6 domande su Thor: la mitologia di Ragnarok a cui devi rispondere

Film


**ATTENZIONE: SPOILER**

Per un film di Thor, Ragnarok è decisamente eccezionale, e non solo perché è stato un grande successo di critica. Il film Marvel approfondisce le leggende norrene rispetto ai suoi predecessori, ritraendo il momento più esplosivo della mitologia: Ragnarok.

Eppure Thor: Ragnarok proietta il racconto attraverso un filtro a fumetti, uno che distorce gli eventi dei miti originali per portare alla luce una storia più semplice. Alcuni dei cambiamenti sono abbastanza facili da individuare (sì, le leggende di Scandi sono leggere sui wormhole e su The Hulk), ma c'è molto nel film che, sebbene sembri mitologico, è in realtà una creazione Marvel, dai fumetti o dai film.





Quindi, come puoi dire cosa faceva parte del mito e cosa era puramente Marvel? Puoi guardare nella tua copia di 13questocompendi norreni del secolo Edda poetica e Edda in prosa che raccontano la storia, oppure scegli l'opzione facile e consulta le nostre semplici domande frequenti su Ragnarok di seguito.

1. Cos'è il Ragnarok nella mitologia norrena?

Ragnarok (o Ragnarök, come lo scrivono gli svedesi) è l'antica parola norrena che si traduce approssimativamente in The Doom of the Gods. In realtà, è il destino di praticamente tutto: Ragnarok è un insieme di eventi che descrivono la distruzione di gran parte del cosmo. Si conclude con Asgard, la Terra e tutta la vita vivente scagliati in un vuoto vuoto chiamato (brillantemente) il Ginnungagap.

Come il film, questo comporta una massiccia lotta tra gli dei e le creature mitiche. In entrambe le versioni della storia un'enorme figura con una spada fiammeggiante (un demone chiamato Surtur nel film e Surtr nella mitologia) arriva per inghiottire Asgard nel fuoco. Tuttavia, nel mito, Surtr non solo distrugge con successo la casa di Thor, ma anche tutta l'umanità. Tutte le persone tranne un uomo (Lífþrasir) e una donna (Líf) vengono spazzate via quando Surtr brucia il mondo conosciuto nel Ginnungagap.

Quindi, se il film fosse stato fedele al mito originale, Iron Man, Capitan America, Ant-Man, Spider-Man e praticamente ogni eroe Marvel sarebbero stati spazzati via prima dell'Infinity War. Anche il povero Black Panther sarebbe stato ucciso prima del suo film d'esordio.

2. Com'è effettivamente Hela nei miti?

La dea della morte asgardiana raffigurata da Cate Blanchett nel film è molto diversa dal testo norreno. Primo: lei in realtà non esiste nei miti. Beh, non proprio. Sebbene il regno dei morti (chiamato Hel) sia controllato da una donna (chiamata anche Hel, in modo confuso), non è sicuramente raffigurata come una dea. È stata menzionata così di rado che la sua forma è ambigua, il che ha portato alcuni studiosi a teorizzare che lei sia semplicemente la personificazione degli inferi Hel.



(Marvel Studios, TL)

Anche se vedi Hel come un personaggio a sé stante, non è affatto la figlia di Odino e il fratello di Thor, come ti dice la Marvel. Invece, è la figlia di Loki e della gigantessa Angrboda.

Ma non importa in quanto Hel non ha praticamente alcun ruolo in Ragnarok o in qualsiasi altro mito, apparendo solo brevemente in una storia incentrata sulla morte di un Dio chiamato Baldur. Nella mitologia norrena, è al massimo una celebrità di livello C.

3. Thor perde davvero un occhio nei miti?

Molto peggio: muore. Piuttosto che perdere un occhio combattendo Hela come nel film, gran parte del ruolo di Thor in Ragnarok arriva nel combattere Jormungandr (che significa enorme mostro), un gigantesco serpente marino e un altro dei figli di Loki. E questo serpente è sicuramente all'altezza del suo nome , crescendo così grande da poter circondare la Terra con la coda. Jormungandr è anche incredibilmente pericoloso e durante Ragnarok avvelena l'intero cielo.

jumanjii 3

(Marvel Studios, TL)

Sebbene Thor abbia sconfitto il serpente in battaglie prima di Ragnarok, il loro ultimo incontro finisce in un disastro. Il dio del tuono riesce a uccidere il serpente, ma nel frattempo viene ferito a morte dal suo veleno. E non c'è recupero: dopo che Thor uccide Jormungandr fa nove passi e cade morto a terra.

4. Le Valchirie Asgardiane erano davvero una cosa?

Sì, la banda di guerrieri a cui appartiene il personaggio alcolista di Tessa Thompson faceva parte della mitologia norrena. Infatti, il gruppo di soldatesse raffigurate nel film ha avuto un ruolo chiave in diverse storie: sono le figure che hanno deciso chi è vissuto e chi è morto in guerra. E sì, come i film erano noti per entrare nel campo di battaglia su cavalli volanti, un'immagine che ha ispirato molti dipinti e, naturalmente, l'opera Il volo delle valchirie di Richard Wagner.

Il personaggio di Thompson era in realtà basato su una particolare valchiria chiamata Brynhildr, che non è esattamente coraggiosa come l'eroe raffigurato nei film. Sebbene all'inizio fosse una guerriera, si rivela essere l'originale bella addormentata: Odino imprigiona Brynhildr all'interno di un remoto castello, dove deve dormire in un cerchio di fuoco fino a quando non viene salvata.

Brynhildr viene finalmente liberata prima di diventare un tantino, diciamo, sconvolta: uccide il figlio di tre anni del suo ex marito prima di suicidarsi.

Non è certo una trama che speriamo di vedere in un sequel di Ragnarok.

5. Quel lupo gigante del film esisteva davvero nei libri di miti?

Eh si: nei miti, il lupo Fenrir gioca a massiccio ruolo in Ragnarok. Piuttosto che morire per cause naturali come il film descrive, Fenrir è colui che uccide Odino, ingoiando il Dio intero sul campo di battaglia. Tuttavia, non è una mossa particolarmente buona da parte di Fenrir: il figlio di Odino, Víðarr, vendica presto suo padre tagliando la mascella del lupo e uccidendolo.

Degno di nota anche: come Hel e il serpente Jormungandr, Fenrir è un altro uno dei figli di Loki. Non intendiamo giudicare, ma qualcuno non dovrebbe metterlo su un corso genitoriale positivo o qualcosa del genere?

(Marvel Studios, TL)

6. Quale altra mitologia si perde nel film?

Un sacco . E in parte questo è probabilmente per il meglio: gli spettatori del cinema 3D saranno particolarmente contenti che, a differenza del mito, Loki non cavalchi in battaglia a bordo una barca fatta con le unghie dei morti.

Tuttavia, se volevi un'immagine della mitologia norrena, Thor: Ragnarok non è il posto dove guardare. La maggior parte dei punti chiave della trama delle leggende - la morte di Odino e del dio della fertilità Freyr, la fuga della razza dei Nani (seriamente, non chiedere) e la distruzione del cosmo stesso - non sono inclusi. Ma, ehi, nemmeno la Marvel potrebbe contenere tutto questo in un film.

Thor: Ragnarok è nei cinema ora