Ricky Gervais di After Life rivela il significato dietro l'importante scena finale

Commedia

La terza stagione di After Life è finalmente arrivata a un finale emozionante su Netflix.



La commedia drammatica nera è l'ultima uscita di Ricky Gervais nei panni del vedovo misantropo e giornalista locale Tony Johnson.

Dopo due stagioni in cui ha cercato di vendicarsi del mondo per la morte prematura di Lisa e la caduta in depressione, la fine della terza stagione vede Tony finalmente fare i conti con la sua morte.





Tuttavia, in tipico stile Gervais, la serie si conclude con una svolta misteriosa e il suo significato è sfuggito ad alcuni spettatori.

Quindi, se non sei sicuro di cosa accadrà alla fine della terza stagione di After Life o di cosa significhi, non cercare oltre. Continua a leggere per tutto ciò che devi sapere o dai un'occhiata al nostro Recensione della terza stagione di After Life .

Spiegazione del finale della terza stagione di After Life

Dopo la vita Hampstead

After Life stagione 3 (Netflix)

Cosa è successo alla fine della terza stagione di After Life?

Il finale della terza stagione di After Life si svolge alla Fiera di Tambury, un grande evento comunitario che riunisce gli strani e meravigliosi cittadini per un ultimo evviva prima che la commedia oscura si concluda definitivamente.

Dopo aver condiviso i soldi dell'assicurazione di Lisa tra i residenti di Tambury, Tony, che di solito eviterebbe tali assembramenti, è presente e sul suo miglior comportamento (per una volta), insieme a volti vecchi e nuovi, da Kath di Diane Morgan a Coleen, la newbie di Tambury Gazette, interpretata da Kath Hughes.



Tuttavia, l'episodio finisce avvolto nell'ambiguità e spetta agli spettatori decidere cosa c'è in serbo per Tony.

Sorridendo ai ricordi di Lisa, Tony lascia la fiera mano nella mano con il fantasma di sua moglie. Lisa poi svanisce e, in poco tempo, anche Tony e Brandy svaniscono.

Jack Mooney

Cosa significa la fine della terza stagione di After Life?

L'ambiguo finale, che mostra Tony e Brandy apparentemente trasformarsi in fantasmi, ha lasciato alcuni fan a interrogarsi sul destino di Tony alla fine della terza stagione e a chiedersi se questo significhi che si toglie la vita.

Tuttavia, chattando esclusivamente in TV, Gervais ha spiegato che il vero significato dietro la scena finale di After Life è molto meno oscuro e offre un messaggio edificante sulla speranza.

La fiera è importante perché dura da 500 anni, ha detto del finale. È un posto dove le persone vanno da 500 anni, persone diverse. E il finale dice che moriamo tutti, ma non oggi. E la vita va avanti. Ecco qual è il finale.'

Ha aggiunto: Penso che sia un buon finale, penso che sia un finale promettente e penso che sia un vero finale. E sta solo dicendo che era così. Qual è il prossimo? Perché l'intero spettacolo è incentrato su finali e inizi. Si tratta di persone messe insieme casualmente.

Non puoi scegliere dove sei nato. Non puoi scegliere che cervello hai. Non puoi davvero scegliere chi sei o con chi ti imbatti. Siamo solo anime che fluttuano nella brezza. Questo è il tema', ha aggiunto.

Ha continuato: E, si spera, ti imbatti in qualcuno che fa per te. E [Tony] l'ha fatto, ed è stato perfetto. E sa che non può averlo di nuovo, e ne sono felice. Si pone la grande domanda: se perdi tutto, la vita vale ancora la pena di essere vissuta? E la mia risposta è sì. Se hai qualcosa da fare, se hai qualcosa per cui alzarti, allora continua, perché comunque non hai molto tempo.

After Life stagione 3 è ora disponibile per lo streaming su Netflix. Dai un'occhiata ai nostri elenchi dimiglior serie su Netflixe ilmigliori film su Netflix, o vedicos'altro sta succedendo con il nostroguida tv.