sei stagioni straordinarie: siamo più fiduciosi che mai per il film. – Daniel Furn

L'ufficio (Stati Uniti)

Mentre l'edizione britannica estremamente influente di L'ufficio potrebbe aver lasciato il servizio di streaming per ora, Netflix si vanta ancora L'ufficio USA , una bestia rara in quanto è un adattamento americano che è probabilmente buono quanto l'originale.

Oltre a spostare le buffonate imbarazzanti da Slough a Scranton, la premessa rimane praticamente la stessa: una troupe di documentari segue le vite monotone dei dipendenti di un'azienda cartaria a Slough e la noia, gli scontri dell'ego e gli imbrogli che ne conseguono. Ciò che eleva davvero lo spettacolo, tuttavia, è il pluripremiato ruolo di Steve Carrell nei panni di Michael Scott, il cui comportamento inappropriato, battute degne di rabbrividire e autoillusioni forniscono gran parte della commedia per la serie.

Dopo una prima stagione mista nel tentativo di imitare la serie britannica, lo spettacolo alla fine ha trovato la propria identità trasformando Michael in un personaggio molto più simpatico e ben intenzionato rispetto alla sua controparte di David Brent, trovando una formula vincente che è durata per ben nove stagioni e 201 episodi. Non ha fatto male che la sitcom abbia fatto un uso eccellente anche del suo cast di supporto, con Ed Helms, Mindy Kaling, Craig Robinson ed Ellie Kemper che sono diventati grandi star.

Nielsen ha nominato The Office come lo spettacolo più trasmesso in streaming su Netflix negli Stati Uniti, un'impresa non da poco. – Daniel Furn

Cattive ragazze

Immagini di primaria importanza

La cara commedia Tina Fey ha inchiodato il compito piuttosto difficile di scrivere materiale riconoscibile per adolescenti in questo successo del 2004 che trascende di gran lunga la maggior parte dei drammi delle scuole superiori. Il film segue Cady Heron che fa amicizia con la cricca di ragazze A-List 'The Plastics' dopo essere stata convinta a sabotarli, solo per innamorarsi dell'ex fidanzato del leader.

Il film infinitamente citabile è rimasto una visione essenziale per le ragazze adolescenti di tutto il mondo, ma il dialogo intelligente di Tina Fey e la decostruzione delle cricche delle scuole superiori rimangono un orologio divertente a qualsiasi età. Il seguito cult del film ha portato a un sequel realizzato per la televisione nel 2011 e persino a un musical di Broadway nel 2018, ben quattordici anni dopo il debutto del film. Da allora il film è diventato un fenomeno della cultura pop: GIF e meme del film sono sempre presenti sui social media, con il 3 ottobrerdsoprannominato non ufficialmente 'Mean Girls Day' dopo che la data è stata inserita nel film.

Il film ha visto Lindsay Lohan al culmine della sua celebrità comica adolescenziale, così come Rachel McAdams in un ruolo da protagonista come Regina George 'di plastica'. Anche Amanda Seyfried fa il suo debutto cinematografico come la svampita Karen Smith, mentre Tina Fey ha anche un piccolo ruolo insieme alla collaboratrice di lunga data Amy Poehler. – Daniel Furn

Io non ho mai

LARA SOLANKI/NETFLIX

Proveniente dalla scrittrice e star statunitense di The Office Mindy Kaling, Io non ho mai esplora la vita quotidiana di un moderno adolescente indiano-americano di prima generazione. La quindicenne Devi Vishwakuma di Los Angeles spera di migliorare il suo status sociale al secondo anno di liceo, ma una tragica perdita la vede invece alle prese con il dolore, i problemi scolastici, la sua identità indiana e un rapporto sempre più teso con sua madre.

Basato sull'infanzia di Kaling, questo dramma liceale incentrato sugli indiani-americani è stato elogiato per la sua rappresentazione degli asiatici del sud a Hollywood e per la rottura degli stereotipi dei personaggi asiatici nella televisione per adolescenti. Lo spettacolo è anche felice di basarsi su temi emotivi mentre Devi elabora il dolore e impara a bilanciare le sue due culture, fornendo anche le risate obbligatorie che vengono con una commedia per adolescenti.

Il nuovo arrivato Maitreyi Ramakrishnan è stato scelto per interpretare Devi da Mindy Kaling dopo un casting aperto che ha ricevuto 15.000 risposte, nonostante avesse solo 17 anni e non avesse esperienza di recitazione professionale. Poorna Jagannathan (The Night Of) interpreta la madre dermatologa di Devi, mentre Darren Barnet (Agents of SHIELD) interpreta l'interesse amoroso Paxton Hall-Yoshida. Il tennista John McEnroe è una scelta di sinistra come narratore dello spettacolo, con una narrazione ospite di Andy Samberg di Brooklyn Nine-Nine. – Daniel Furn

ragazze di Derry

Netflix

Grande successo irlandese ragazze di Derry ha preso d'assalto il mondo da quando è stato presentato in anteprima su Channel 4 nel 2018 e sta andando sempre più forte. Questa sitcom unica segue un gruppo di ragazze di sedici anni in una scuola secondaria di Derry durante The Troubles, mentre affrontano i dolori della crescita e l'angoscia adolescenziale nel mondo della polizia armata e dei posti di blocco dell'esercito britannico.

Il più grande lancio comico di Channel 4 dal 2004, Derry Girls è stato sommerso dagli elogi della critica con la prima stagione che ha guadagnato un impressionante 100% su Rotten Tomatoes. Lo spettacolo si basa sugli eventi dell'infanzia della scrittrice Lisa McGee, inclusa la scrittura di una lettera alla figlia di Bill Clinton, ed è stato elogiato per aver giustapposto la normale vita da adolescente con la violenza dei Troubles. È stato un grande successo in particolare nell'Irlanda del Nord: è diventato lo spettacolo più visto da quando sono iniziati i dischi moderni nella regione e un grande murale del cast è stato dipinto nella città titolare.

Il cast ora è composto da tutti astri nascenti: l'attrice teatrale Saoirse-Monica Jackson interpreta il ruolo principale di Erin Quinn, ma è affiancata da un gruppo che include Louisa Harland (The Deceived) nei panni della cugina ficcanaso Louisa McCool e Nicola Coughlan (Bridgerton) nei panni della sensibile Claire Devlin. Cerca il cameo di Ardal O'Hanlon di padre Ted. – Daniel Furn

Fratellastri

Columbia Pictures

Will Ferrell è al suo meglio immaturo in questa commedia goofball, che vede una delle sue tante collaborazioni con l'altrettanto esilarante John C. Reilly. La trama è perfetta per la commedia: due uomini-bambini di mezza età sono costretti a vivere insieme come fratellastri quando i rispettivi genitori single si sposano, provocando scoppi d'ira, litigi esagerati tra fratelli e alcune canzoni sorprendentemente orecchiabili.

Step Brothers è arrivato durante l'apice della carriera cinematografica di Ferrell ed è uno dei tanti successi che ha realizzato con il regista partner di lunga data Adam McKay dopo Anchorman e Talladega Nights: The Ballad of Ricky Bobby. Ferrell non è estraneo all'interpretazione di un uomo-bambino e questo film gli dà il partner perfetto in Reilly, con i due coinvolgenti che si scambiano idee sempre più ridicole e si insultano a vicenda prima di formare un'amicizia fraterna. Il film ha anche diversi segmenti musicali improbabili, con Will Ferrell che usa la sua voce cantante e John C. Reilly che suona davvero la batteria.

Dopo averlo adottato in Elf, Mary Steenburgen interpreta ancora una volta la madre di Will Ferrell in Step Brothers, con Richard Jenkins di The Shape of Water come padre single che sposa. Parchi e Divertimento Adam Scott interpreta il fratello biologico di successo di Ferrell, con Kathryn Hahn di WandaVision nei panni di sua moglie Alice. – Daniel Furn

Acchiappafantasmi (1984)

Chi chiamerai? Mentre il messaggio WhatsAapp o la chiamata Zoom possono essere un modo più comune per contattare gli scacciaspiriti in questi giorni, il film stesso regge perfettamente in questi giorni. Siamo sicuri che la canzone orecchiabile di Ray Parker Jr. ti abbia ormai insegnato la premessa, ma per chi non lo sapesse, l'originale Ghostbusters segue un gruppo di ex scienziati che formano una nuova attività catturando fantasmi a New York City. Tuttavia, quando un semidio mutaforma possiede uno dei suoi clienti, avrà molto più che semplici fantasmi da affrontare se apre un cancello dimensionale...

Uno dei film più iconici di tutti i tempi e una delle più grandi commedie degli anni '80, Ghostbusters è diventato un fenomeno culturale con due film successivi, diverse serie animate e più videogiochi, con il sequel Ghostbusters: Afterlife in uscita a 2021. Non è difficile capire perché: la performance impassibile di Bill Murray è stata regolarmente elogiata, mentre il mix unico del film di commedia, fantascienza e azione ha gettato le basi per i blockbuster che abbiamo oggi.

La leggenda della commedia Bill Murray interpreta Peter Venkman, insieme a un impressionante cast corale degli anni '80 tra cui Dan Aykroyd (Blues Brothers), Sigourney Weaver (Alien), Harold Ramis (Stripes), Rick Moranis (Spaceballs) ed Ernie Hudson (The Crow). – Daniel Furn

all'oscuro

Stai lottando per far leggere Emma a tuo figlio adolescente? Bene, ecco la soluzione abbastanza divertente: proprio come 10 Things I Hate About You di The Taming of the Shrew, Clueless è un adattamento del famoso romanzo di Jane Austen, appena ambientato in un liceo di Beverly Hills. Proprio come il libro, Clueless vede l'eroina – rielaborata come l'iconica Cher di Alicia Silverstone – tentare di fare il matchmaker con la nuova studentessa Tai, solo per innamorarsi di qualcuno.

La regista Amy Heckerling si è seduta in alcune vere classi del liceo di Beverly Hills per vedere come parlavano gli studenti degli anni '90 e li ha inseriti nel film, con lo slogan di Cher As If! e altre citazioni dal film che presto diventeranno sinonimo di adolescenti degli anni '90. Questo mix di slang attuale e riferimenti letterari ha contribuito a rendere il film un successo duraturo: da allora ha generato una sitcom spin-off, libri, un remake imminente ed è stato l'ispirazione per il video musicale di Iggy Azeala per il successo di successo Fancy.

Alicia Silverstone è stata sinonimo del ruolo della viziata Cher Horowitz sin dall'uscita del film, con gran parte del guardaroba del suo personaggio, in particolare quella gonna scozzese gialla e blazer – che hanno una forte influenza sulla moda e sono ancora indossati oggi. È affiancata da Stacey Dash come migliore amica Dionne, la defunta Brittany Murphy come nuova ragazza Tai e un giovane Paul Rudd come ex fratellastro di Cher e interesse amoroso Josh. – Daniel Furn

Arciere

Dopo 11 stagioni e 12 anni in onda, Archer si sta avvicinando ai livelli dei numeri degli episodi e agli scenari oltraggiosi degni dei Simpson – e non mostra segni di fermarsi. L'animazione auto-referenziale per adulti segue la spia narcisistica Sterling Archer e i suoi colleghi di un'agenzia di intelligence disfunzionale, tra cui la sua sarcastica madre e capo Malory e l'agente sul campo professionale e interesse amoroso Lana Kane.

Tuttavia, lo spettacolo si è dimostrato un maestro della reinvenzione, con le stagioni successive che si sono spostate da una parodia di spionaggio ad antologie autonome, vedendo diverse versioni dei personaggi in nuovi luoghi e periodi di tempo tra cui una LA noir degli anni '40, un 1938 isola tropicale e persino lo spazio. Tuttavia, la formula vincente dello show è rimasta la stessa: grandi quantità di riferimenti alla cultura pop, dialoghi intelligenti e meta-scherzi. Per coloro a cui piacciono le commedie demenziali intervallate da attacchi d'azione, allora Archer fa per te.

Il veterano dell'animazione per adulti H Jon Benjamin (Bob's Burgers) dà la voce al titolare Archer, con la defunta Jessica Walter come la prepotente Malory e Aisha Tyler di Criminal Minds come voce della ragione Lana. Judy Greer di Ant-Man interpreta la delirante assistente di Malory, Cheryl Tunt, con Chris Parnell di Rick e Morty che presta anche la sua voce al mite contabile Cyril Figgis. – Daniel Furn

Adattamento

Sony Pictures Television

Con uno dei titoli cinematografici più adatti di tutti i tempi, questa eccentrica meta commedia dello scrittore Charlie Kaufman e del regista Spike Jonze è all'altezza della promessa di esplorare il concetto di adattamento. Nicolas Cage interpreta una versione immaginaria di Kaufman mentre lotta per adattare il libro di saggistica The Orchid Thief di Susan Orlean, con le vite dei due scrittori che alla fine si intrecciano in modo imprevedibile.

Kaufman ha basato il film sulle sue esperienze di vita reale nel tentativo di adattare The Orchid Thief, con Adaptation in definitiva il prodotto finale. Il film è un pastiche sul processo di adattamento, che mescola le esperienze di Kaufman, elementi del libro ed elementi fittizi per un film davvero originale che non ti farà vedere di nuovo il blocco dello scrittore allo stesso modo. Se ciò non bastasse, Cage ha il doppio compito di interpretare sia Charlie Kaufman che il suo fratello gemello immaginario Donald, con Donald che riceve anche stranamente la fatturazione come scrittore nel film, il che significa che Charlie ha condiviso la sua vittoria ai BAFTA per la migliore sceneggiatura non originale con l'immaginario Donald.

Nicolas Cage, Charlie Kaufman e Spike Jonze non sono estranei a concetti fuori dal comune avendo precedentemente lavorato insieme a Essere John Malkovich. A loro si uniscono questa volta Meryl Streep come una versione romanzata di Susan Orlean, con Chris Cooper di American Beauty nella forma da premio Oscar come il ladro di orchidee John Laroche. – Daniel Furn

Peep Show

Netflix

Uno spettacolo che sorprendentemente è all'altezza del suo nome, Educazione sessuale è diventato una specie di fenomeno per Netflix. Lo spettacolo segue lo studente insicuro Otis che inavvertitamente inizia una terapia sessuale clandestina nella sua scuola per impressionare il sarcastico emarginato Maeve. Tuttavia, quando inizia a risolvere i problemi del suo compagno di classe, inizia a rendersi conto che dovrebbe affrontare i suoi problemi con la sua schietta madre terapista sessuale e la sua esplorazione del primo amore.

Quella che sembra una facile premessa per una commedia sessuale a buon mercato in realtà si rivela molto di più, con Otis e le sessioni di terapia di sua madre utilizzate per discutere apertamente una serie di questioni sessuali raramente menzionate anche in televisione, con una sorprendente quantità di tenerezza e cura. Insieme a un atteggiamento sano e progressista nei confronti del sesso, lo spettacolo esplora anche questioni relative alla sessualità, all'aggressione sessuale, alla contraccezione e alla pornografia. Essendo una commedia adolescenziale, c'è ovviamente la grande volontà che loro/non faranno una storia d'amore, così come alcune gag disgustose, ma non si sente mai gratuito o non necessario.

La giovane stella nascente Asa Butterfield interpreta l'inconsapevole terapista del sesso adolescente Otis Milburn, con la leggenda di X-Files Gillian Anderson come sua madre super condivisa. Emma Mackey interpreta la ribelle Maeve prima della sua apparizione in Morte sul Nilo , mentre Ncuti Gawa interpreta il migliore amico apertamente gay di Otis, Eric. – Daniel Furn

Dolemite è il mio nome

Netflix

Il pluripremiato ritorno sul grande schermo di Eddie Murphy, Dolemite è il mio nome è un elegante ritorno agli anni '70 in questo film biografico sull'icona della blaxploitation Rudy Ray Moore. Il comico e pioniere del rap Rudy Ray Moore va contro tutte le probabilità per ottenere un successo dal suo alter ego Dolemite, un combattente di kung-fu esilarante e spesso osceno che diventa una sensazione underground. Il film racconta la costruzione dell'iconico film del 1975 Dolemite, un momento spartiacque per Moore e il genere blaxploitation nel suo insieme.

Dopo diversi anni di assenza dai ruoli cinematografici più importanti – e vent'anni dopo l'ultimo ruolo comico vietato ai minori per cui è meglio conosciuto – Murphy è tornato al suo meglio sboccato e osceno. Tuttavia non è solo un ritorno alla forma comica, poiché il film è tanto un omaggio a Rudy Ray Moore quanto una commedia, e Murphy ha ricevuto l'elogio unanime della critica per la sua interpretazione del regista più grande della vita.

Murphy è affiancato da un cast stellare afroamericano, tra cui Keegan Michael-Key (Key & Peele), Mike Epps (Una notte da leoni), Craig Robinson (The Office), Tituss Burgess (The Unbreakable Kimmy Schmidt) e Da'Vine Joy Randolph (Alta fedeltà). Il film presenta anche Wesley Snipes in un ruolo di primo piano nel ritorno, e vede anche le apparizioni di Chris Rock e dei rapper T.I. e Snoop Dogg. – Daniel Furn

Facile un

Proprio come Clueless, Easy A è un'altra commedia del liceo ispirata a un classico romanzo storico, questa volta la scandalosa La lettera scarlatta di Nathaniel Hawthorne. Proprio come il romanzo, anche la protagonista di Easy A, Olive, usa le sue bugie e le sue voci per far avanzare la sua posizione sociale, inizialmente mentendo sulla perdita della sua verginità per coprire il suo noioso fine settimana. Tuttavia, essendo questo il liceo, non passa molto tempo prima che il pettegolezzo faccia girare queste storie fuori controllo, e mentre Olive inizialmente trae profitto dai suoi racconti alti, non passa molto tempo prima che la verità le raggiunga.

Il primo ruolo da protagonista della futura vincitrice dell'Oscar Emma Stone, Easy A è stato il ruolo rivoluzionario dell'attrice e le è valsa la nomination come migliore attrice ai Golden Globes e il premio BAFTA Rising Star. Easy A è uno dei migliori film liceali dell'ultimo decennio circa, che esplora con leggerezza i temi dell'ipocrisia, del conformismo, dell'inganno e del cyber-bullismo, il tutto all'interno di una disinvolta commedia per adolescenti. Non c'è traccia per il 21stoCentury: un adattamento intelligente e divertente della letteratura classica, modernizzato in modo che sia pienamente pertinente per il pubblico di destinazione, completo di vlog in webcam, battute su Tom Cruise e anche sui social media.

Penn Badgley interpreta un interesse amoroso molto più affascinante del suo personaggio in You, con la star di Nickelodeon Amanda Bynes nei panni della devota compagna di classe cristiana Rhiannon. Thomas Haden Church, Lisa Kudrow, Stanley Tucci e Malcolm McDowell sono gli adulti che supervisionano i lavori. – Daniel Furn

Brooklyn Nove-Nove

NBCUniversal

Il successore dell'Ufficio degli Stati Uniti come commedia piacevole degli anni 2010, Brooklyn Nove-Nove prende il popolare formato procedurale della polizia e aggiunge un tocco di commedia sul posto di lavoro. Lo spettacolo segue i dipendenti diversi e disfunzionali nel distretto immaginario mentre lottano con le loro vite personali e si avvicinano agli imbrogli sul posto di lavoro e, occasionalmente, risolvono alcuni crimini.

Nonostante l'attenzione dello show sul crimine, la serie è contagiosamente allegra, in gran parte grazie allo stile comico scherzoso di Andy Samberg di The Lonely Island, che interpreta il personaggio principale spiritoso ma immaturo Jake Peralta. Tuttavia, da allora lo spettacolo ha trovato la sua voce attraverso un cast di ensemble intelligente, con l'impassibile Capitan Holt (Andre Braugher), l'appassionata organizzatrice Amy Santiago (Melissa Fumero), lo sciocco Boyle (Jo Lo Truglio), la dura Rosa Diaz (Stephanie Beatriz), l'adorabile padre Terry Jeffords (Terry Crews) e la sardonica Gina Linetti (Chelsea Peretti).

I dialoghi rapidi dello show e le critiche impassibili hanno presto lanciato un torrente di tormentoni e meme su Internet, con una gag particolarmente iconica dei Backstreet Boys che ha raggiunto 22 milioni di visualizzazioni su YouTube. Tuttavia, lo spettacolo non ha avuto paura di affrontare problemi seri pur mantenendo il senso dell'umorismo: un episodio in cui il personaggio di Terry Crews è profilato razzialmente ha ricevuto elogi particolari e la serie ha vinto un premio GLAAD per la sua interpretazione di persone LGBTQ+. – Daniel Furn

I morti non muoiono

I morti non muoiono

Netflix

Il classico Shaun of the Dead di Simon Pegg potrebbe aver lasciato Netflix, ma il servizio di streaming ha aggiunto un altro zom-com irriverente per riempire il vuoto. Bill Murray (Ghostbusters), Adam Driver (Star Wars) e Chloë Sevigny (American Horror Story) recitano nei panni di agenti di polizia di provincia che devono fare i conti con un'invasione di zombi, con il film che aggiunge un asciutto senso dell'umorismo alla fine del mondo e con una performance particolarmente impassibile di Murray.

Tuttavia, i tre protagonisti sono tutt'altro che gli unici grandi nomi del cast: Steve Buscemi, Danny Glover, Selena Gomez, Rosie Perez, Iggy Pop e Carol Kane stanno tutti prendendo parte a stupide gag di zombi, tra cui un non morto Iggy Pop a caccia di caffè e Swinton dà al defunto un restyling. Il film di zombie è vicino all'esaurimento dopo essere esploso in popolarità un decennio fa, ma la satira del tutto originale e insolita del regista Jim Jarmusch dimostra che c'è ancora vita nel genere. – Daniel Furn

Ieri

E se un giorno ti svegliassi e i Beatles non fossero mai esistiti? Questa è la domanda posta in questa commedia romantica di alto livello del regista Danny Boyle, che vede esattamente questo accadere al musicista in difficoltà Jack. Come ci si aspetterebbe, il film vede Jack usare le canzoni dei Fab Four per raggiungere la celebrità globale per se stesso, ma alcuni colpi di scena lungo la strada assicurano che il film non finisca nel modo in cui ti aspetteresti. Il film si diverte anche molto con la premessa dell'universo alternativo, con i Beatles non l'unica icona della cultura pop a non essere mai esistita...

L'ex attore di EastEnders Himesh Patel continua la sua ascesa a sorpresa verso il successo di Hollywood come Jack, con la collega star britannica Lily James come interesse amoroso di Ellie. La star del Saturday Night Live Kate McKinnon ha una svolta memorabile nei panni della manager Debra e cerca un cameo esteso di Ed Sheeran nei panni di se stesso, oltre a qualche altro cameo a sorpresa... – Daniel Furn

Molto male

Basato su una sceneggiatura che Seth Rogen ed Evan Goldberg hanno iniziato a scrivere quando avevano solo 13 anni (!), forse non sorprende che Superbad sia una versione piuttosto autentica delle giovani amicizie e dell'imbarazzo scolastico. Gli adolescenti e i migliori amici Seth ed Evan sperano di uscire con una grande festa prima di andare in diverse università, ma la loro amicizia viene messa alla prova quando il loro piano per bere alcolici va seriamente storto.

Il film che ha presentato McLovin al mondo, Superbad, è entrato nel pantheon dei classici della commedia moderna del liceo. Il film ha tutte le battute oscene che ti aspetteresti da una commedia del liceo di Seth Rogen, ma sotto tutte le oscenità c'è una storia davvero toccante di amicizia maschile. Dopotutto, era basato su uno reale, con Rogen ed Evans che basavano il film sulle loro esperienze alla scuola secondaria di Vancouver negli anni '90. Originariamente Rogen doveva interpretare Seth, ma a causa della sua età ha finito per interpretare l'agente Michaels.

Tuttavia, al posto di Rogen è stato scelto un giovane Jonah Hill. La sua chimica con Evan di Michael Cera è stata particolarmente elogiata, e Hill, Cera, Rogen, Goldberg e il produttore Judd Apatow hanno continuato a collaborare a una serie di successi comici alla fine degli anni 2000 e 2010. Tuttavia, non erano le uniche stelle rivoluzionarie: Christopher Mintz-Plasse avrebbe continuato a recitare in ruoli comici per adolescenti in Kick-Ass e Neighbours, mentre Emma Stone sarebbe diventata protagonista in Easy A e infine celebrità all'Oscar. – Daniel Furn

Booksmart

Il debutto alla regia dell'attrice Olivia Wilde, Booksmart dimostra di essere una versione fresca e moderna della commedia del liceo. Quando due migliori amici topi di biblioteca si rendono conto di essersi persi un sacco di divertimento mentre studiavano, cercano di stipare quattro anni di opportunità mancate in una notte, che si dà il caso che sia la vigilia della loro laurea.

Una celebrazione dell'amicizia femminile, della crescita e dei momenti speciali di formazione che si svolgono durante i nostri anni scolastici, Booksmart è per molti versi una versione di Superbad scambiata di genere in cui si concentra sul cameratismo giovanile durante una frenetica notte alla fine di liceo – anche con autenticità dato che agli stessi attori è stata data carta bianca per cambiare il dialogo. Tuttavia, Booksmart è anche molto più progressista di Superbad, in particolare nella sua rappresentazione della comunità LGBTQ+: la protagonista Amy è dichiarata lesbica ma la sua sessualità non domina il suo personaggio e non influisce sulla sua amicizia platonica con Molly.

La star nascente Kaitlyn Dever, meglio conosciuta per il suo ruolo acclamato dalla critica in Unbelievable, interpreta la libresca Amy Antsler, mentre la star di LadyBird Beanie Feldstein – che è anche la sorella di Jonah Hill – interpreta la migliore amica altrettanto studiosa Molly Davidson. L'attrice di Animali fantastici Jessica Williams interpreta la loro insegnante preferita Miss Fine, con la star di Friends Lisa Kudrow nei panni della mamma di Amy e Jason Sudeikis di Ted Lasso nei panni del preside Brown. – Daniel Furn

Arrivando in America

Arsenio Hall e Eddie Murphy

Paramount Intl Pictures

Con il sequel a lungo ritardato Coming 2 America finalmente rilasciato, puoi capire perché i fan hanno aspettato decenni per un sequel ora che l'eccellente originale è stato aggiunto a Netflix. Rilasciato nel 1988 all'apice dei poteri di Eddie Murphy, Coming to America vede il comico interpretare il viziato principe africano Akeem Joffer, che come suggerisce il titolo viene in America per cercare una moglie. Prima, però, deve mimetizzarsi come un normale newyorkese, più facile a dirsi che a farsi...

Eddie Murphy e il collega comico Arsenio Hall appaiono in più ruoli in questa classica commedia sullo scontro culturale, interpretando i rispettivi ruoli del principe Akeem e del suo amico Semmi, nonché di molti dei personaggi carismatici che incontrano lungo la strada. Come in molte delle commedie degli anni '80 di Murphy, Coming to America è occasionalmente romantico, spesso crudo e sempre esilarante, con la scena del barbiere ancora il tentativo di maggior successo di Murphy di interpretare più personaggi.

Il film era anche notevole all'epoca per il suo cast prevalentemente nero, con leggende della recitazione come James Earl Jones (Star Wars), John Amos (The West Wing) e Madge Sinclair (Roots) che si univano a Murphy e Hall come governanti del regno immaginario. di Zamunda. – Daniel Furn

La ballata di Buster Scruggs

Un film comico diverso da tutti gli altri, i fratelli Coen hanno intrapreso la rara strada di realizzare un film antologico nel loro primo film realizzato per lo streamer Netflix. La ballata di Buster Scruggs è divisa in sei vignette separate e, sebbene ciascuna sia distinta e separata, tutte condividono la stessa ambientazione occidentale e il tema di fondo della morte. Certamente non suona allegro, ma i fratelli Coen di tutte le persone sanno come estrarre la commedia dalle trame più oscure.

Presentato come un romanzo western da dieci centesimi, i sei alti racconti seguono le avventure piuttosto violente di un cowboy cantilenante, uno sfortunato rapinatore di banche, un impresario itinerante, un cercatore brizzolato, una stanca carovana e un viaggio in diligenza forse soprannaturale. Passando dall'assurdo al profondo all'ironico in un batter d'occhio, va notato che non tutti i cortometraggi sono una commedia semplice con qualche dramma oscuro mescolato anche lì: è una vera corsa sulle montagne russe. Immagina se Pulp Fiction fosse un western composto da storie separate e sei vicino al tono unico che questo film ha raggiunto.

Allo stesso tempo sia fresca che vecchio stile, ogni storia sembra un autentico western con panorami ampi e vera grinta, anche se le storie stesse sono tutt'altro che convenzionali. È aiutato da un cast incredibile nei sei segmenti: Tim Blake Nelson, abituale dei fratelli Coen, interpreta in modo memorabile l'iconico Buster Scruggs, ma è affiancato da artisti del calibro di James Franco, Liam Neeson, Brendan Gleeson, Harry Melling e Zoe Kazan. – Daniel Furn

Sii sempre il mio forse

Ed Araquel / Netflix

Netflix ha avuto un successo travolgente nel creare le proprie rom-com di recente – e Sii sempre il mio forse è uno dei loro migliori. Co-scritta dalle star Ali Wong e Randall Park, questa commedia romantica segue due amici d'infanzia Sasha e Marcus la cui avventura adolescenziale finisce male spingendo i due a smettere di parlare per i successivi 15 anni. Quando si riconnetteranno da adulti le scintille sono ancora lì, quindi nonostante la carriera impegnativa di Sasha e le paure di Marcus, potrebbe funzionare?

Ali Wong sarà ben nota agli spettatori di Netflix per i suoi stand up special Baby Cobra e Hard Knock Wife e conosce davvero Randall Park di WandaVision da oltre 20 anni, con i due che pianificano di realizzare la propria versione di Harry ti presento Sally per un po' di tempo. Tuttavia, il film è principalmente noto per il suo inaspettato cameo di celebrità, con Keanu Reeves non solo che appare come l'appuntamento di Sasha, ma interpreta una odiosa versione hipster di se stesso. Arrivato al culmine del Keanussance dopo l'uscita di John Wick Capitolo 3, Reeves ha quasi rubato il film nelle sue brevi scene, e non solo è coinvolto nello scherzo, ma ha suggerito molti di loro lui stesso - ora è così che giochi contro genere. – Daniel Furn

Gli altri ragazzi

Columbia Pictures

La commedia d'azione poliziesca ha avuto un po' di declino dai tempi d'oro degli anni '80 e '90, ma questo sforzo del 2010 del comico Will Ferrell e del regista Adam McKay è un 21 stellato.stoaggiornamento del secolo. Ferrell si unisce a Mark Wahlberg nei panni della coppia di poliziotti non assortiti di questo film, che coglie l'opportunità di abbattere un losco capitalista e diventare proprio come i migliori poliziotti idolatrati della città. Per prima cosa, ovviamente, devono mettere da parte le loro differenze, con risultati esilaranti.

Con alcune scene d'azione sorprendentemente impressionanti per una commedia, The Other Guys bilancia perfettamente la stupidità di Ferrell con alcune parodie intelligenti dei tropi dei film polizieschi per un film sottovalutato che è molto più divertente di quanto ci si possa aspettare. Non sorprende che questo sia uno dei maggiori successi al botteghino di Will Ferrell: le sue collaborazioni con McKay hanno già prodotto commedie d'oro come Anchorman e Step Brothers.

Le star Will Ferrell e Mark Wahlberg hanno dimostrato di avere una chimica sorprendentemente grande, e in seguito i due avrebbero collaborato di nuovo a Daddy's Home e al suo sequel diversi anni dopo. Samuel L Jackson e Dwayne 'The Rock' Johnson sono scelte perfette come i migliori detective arroganti della città, con Eva Mendes come moglie medico di Ferrell e Michael Keaton come capitano della polizia senza fronzoli. Cerca Steve Coogan in una scena di interrogatorio particolarmente memorabile e cameo di artisti del calibro di Tracy Morgan, Brooke Shields e i wrestler Billy Gunn e Brian James. – Daniel Furn

Fiori

Olivia Colman è la regina di Hollywood in questi giorni, ma prima del suo turno da vincitore dell'Oscar il tesoro nazionale era il tesoro della commedia britannica. Colman ha iniziato con l'eccentrica commedia oscura Peep Show e nel 2016 ha opportunamente seguito l'eccentrica commedia dark Flowers , seguendo la famiglia Flowers composta dall'autore Maurice (Julian Barratt) e dall'insegnante Deborah (Colman) che stanno a malapena evitando il divorzio. Disfunzionale è la parola per questa famiglia: Maurice lotta con oscuri segreti mentre Deborah lotta con il sospetto che Maurice abbia una relazione, mentre i loro gemelli disadattati di venticinque anni competono per l'affetto di un vicino.

Con un umorismo insolito non dissimile da The Favourite di Colman, Flowers trova tuttavia un nucleo emotivo sorprendente tra l'umorismo nero come la pece e le battute eccentriche. In particolare, lo spettacolo è stato elogiato per la sua gestione della malattia mentale: papà Maurice è chiaramente depresso e incapace di parlarne con la sua famiglia nella prima serie, mentre alla figlia Amy viene diagnosticato un disturbo bipolare nella seconda serie. Lo spettacolo ha lavorato con l'organizzazione di beneficenza Mind per una rappresentazione accurata della malattia mentale, pur conservando il senso dell'umorismo: piangerai con lacrime e risate mentre lo spettacolo rimane mortalmente serio riguardo al suo argomento attraverso battute farsesche, costumi pazzi e situazioni stupide. – Daniel Furn

Ex fidanzata pazza

Il CW

La pazza ex fidanzata è da tempo un tropo popolare non solo in televisione ma nella cultura pop in generale, ma ora finalmente il personaggio ottiene un po' di profondità nel suo show personale. Come ci si potrebbe aspettare, la trama segue una giovane avvocato che lascia il suo lavoro a New York e si trasferisce in California nel tentativo di riconquistare il suo vecchio fidanzato del liceo.

Tuttavia lo spettacolo diventa molto più della commedia romantica standard che ti aspetteresti dalla premessa: lo spettacolo è stato elogiato per la sua sensibile esplorazione della malattia mentale quando al personaggio principale viene diagnosticato un disturbo borderline di personalità, nonché per normalizzare argomenti come sessualità femminile e sistema riproduttivo.

Proprio come Community, Crazy Ex-Girlfriend ha ricevuto recensioni entusiastiche dalla critica e dagli spettacoli di premiazione, ma non è riuscito ad attirare un vasto pubblico ed è stato uno degli spettacoli con il punteggio più basso mai rinnovato per quattro stagioni. Tuttavia, è stata una mossa che ha chiaramente ripagato: da allora lo spettacolo ha guadagnato un notevole seguito di culto, con un tour dal vivo con il cast esaurito dopo la conclusione dello spettacolo.

La co-creatrice Rachel Bloom interpreta anche il personaggio titolare Rebecca, con Vincent Rodriguez II (Insatiable) nei panni dell'ex fidanzato che cerca di riconquistare. Santino Fontana (Frozen) interpreta l'amico Greg che lotta con l'alcolismo e i sentimenti complicati per Rebecca, mentre Donna Lyne Champlin (Birdman) è la collaboratrice e migliore amica di Rebecca. – Daniel Furn

Bussare

Studi universali

Il ruolo da protagonista di Seth Rogen, Molto incinta è stata una delle commedie di maggior successo e iconiche degli anni 2000. Una classica commedia di coppia non assortita, Molto incinta è quello che ti aspetteresti dal titolo: quando la personalità dei media Alison si ritrova incinta dopo un'avventura di una notte con Ben, il festaiolo disoccupato, i due hanno alcune grandi decisioni da prendere.

Proprio come 40 anni vergine – interpretato anche da Rogen e diretto da Judd Apatow – Molto incinta riesce a trovare la dolcezza tra le inevitabili battute volgari, con Ben che impara ad assumersi alcune responsabilità e Alison che aiuta sua sorella a sistemare il suo matrimonio infelice. Katherine Heigl è un'ottima scelta come opposto di Rogen, con i due che spingono il film oltre uno strano cliché di coppia a una rappresentazione genuina di due persone diverse che si uniscono e crescono per il loro bambino.

Seth Rogen e Judd Apatow sono famosi per aver scelto spesso i loro amici di Hollywood, e Molto incinta non è diverso: compaiono tutti Jason Segel, Jonah Hill, Jay Baruchel e Martin Starr, con cameo di Steve Carrell e James Franco. Leslie Mann interpreta anche la sorella di Alison, Debbie, con Paul Rudd nei panni del suo lontano marito, con i due che riprendono i loro ruoli per lo spin-off This Is 40. – Daniel Furn

Dopo la vita

Ricky Gervais è noto per aver spinto i confini con il suo umorismo shock, e questo ruolo di vedova in lutto gli dà ampie opportunità di farlo di nuovo, anche se con una svolta emotiva sorprendentemente efficace. Dopo la vita è la sitcom di grande successo creata, scritta e diretta da Ricky Gervais, che segue il bravo ragazzo Tony che cambia dopo la morte inaspettata della moglie. Determinato a punire il mondo, Tony inizia a fare e dire quello che vuole nonostante le conseguenze, pensando a questo come al suo superpotere, ma questo viene minato quando i suoi amici e la sua famiglia continuano a cercare di renderlo una persona migliore.

Ricky Gervais è noto per aver realizzato sitcom di successo e After Life non fa eccezione, con Netflix che ha stretto un accordo multiprogetto con lui nel 2020 che includeva una terza serie della commedia drammatica nera. After Life è per molti versi simile ai precedenti progetti di Gervais, con il personaggio principale usato per fornire sbiadimenti avvizziti e occasionalmente creare scenari che fanno rabbrividire, ma questa serie si basa su alcuni video davvero commoventi lasciati per lui dalla moglie morta, portando a una sottile esplorazione del dolore e della depressione – vista meglio nelle scene più tranquille in cui Tony si prende cura del padre affetto da demenza (David Bradley) e parla regolarmente con una vedova (Penelope Wilton) al cimitero. – Daniel Furn

Schitt's Creek

CBC

Il lungo sottovalutato Schitt's Creek ha trascorso diversi anni sotto il radar come uno dei cult preferiti, con la serie che ha ricevuto interesse mainstream solo dopo essere stata aggiunta a Netflix e aver vinto tutti e sette i principali premi comici agli Emmy del 2020. La serie canadese segue la famiglia Rose, che si trasferisce nella città titolare che una volta aveva acquistato per scherzo dopo che il loro manager ha sottratto i fondi della famiglia. Lì devono imparare a vivere senza i loro privilegi coccolati, così come l'uno con l'altro, tra cui l'ex CEO Johnny Rose, la moglie Moira e i figli adulti David e Alexis.

La serie è stata concepita dall'attore di David Dan Levy, che ha sviluppato la serie con suo padre e la star di American Pie Eugene Levy, che è stato anche scelto come suo padre sullo schermo Johnny. Lo spettacolo è davvero un affare di famiglia, quindi, il che potrebbe aiutare a spiegare il plauso della critica che lo spettacolo ha ricevuto in tutte e sei le stagioni. Lo spettacolo è una delle sitcom canadesi di maggior successo di tutti i tempi, vincendo 18 Canadian Screen Awards nel suo paese d'origine, ma guadagnando anche elogi in tutto il mondo, vincendo anche nove Emmy, di cui sette da record solo alla cerimonia di premiazione del 2020.

Ad unirsi ai due Levy c'è l'attrice di Home Alone Catherine O'Hara, che interpreta la madre meno smemorata ma eccentrica del clan Rose, con Annie Murphy (che presto sarà vista in Russian Doll Stagione 2) nei panni della figlia socialite Moira. – Daniel Furn

Uomo come Mobeen

BBC

Con la terza stagione in arrivo sul servizio di streaming, ora è il momento perfetto per recuperare le gesta dell'espressiva Brummie Mobeen. Scritto e interpretato dal comico emergente Guz Khan, Man like Mobeen segue il personaggio titolare mentre cerca di crescere sua sorella Aqsa, seguire la sua fede musulmana e sfuggire al suo passato criminale come spacciatore di droga. Mentre lo spettacolo trova costantemente umorismo in argomenti delicati, lo spettacolo non ha avuto paura di adottare un approccio serio a questioni come il crimine con coltello, la droga, il razzismo e la religione.

Man Like Mobeen è nato dopo che i video di YouTube di Khan sono diventati virali, spingendo la società di produzione di Steve Coogan, Baby Cow, a produrre un pilota per BBC Three. Lo spettacolo ha ricevuto consensi non solo per il suo umorismo, ma per avere qualcosa da dire sulla complessa realtà dell'essere un musulmano pakistano o un membro della classe operaia nella moderna Gran Bretagna, ed è stato anche elogiato per un raro ritratto autentico di Birmingham nei media. Ogni stagione può essere composta solo da quattro episodi, ma ce ne sono altri in arrivo: una quarta stagione è in arrivo dalla BBC. – Daniel Furn

Felice Gilmore

Studi universali

La seconda commedia intitolata a Gilmore in questa lista, Happy Gilmore è facilmente uno dei film più divertenti, se non il più divertente, nella filmografia divisiva di Adam Sandler. Quando il personaggio del titolo Happy scopre che sua nonna sta per perdere la sua casa, il giocatore di hockey rifiutato adatta le sue abilità per un torneo di golf con un premio in denaro sufficiente per salvare la casa di famiglia.

Le commedie di Adam Sandler non hanno la più grande reputazione quando si tratta di elogi della critica, ma Happy Gilmore in particolare è andato molto meglio con il pubblico ed è considerato un classico della commedia in questi giorni. L'abilità di colpire una pallina da golf a 400 iarde rende una grande commedia slapstick e - insieme ad alcune battute obbligatorie sulla palla - fa l'impossibile rendendo divertente il gioco piuttosto statico del golf. Lo swing di Happy Gilmore è stato imitato dai professionisti del golf di tutto il mondo, ma il film ha avuto un impatto più strano sulla cultura pop facendo sì che più giovani guardassero The Price Is Right – dopo che il film ha visto Sandler litigare con il presentatore Bob Barker.

Adam Sandler, ovviamente, interpreta il protagonista Happy Gilmore, con la futura star di Modern Family Julie Bowen nel ruolo del suo interesse amoroso Virginia Venit. Christopher McDonald interpreta l'ennesimo cattivo dei film per famiglie degli anni '90 nei panni dell'arrogante Shooter McGavin, mentre Frances Bay di Blue Velvet nei panni dell'amata nonna Gilmore. – Daniel Furn

La gente non fa niente

Entrata in ritardo nella mania del mockumentary, People Just Do Nothing aggiunge un tocco di radio pirata al formato di lunga data e un sacco di entusiasmo giovanile. La serie segue un gruppo di MC falliti che gestiscono una stazione radio pirata di West London che trasmette musica garage, drum and bass del Regno Unito. I tanti personaggi memorabili che compongono la troupe di Kurupt FM includono l'autoproclamata leggenda del garage MC Grindah (Allan Mustafa) come leader del gruppo, con DJ Beats (Hugo Chegwin) come secondo in comando e Chabuddy G (Asim Chaudhry) come loro manager commerciante di ruote.

Inizialmente iniziato come cortometraggi online creati dagli amici del college, il filmato è stato visto dai produttori di The Office, portando alla creazione di un pilota per i feed della commedia della BBC e alla fine di una serie completa della BBC Three. Lo spettacolo è andato avanti per ben cinque serie impressionanti, con l'ultima puntata in onda su BBC Two a causa della popolarità dello spettacolo e un seguito del film in uscita nel 2021. People Just Do Nothing è per lo più scritto dai membri del cast, il cui cameratismo esplode fuori dallo schermo dato che sono tutti amici di lunga data nella vita reale, il che potrebbe aiutare a spiegare i BAFTA e i Royal Television Society Awards. – Daniel Furn

Visita la nostra Guida TV per trovare qualcosa da guardare stasera, oppure dai un'occhiata alle nostre guide al le migliori serie su Netflix e il i migliori film su Netflix .