L'assassinio di Gianni Versace: separare i fatti dalla finzione nel nuovo dramma poliziesco della BBC

Dramma


Come ogni buona storia di un vero crimine, l'imminente dramma della BBC The Assassination of Gianni Versace, un dramma in nove parti che approfondisce l'omicidio del magnate della moda, non è stato senza polemiche.

La serie è il seguito di American Crime Story: The People vs OJ Simpson, e ancora una volta il creatore Ryan Murphy si è rivolto a un racconto di saggistica del caso per trovare ispirazione. L'assassinio di Gianni Versace è ispirato al libro Vulgar Favours della giornalista di Vanity Fair Maureen Orth.





  • L'assassinio di Gianni Versace è una rappresentazione imprecisa degli eventi, dice il suo ex amante
  • La famiglia Versace etichetta American Crime Story non autorizzata con Penelope Cruz come un'opera di finzione

Il lavoro di oltre 500 pagine si basa su oltre 400 interviste e migliaia di pagine di rapporti della polizia per raccontare la storia dietro l'uccisione di Versace.

La famiglia Versace ha contestato il racconto del libro del defunto stilista, definendolo un'opera di finzione, e l'ex amante di Versace, Antonio D'Amico (interpretato da Ricky Martin nella serie) ha detto a Radio Times che la serie presentava una rappresentazione imprecisa degli eventi .

Tuttavia, quando la serie è andata in onda negli Stati Uniti, l'emittente FX ha rilasciato una dichiarazione difendendo con forza il bestseller di saggistica Vulgar Favors, ampiamente ricercato e autenticato, aggiungendo: 'Siamo fedeli alla meticolosa segnalazione della signora Orth.

Con tutto questo in mente, gli spettatori devono ricordare che la versione della storia presentata sullo schermo è una combinazione di fatti, finzione e giornalismo investigativo. Alcuni elementi sono stati immaginati per un effetto drammatico, mentre altri eventi della serie - come i presunti incontri di Versace con il suo assassino e gli affari personali della famiglia Versace - sono ispirati ai racconti del libro.

Cosa sappiamo essere vero nella serie e cosa immagina lo showrunner Murphy e lo scrittore Tom Rob Smith? Continua a leggere per saperne di più sui momenti chiave del dramma e sugli eventi che li hanno ispirati.



Per la nostra analisi dell'episodio 2, clicca qui.

*Attenzione: contiene spoiler sull'episodio uno*

Episodio 1: L'uomo che sarebbe diventato Vogue

Gianni Versace/ Edgar Ramirez

L'assassinio di Gianni Versace

La serie prende il via a Miami la mattina della morte di Versace: 15 luglio 1997. Vediamo il magnate della moda (interpretato da Edgar Ramirez nel drama) alzarsi, sorseggiare un espresso e passeggiare per i negozi per prendere un po' di riviste, rifiutando la richiesta di un fan per un autografo lungo la strada. Al suo ritorno a casa viene colpito alla testa da un uomo con un berretto da baseball rosso e occhiali, che procede a fuggire dalla scena. Una colomba, catturata nel fuoco incrociato, giace morta accanto a lui.

Quello che sappiamo essere vero: Versace è stato infatti ucciso in bella vista la mattina del 15 luglio, sui passi verso la sua casa di Miami. E, incredibilmente, lo era anche la colomba.

Mentre le forze dell'ordine cercavano indizi sul movente dell'omicidio, l'uccello morto è stato inizialmente visto come un indizio che l'omicidio potesse essere un colpo di mafia siciliano; una sorta di biglietto da visita. Ma come Rapporti CBS Miami , la colomba si è trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato: un proiettile è passato attraverso Versace, ha colpito il cancello di metallo, si è scheggiato e uno dei frammenti del proiettile ha colpito e ucciso la colomba.

L'assassino: Andrew Cunanan

Andrew Cunanan da adolescente / Darren Criss

Il dramma mostra l'uomo con il cappello da baseball rosso in fuga, esibendo livelli psicotici di gioia per aver ucciso qualcuno della fama di Versace: prende tutti i giornali tappezzati di titoli sull'omicidio. La polizia scopre presto che il sospettato è Andrew Cunanan (interpretato da Darren Criss), un uomo dell'alta società di 27 anni, metà filippino e metà italiano, che è già ricercato per l'omicidio di altre quattro persone.

Le scene successive approfondiscono il passato di Cunanan, esplorando la sua relazione con i coinquilini sposati Elizabeth Cote e Philip Merrill, e un amico del college che lo accusa di mentire sulla sua sessualità.

Quello che sappiamo essere vero:

Nella primavera del 1997, Andrew Cunanan iniziò una follia omicida, uccidendo il suo amico Jeffrey Trail, l'ex amante David Madson, il 72enne imprenditore immobiliare di Chicago Lee Miglin, il custode del cimitero William Reese e infine Gianni Versace.

American Crime Story lo trova alla fine della sua follia, dopo aver scatenato una delle più grandi cacce all'uomo nella storia degli Stati Uniti.

Ma le cose si fanno un po' più grigie quando si tratta della rappresentazione della sua vita personale. Nel libro, la giornalista Orth dedica molto del suo tempo a un ritratto del personaggio dell'assassino, parlando conLa famiglia, gli amici e i conoscenti di Cunanan dalla sua giovinezza fino al suo incantesimo come presunto spacciatore di droga e mantenuto l'uomo a San Francisco a metà degli anni '90. Suggerisce che un crollo finanziario (e probabilmente una spirale di droga) lo abbia portato su un sentiero omicida.

Ci sono numerosi resoconti delle varie bugie che ha raccontato sulla sua educazione, la sua sessualità e la sua statura sociale. L'uomo e la donna con cui viene visto salire a bordo all'inizio del dramma (Lizzie Cote e Phil Merrill) erano una coppia benestante che gli permise di vivere con loro senza pagare l'affitto. Nonostante vivesse apertamente come gay in altri circoli sociali, nascondeva loro la sua omosessualità.

Versace incontra il suo assassino

Edgar Ramirez come Gianni Versace

Nell'episodio uno, un flashback vede Andrew Cunanan avvicinarsi a Versace nell'area VIP di un club gay di San Francisco, iniziando una conversazione suggerendo falsamente che i due si fossero già incontrati sul Lago di Como. La mattina dopo Cunanan mente a Lizzie e Phil, dicendo che aveva scherzato con Versace: se tu sei Gianni Versace, allora io sono Coco Chanel.

Più tardi, i due condividono un drink civettuolo insieme sul palco dell'Opera di San Francisco dopo un'esibizione di Capriccio – Versace aveva disegnato i costumi.

Quello che sappiamo essere vero:

In Vulgar Favours, Orth sostiene, sulla base di numerosi resoconti di testimoni oculari, che Versace e Cunanan si siano effettivamente incontrati nella sezione VIP del night club Colossus, anche se si suggerisce che in realtà sia stato Versace a intavolare una conversazione.

Ha notato che Andrew era in piedi con Eli, ha inclinato la testa e ha camminato nella loro direzione, riferisce Orth. 'Ti conosco', disse ad Andrew. 'Lago di Como, no?'

Meno chiaro è se i due si siano effettivamente incontrati di nuovo all'Opera. Non ci sono veri testimoni oculari, solo la parola di Andrew, che, come impareremo nel corso della serie, è altamente sospetta.

Donatella prende le redini

Penelope Cruz come Donatella Versace

Ore dopo la sua morte, la sorella di Gianni, Donatella (interpretata, piuttosto gelida, da Penelope Cruz) arriva e si occupa degli affari, dopo aver manifestato la sua antipatia per lo sconvolto Antonio D'Amico. Annulla i piani della società di quotarsi alla Borsa di New York.

Quello che sappiamo essere vero:

La società è stata infatti impostata per un'offerta pubblica iniziale (IPO); Versace era negli Stati Uniti nell'estate del 1997 per firmare i documenti. Dopo la sua morte, questo è stato ritardato.

Quanto alla sua relazione con D'Amico, Donatella ha raccontato al New York Times nel 1999: Il mio rapporto con Antonio è esattamente come era quando Gianni era in vita. Lo rispettavo come fidanzato di mio fratello, ma non mi è mai piaciuto come persona. Ahia.

dove vedere game of thrones

La caccia all'uomo si svolge

Darren Criss come Andrew Cunanan

La polizia perde rapidamente le tracce di Cunanan subito dopo l'omicidio. Più tardi, viene rivelato che Cunanan aveva dato a un proprietario di un banco dei pegni locale il suo vero nome, indirizzo e impronta digitale otto giorni prima della sparatoria. Questa informazione è stata trasmessa alla polizia (Cunanan era già nella lista dei ricercati dell'FBI come sospettato di omicidio all'epoca).

Quello che sappiamo essere vero:

Questo è vero. I funzionari di polizia di Miami erano pesantemente criticato per aver perso questa prova cruciale prima dell'omicidio di Versace.

L'assassinio di Gianni Versace inizia mercoledì su BBC2 alle 21:00